Danilo Trombin "Viaggio nel Delta del Po"

26:12
 
Condividi
 

Manage episode 291307455 series 1243781
Creato da IL POSTO DELLE PAROLE, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
Danilo Trombin
"Viaggio nel Delta del Po"
Guida sentimentale all'ultima frontiera
Prefazione di Francesco Petretti, biologo, Comitato scientifico WWF Italia
Apogeo Editore
https://www.apogeoeditore.it/
“Ho raccolto decine di animali feriti, di pulcini di varie specie, contribuendo al loro salvataggio, e spesso salvandoli io stesso. Mi sono arrampicato su onde altissime e poi caduto in precipizi senza fondo, solo per uscire in mare. Ho raccolto dati su moltissime forme di vita che popolano questo territorio. Ho conosciuto persone straordinarie, mangiato e bevuto nei posti più impensabili. Ho nuotato nelle acque lente del Po per molte estati. Ho rischiato di essere centrato da una fucilata almeno un paio di volte. Ho percorso chilometri sotto tormente di neve siberiane a Ca’ Venier. Mi sono imbarcato in gennaio con la febbre a 40° e sono sbarcato poche ore dopo sano come un pesce. Ho visto il Fiume avanzare nel mare per decine di metri, e il giorno dopo ritirarsi spaventato per una mareggiata di scirocco. Ho inseguito chimere e scoperto animali rarissimi, uccelli che non si vedevano da secoli, mammiferi che scendono dalle montagne, pesci tropicali e uccelli artici, piante rimaste qui intrappolate da diecimila anni. E ancora, ho visto tartarughe marine risalire il Fiume in estate, delfini morire in laguna, alberi provenienti dalla sorgente adagiarsi su una spiaggia come fosse per sempre. Ho guardato la furia del Fiume in piena mentre spazzava via isole come fossero vascelli di carta, sradicava alberi come stuzzicadenti, e ho visto isole di sabbia ricoprirsi di vegetazione nel giro di qualche giorno e poi un fortunale spazzarle via nel giro di un minuto, come se non fossero mai esistite. Ho visto il Delta cambiare, a volte in meglio altre in peggio, senza lasciare nemmeno più il ricordo del passato. Oggi il Delta è parte integrante della mia vita, e ogni volta che ci vado è un viaggio, sul filo dell’ultima frontiera. Eccomi qui a raccontarlo”.
Danilo Trombin, vive ad Adria, dove è nato nel 1972. Lavora come tecnico faunista nel settore del monitoraggio e della ricerca, soprattutto nel territorio del Delta del Po. Ha pubblicato numerosi articoli scientifici sull’avifauna e collaborato alla stesura di opere divulgative su fauna e flora del Delta del Po. Ha pubblicato con Apogeo Editore, con Emiliano Verza e a cura dell’Ente Parco Regionale Veneto del Delta del Po, il volume "Le Valli del Delta del Po". è autore di "Poesia per chele e carapace" e di "Come ad Ash-Shuwaymiyyah. Lettere dall’Oman". Collabora da sempre con la rivista REM Ricerca Esperienza Memoria ed è tra i fondatori dell’omonima associazione.
IL POSTO DELLE PAROLE
ascoltare fa pensare
https://ilpostodelleparole.it/

4575 episodi