Antonino De Francesco "Il naufrago e il dominatore"

37:06
 
Condividi
 

Manage episode 291418685 series 1243781
Creato da IL POSTO DELLE PAROLE, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
Antonino De Francesco
"Il naufrago e il dominatore"
Vita politica di Napoleone Bonaparte
Neri Pozza
https://neripozza.it/
Il mito di Napoleone è nato con le straordinarie vittorie in Italia. Il generale seppe sapientemente orchestrarlo per legittimare il colpo di stato che segnò la sua ascesa da primo console della Repubblica fino all’incoronazione a imperatore dei francesi e a re d’Italia. Da allora, memorie e resoconti di dubbia affidabilità hanno alimentato la leggenda, oscurando la sua autentica vicenda umana e politica nel quadro della stagione rivoluzionaria.
Scoprire come realmente il giovane e controverso ufficiale venuto dalla Corsica sia diventato il Napoleone dei francesi non è, però, meno affascinante di molta storia costruita ad arte. È quanto accade in queste pagine che riportano al centro della sua biografia la complessità dei fattori che lo guidavano (e condizionavano) nelle sue scelte, innanzitutto lo stato di continua tensione interiore fra poli diversi, talvolta anche opposti, che lo indussero spesso a soluzioni contraddittorie.
In Bonaparte convissero, da un lato, l’ardente patriota còrso votato all’indipendenza dell’isola, il fervente sostenitore dei valori dei Lumi, della Rivoluzione e della Repubblica, il riformatore, padre dell’identità della Francia moderna, il politico all’ossessiva ricerca della legittimazione tramite il consenso popolare e della conciliazione delle esigenze di tutte le parti sociali; dall’altro lato, il rappresentante della piccola nobiltà di provincia ossequiosamente legato ai capisaldi d’antico regime (la famiglia, l’aristocrazia), lo spregiudicato uomo d’armi disposto a ricorrere alla forza per sconfiggere gli avversari, non solo militari (come l’acerrima nemica Inghilterra), ma anche politici (quale il duca d’Enghien), il conquistatore che non esitava a condurre guerre coloniali contro popoli ritenuti barbari e inferiori, nonché il fondatore di una dinastia imperiale, quando i tempi sembravano suggerire un altro indirizzo al corso della storia.
La parabola di Napoleone, così ripercorsa, invita il lettore a riflettere su temi di grande attualità, come le radici profonde dell’identità europea, l’influenza sulla società della propaganda e di un’oculata gestione dell’immagine pubblica da parte dei leader politici, i meccanismi e le distorsioni di un ideale rapporto diretto fra una guida carismatica e il proprio popolo.
Antonino De Francesco insegna storia moderna presso il Dipartimento di studi storici dell’Università degli studi di Milano. È specialista dell’età delle rivoluzioni, ma guarda con interesse anche alla storia del Mezzogiorno. Tra i suoi lavori: L’Italia di Bonaparte (Torino 2011, di prossima traduzione in francese); La palla al piede. Una storia del pregiudizio antimeridionale (Milano, 2012); The Antiquity of the Italian Nation (Oxford 2013, trad. it. L’antichità della nazione, Milano 2020), La guerre de deux cent ans. Une histoire des histoires de la Révolution, Paris 2018, trad. it Tutti i volti di Marianna. Una storia delle storie della rivoluzione francese (Roma 2019 e di prossima pubblicazione in inglese e spagnolo).
IL POSTO DELLE PAROLE
ascoltare fa pensare
https://ilpostodelleparole.it/

4575 episodi