show episodes
 
Il linguaggio attraverso cui la Chiesa esprime la sua Fede e il suo culto a Dio. Ascolta il podcast di Radioromalibera.org dedicato alla Liturgia. Ogni mercoledì e domenica alle ore 15 una nuova puntata. ENTRA NEL CANALE TELEGRAM DI RRL > http://telegram.me/radioromalibera VISITA IL SITO WEB DEL PROGETTO > https://www.radioromalibera.org
 
Loading …
show series
 
Abbiamo imparato senza sforzi a comprendere l'avvicendarsi delle stagioni attraverso i segni che la natura stessa spontaneamente ci fornisce. Quando il fico comincia a cacciare i propri fiori che saranno il frutto gradevole che conosciamo, diciamo che l'estate è vicina. I fatti che accadono intorno a noi e dentro di noi hanno pure un loro linguaggi…
 
La preghiera silenziosa è parente del silenzio religioso e quindi esprime l’umiltà, la riverenza, l’ammirazione e lo stupore con cui la Chiesa amministra e adora il Mistero dell’Altare. “Il Signore è nel Suo santo Tempio. Taccia, davanti a Lui, tutta la terra!” (Ab.2,20). La visione del sacerdote sull’Altare avvolto nel profondo quieto mentre si in…
 
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli una parabola:«Osservate la pianta di fico e tutti gli alberi: quando già germogliano, capite voi stessi, guardandoli, che ormai l'estate è vicina. Così anche voi: quando vedrete accadere queste cose, sappiate che il regno di Dio è vicino.In verità io vi dico: non passerà questa generazione prima che tutto…
 
Nel nostro Ordine: San Silvestro AbateFondatore del nostro Ordine Benedettino Silvestrino.Letture proprie della Solennità:1Reg 19, 4-9.11-15; Ps. 14; Gal. 2,19-20; Mt 19,27-29«Ecco, noi abbiamo lasciato tutto e ti abbiamo seguito; che cosa dunque ne otterremo?» È di Pietro la domanda rivolta a Gesù ma anche di tutti coloro che, come lui, hanno lasc…
 
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:«Quando vedrete Gerusalemme circondata da eserciti, allora sappiate che la sua devastazione è vicina. Allora coloro che si trovano nella Giudea fuggano verso i monti, coloro che sono dentro la città se ne allontanino, e quelli che stanno in campagna non tornino in città; quelli infatti saranno giorni di v…
 
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:«Metteranno le mani su di voi e vi perseguiteranno, consegnandovi alle sinagoghe e alle prigioni, trascinandovi davanti a re e governatori, a causa del mio nome. Avrete allora occasione di dare testimonianza.Mettetevi dunque in mente di non preparare prima la vostra difesa; io vi darò parola e sapienza, c…
 
La visione che ci presenta l'odierna Liturgia della Parola, mentre ci porta a contemplare le meravigliose opere di Dio, rapendoci al di sopra della volta celeste, annuncia anche le dure prove riservate a chi vuol servire il Signore. E' meravigliosamente bello poter unire la nostra voce con quella dello stuolo innumerevole di fedeli che hanno vinto …
 
I sette sacramenti nel Compendio del Catechismo della Chiesa Cattolica e nel catechismo di San Pio X. Cosa è un sacramento, quali sono i sacramenti della Nuova Alleanza e come si distinguono. Il sacramento del Battesimo: la sua importanza primaria e tutti i suoi effetti. Il ministro ordinario, straordinario ed eccezionale del sacramento. Quando amm…
 
La vita dei discepoli del Signore non sarà tranquilla: non mancheranno persecuzioni, tradimenti, tentazioni e inganni. Occorre la perseveranza. Allora si potrà essere salvi, nello sfacelo di tutte le cose. Colui che siede sulla nube, della prima lettura dall'Apocalisse, "simile a Figlio d'uomo", - visione messianica già avuta da Daniele - è Cristo;…
 
In quel tempo, mentre alcuni parlavano del tempio, che era ornato di belle pietre e di doni votivi, Gesù disse: «Verranno giorni nei quali, di quello che vedete, non sarà lasciata pietra su pietra che non sarà distrutta».Gli domandarono: «Maestro, quando dunque accadranno queste cose e quale sarà il segno, quando esse staranno per accadere?». Rispo…
 
La recita silenziosa del Canone dà da intendere che la Consacrazione e l’Atto Sacrificale sono esclusivamente una funzione del Sacerdote. Le preghiere del Canone essendo liturgiche sono quindi da recitare [dal sacerdote] non solo mentalmente ma anche vocalmente, cioè, le parole debbano essere pronunciate con la bocca.…
 
La luce è rigorosamente (sub gravi) prescritta per la celebrazione della Santa Messa. Secondo il decreto della Chiesa, sull’altare durante la Messa devono ardere candele di cera. Le candele debbano essere di cera purissima, e, come regola generale, di color bianco—così anche nelle Feriae di Avvento e Quaresima; solo in casi eccezionali sono ammesse…
 
La Santa Messa quotidiana mette sotto i nostri occhi l’albero della Croce con le sue braccia alzate al cielo, i suoi rami striminziti portano il dolce frutto del Corpo di Cristo. Il Monte Calvario si distende sopra l’Altare proprio davanti ai nostri occhi, e il calice riceve di nuovo il Sangue di Gesù Cristo. Ma allora, pochi hanno potuto testimoni…
 
Il Sacrificio Eucaristico è la corona più gloriosa dell’opera grandiosa della salvezza, e allo stesso tempo, è il memoriale vivente di tutti i misteri di Cristo. Tutto ciò che è misterioso e divino, maestoso e sublime, toccante e commovente, beatificante e consolante, istruttivo ed edificante, nella religione, nell’Incarnazione, nella Chiesa Cattol…
 
Una degna celebrazione della Messa, e la devota partecipazione ad essa...appartengono al mezzo principale per l’acquisto delle virtù; perché la liturgia della Messa, per la sua natura, è incline/intenzionata ad impressionare e commuovere profondamente coloro che ivi partecipano con fede ed attenzione...…
 
Gli atti interiori e gli affetti della virtù della religione, ossia l’adorazione, il ringraziamento, la petizione e la soddisfazione, si manifestano in tanti modi, ma la loro espressione suprema e più solenne si trova nel sacrificio. Il sacrificio è un atto speciale del servizio divino, e, come tale, si differenzia essenzialmente da tutti gli altri…
 
La Sacra Scrittura trasmette spesso queste verità con vivacissime e impressionanti descrizioni. “Il Signore è terribile ed immenso e la Sua potenza è ammirabile” (Sir. 43,29). “Nel turbine e nella tempesta è il Suo cammino e le nubi sono la polvere dei Suoi piedi” (Na.1,3). Dio è il Maestro Supremo e Proprietario dell’universo, perché esso uscì dal…
 
Il sacrificio è un atto, ed è difatti l’atto supremo della religione; perché con l’offerta di sacrifici la Maestà Divina è onorata in una maniera degnissima e perfettissima. La virtù della religione è, per così dire, la radice stessa donde scaturisce il senso di sacrificio, e da essa poi sboccia un fiore bellissimo che diviene preziosissimo frutto.…
 
La professione di fede, che viene proclamata tanto sonoramente e con solennità, deve sempre sgorgare da un cuore gioioso e grato. Incredibilmente grande è la grazia della fede cattolica. Com’è commovente quanto scrive a tal riguardo S. Francesco di Sales: “O Dio, la bellezza della nostra religione tanto mi entusiasma da farmi morire d’amor, e mi pa…
 
La terza ragione per l’inserzione del Credo nel rito della Messa sta nella “particolare solennità”: la Professione di Fede viene cioè talvolta pubblicamente cantata e pregata per accrescere lo splendore esterno della ricorrenza o del S. Sacrificio. In conformità a questo principio, nelle seguenti feste parrocchiali o Messe viene recitato il Simbolo…
 
Il Simbolo contiene la dottrina predicata dagli Apostoli e menziona espressamente il carattere apostolico come attributo della vera Chiesa. Gli Apostoli hanno innestato nel mondo la Chiesa fondata da Cristo e l’hanno diffusa su tutta la Terra. Essi erano strumenti dello Spirito Santo e portatori infallibili della Rivelazione: hanno proclamato tutto…
 
La prima e principale ragione sta nel “Mistero” celebrato. Si prega il Credo, infatti, in quei giorni e in quelle feste il cui fondamento storico o dogmatico è contenuto nel Simbolo; un mistero cioè che è esplicitamente menzionato o almeno sia conosciuto intrinsecamente. Poiché la celebrazione liturgica di tali feste è dedicata alla memoria e alla …
 
Il rito della recita del Credo è semplice. La dizione ad alta voce è un invito a tutti i presenti a unirsi al sacerdote con la bocca e col cuore e proclamare gioiosamente la fede. Mentre si pronunciano le prime parole, si sollevano e aprono le mani per significare il sentimento gioioso dell’anima adorante; poi si tengono congiunte in preghiera all’…
 
In certi giorni e in occasione di certe feste, all’annuncio della Buona Novella fa seguito la Professione di Fede, e il cuore pronuncia con gioiosa gratitudine: Credo! (“io credo”). Quando il Credo viene recitato è come voler dar forma alla risposta, come far eco alla voce di Dio pronunciata a noi attraverso i Profeti e gli Apostoli, infine tramite…
 
Ciascun Vangelo è scelto con riguardo all’anno liturgico e alla sequenza delle sue feste e dei suoi periodi penitenziali. Esso sovrasta in significato e importanza tutte le altre parti mutevoli contenute nel messale, poiché esprime in maniera più completa il concetto basilare della celebrazione della Messa del giorno, il suo senso e la sua particol…
 
Dopo la preparazione con le preghiere sopra descritte, il sacerdote si porta dal centro al lato destro dell’altare, dove il messale dev’essere disposto in altra maniera rispetto a com’era per la lettura dell’Epistola. Il lato posteriore del libro non deve essere parallelo alla parete posteriore dell’altare, ma deve tenere una posizione obliqua.…
 
Loading …

Guida rapida

Google login Twitter login Classic login