Angelus pubblico
[search 0]
Altro

Scarica l'app!

show episodes
 
Loading …
show series
 
Benedetta Capelli - Città del Vaticano Vivere la Quaresima con il Vangelo in tasca e digiunando dai pettegolezzi. Così Papa Francesco, dopo la preghiera mariana dell'Angelus, incentrato sull'episodio della trasfigurazione di Gesù. Solo dall'incontro con Lui, dopo averne tratto benificio, si può - spiega il Pontefice - diventare luce per gli altri o…
 
Al termine della preghiera mariana dell’Angelus il pensiero di Papa Francesco è andato alle 317 studentesse rapite venerdì nel nord della Nigeria da un gruppo criminale. Il Pontefice ha affidato le ragazze alla custodia della Madonna. Nel Paese africano la sicurezza è sempre più deteriorata dall’imperversare di banditismo e gruppi armati che compio…
 
Adriana Masotti - Città del Vaticano All'Angelus, dalla finestra del Palazzo Apostolico, il Papa ha commentato oggi l'incontro tra Gesù e il lebbroso, riportato dal Vangelo, definendoli "trasgressori" della Legge nel segno della vicinanza e della compassione. Un incontro impensabile per la società del tempo, ma, ha affermato, Gesù con questo gesto …
 
Gabriella Ceraso - Città del Vaticano Chinarsi su chi soffre per farlo rialzare, prendersene cura con tenerezza e compassione. Questo è lo stile, questa la scelta preferenziale del Figlio di Dio, come deve esserlo della Chiesa. Ma non si può esercitare la compassione senza attingere forza da un’intima relazione con il Padre. Questa la lettura che i…
 
Alessandro Di Bussolo - Città del Vaticano Ascoltiamo "la parola autorevole di Gesù", portando sempre "in tasca o nella borsa un piccolo Vangelo, per leggerlo durante la giornata" e chiediamo a Gesù la guarigione dei nostri peccati, mali e malattie spirituali. È l’invito che Papa Francesco rivolge ai fedeli nel commentare, prima della preghiera del…
 
Emanuela Campaile - Città del Vaticano All'Angelus, nella seconda domenica dedicata alla Parola di Dio, il Papa commenta l'inizio della predicazione di Gesù raccontata dal Vangelo odierno secondo Marco. La frase pronunciata da Cristo: "II tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo" è un invito, spiega Francesco,…
 
“Ogni chiamata di Dio è un’iniziativa del suo amore”. All’Angelus, recitato nella Biblioteca del Palazzo Apostolico, il Papa rievoca l’incontro di Gesù con i suoi primi discepoli. La scena, si svolge presso il fiume Giordano, il giorno dopo il battesimo di Gesù. “Venite e vedrete”, è la risposta del Messia alla domanda dei due che chiedevano dove f…
 
Benedetta Capelli - Città del Vaticano "Dio vince il male del mondo: abbassandosi e facendosene carico. È anche il modo in cui noi possiamo risollevare gli altri: non giudicando, non intimando che cosa fare, ma facendoci vicini, con-patendo, condividendo l’amore di Dio". E' uno dei passaggi della catechesi del Papa all'Angelus nella Solennità del B…
 
Dopo la preghiera mariana dell’Angelus il Papa ha pregato per le vittime dell’assalto al Campidoglio e ha esortato le autorità e la popolazione a rasserenare gli animi e a promuovere il bene comune. Francesco ha inoltre invocato l’aiuto della Vergine per la riconciliazione negli Stati Uniti.
 
Adriana Masotti - Città del Vaticano L'apostolo Giovanni scrive nel suo Vangelo "Dio si è fatto carne", proprio per dirci che il Signore non disdegna nulla di noi. Lo dice Papa Francesco all'Angelus di questa prima domenica dell'anno. Da sempre Dio ha voluto comunicare con l'umanità, ma non si è fermato ad inviare il Verbo, la Parola, è andato oltr…
 
Adriana Masotti - Città del Vaticano Lo sguardo rassicurante di Maria è un incoraggiamento perché questo tempo sia speso per la nostra crescita umana e spirituale, sia tempo per appianare gli odi e le divisioni, per sentirci tutti più fratelli, sia tempo di costruire e non di distruggere. Così Papa Francesco all’Angelus dalla Biblioteca del Palazzo…
 
Gabriella Ceraso - Città del Vaticano Amore, preghiera e perdono: questo ha contraddistinto la vita del primo martire della Chiesa che si festeggia il 26 dicembre e di tutti coloro che vogliono essere, come lui, testimoni di Gesù cambiando il male in bene. Ne parla il Papa all’Angelus soffermandosi sui gesti d’amore anche piccoli che tutti possiamo…
 
Alessandro Di Bussolo - Città del Vaticano Papa Francesco, al termine della preghiera mariana dell'Angelus, ha invitato i fedeli a recarsi “con solidarietà” davanti al “presepe vivente” che è “nel fratello bisognoso” e a visitare la mostra “100 presepi” sotto il Colonnato di San Pietro, “una grande catechesi della nostra fede”.…
 
Alessandro Di Bussolo - Città del Vaticano All’Angelus dell’ultima domenica d’Avvento, Papa Francesco invita a non pensare a quello che la pandemia ci impedisce di fare, ma a rispondere sì al Signore, come Maria, e a compiere passi concreti verso il Natale, facendo un regalo ad un bisognoso, a cui nessun pensa, e andando a pregare, per liberare il …
 
Antonella Palermo - Città del Vaticano Dopo la preghiera mariana, il Pontefice ha ricordato la sua visita all'alba di stamani, in forma privata, a Piazza di Spagna e poi a Santa Maria Maggiore, non potendo aver luogo il tradizionale omaggio pomeridiano all'Immacolata "per evitare il rischio di assembramento". Ha inoltre salutato i soci dell'Azione …
 
Benedetta Capelli - Città del Vaticano All’Angelus, il Pontefice, ricordando il cammino di fede di Giovanni il Battista, esorta alla conversione che è prima di tutto distacco dal peccato e dalla mondanità e poi scoperta di Dio. La conversione, sottolinea il Papa, è una grazia e pertanto bisogna chiederla con forza.…
 
Alessandro De Carolis - Città del Vaticano Dopo l’Angelus, il Pontefice ha guardato all’albero e al presepe, in allestimento in Piazza San Pietro. Ricordando i segni del Natale ha esortato ad andare a scoprire l’amore di Gesù. Da qui l’invito a tendere la mano verso chi ha bisogno, sottolineando che la pandemia, o qualsiasi altra crisi, non spegne …
 
Francesca Sabatinelli - Città del Vaticano Nel saluto del dopo Angelus, Francesco parla del 40.mo anniversario del terremoto che il 23 novembre 1980 colpì Campania e Basilicata e invita alla solidarietà con le famiglie in difficoltà economica che in questo periodo hanno perso il lavoro
 
Alessandro Di Bussolo – Città del Vaticano All’Angelus, Francesco rilegge la parabola delle dieci vergini, e ricorda che le opere buone di ogni giorno, ispirate all’amore di Cristo, ci permettono di attendere con serenità la festa della vita oltre la morte. Non pensiamo solo al presente, esorta, perché "aspettare il Signore è tanto necessario e bel…
 
Marco Guerra - Città del Vaticano Al termine dell'Angelus, il Papa ha pregato per il buon esito dei colloqui internazionali per la pace in Libia, auspicando l’unità e la stabilità del Paese, e ha rivolto parole di sostegno per i 18 pescatori italiani trattenuti a Bengasi e le loro famiglie. Il Santo Padre ha inoltre ringraziato Dio per la liberazio…
 
Benedetta Capelli - Città del Vaticano "Pagare le tasse è un dovere dei cittadini, come anche l’osservanza delle leggi giuste dello Stato. Al tempo stesso, è necessario affermare il primato di Dio nella vita umana e nella storia, rispettando il diritto di Dio su ciò che gli appartiene. Da qui deriva la missione della Chiesa e dei cristiani: parlare…
 
Adriana Masotti - Città del Vaticano Al centro delle parole di Papa Francesco all'Angelus di questa domrenica l'amore infinito di Dio per tutti gli uomini e le donne, anche per chi ha sbagliato. Commentando la parabola del re che invia i suoi servi ad invitare gli amici al banchetto nuziale per suo figlio, riceve tanti rifiuti, ma non si arrende e …
 
Francesca Sabatinelli - Città del Vaticano Al termine della preghiera mariana dell'Angelus, Francesco questa domenica prega per quanti da giorni sono in pericolo a causa del conflitto nella regione del Nagorno-Karabakh dove la tregua raggiunta risulta troppo fragile. Il Pontefice esprime anche la sua vicinanza alle popolazioni colpite da roghi e in…
 
Amedeo Lomonaco – Città del Vaticano Dopo la recita dell’Angelus, il Papa parla della nuova Enciclica “Fratelli Tutti” firmata ad Assisi. “L’ho offerta a Dio - ha detto il Pontefice - sulla tomba di San Francesco, che me l’ha ispirata, come la precedente Laudato si’”.
 
Loading …

Guida rapida

Google login Twitter login Classic login