Don Leonardo Maria Pompei pubblico
[search 0]

Scarica l'app!

show episodes
 
Messaggi tratti dal libro "Ai sacerdoti figli prediletti della Madonna", in cui, dal 1973 al 2000, la Vergine santissima, attraverso "locuzioni interiori", avrebbe rivelato al sacerdote milanese don Stefano Gobbi, venuto a mancare qualche tempo fa, delle importantissime chiavi di lettura sui tempi forti e tribolati che la Chiesa sta vivendo, unitamente ai rimedi.
 
Ciclo di catechesi di don Leonardo M. Pompei dedicato alla direzione spirituale (cosa è, come si fa, come scegliere un buon direttore spirituale) e al discernimento degli spiriti (come riconoscere le tentazioni, i pensieri che vengono dal demonio, le ispirazioni, etc.). Tenute su Radio Buon Consiglio da Luglio a Ottobre 2012 nella trasmissione "Spazio giovane"
 
Ciclo di catechesi di approfondimento sul Dono della Divina Volontà come rivelato negli scritti di cielo della serva di Dio Luisa Piccarreta. La vita nella Divina Volontà è la restituzione all'uomo della possibilità - salvo qualche piccola eccezione - di tornare a vivere nella felicità che avevano i nostri progenitori prima del peccato originale
 
Loading …
show series
 
I sette sacramenti nel Compendio del Catechismo della Chiesa Cattolica e nel catechismo di San Pio X. Cosa è un sacramento, quali sono i sacramenti della Nuova Alleanza e come si distinguono. Il sacramento del Battesimo: la sua importanza primaria e tutti i suoi effetti. Il ministro ordinario, straordinario ed eccezionale del sacramento. Quando amm…
 
San Paolo (Rm 4,13-25) definisce la fede eroica di Abramo uno "sperare contro ogni speranza". Gli altri grandi testimoni biblici di questa immensa fede, i benefici che produce e come tutti possono e dovrebbero vivere la fede fino a tali livelli di perfezione ed eroismo. Ora santa di Giovedì 19 Novembre 2020…
 
I profeti dell AT educavano il popolo ad attendere la prima venuta del Messia suscitando la nostalgia di Dio. Gesù ci ha dato tutti i doni necessari per essere saldi e operosi nella carità in attesa del Suo ultimo avvento nella Gloria. Restare svegli significa attendere Colui che verrà quando meno ce lo aspettiamo. Maria e l'Eucaristia, modelli di …
 
L'interesse che Dio ha affinché la creatura viva nella Sua Volontà. La dote che darà. Gesù si fa sentinella per supplire in ciò che manca alla creatura, e se occorre farà anche miracoli. L'esempio di un re. Settima meditazione sulla Divina Volontà, ritiro del 31.8 - 3.9.2020 Nevegal (BL) - don Pierpaolo Maria Cilla…
 
Cristo Re siederà per "falciare e vendemmiare". Lui è il senso, il fine e il Signore della storia. Non lasciamoci ingannare dai falsi re che vorrebbero attirare la nostra attenzione e rubarci il cuore. La fine del mondo deve essere preceduta da tante prove e calamità, che non significano già la fine, ma preparano alla fine. Omelia di martedì 24 nov…
 
I redenti dell'Apocalisse hanno impresso sulla fronte il nome del Padre e di Gesù, ossia nell'intelletto e la volontà, Nel Vangelo una povera vedova versando due sole monetine nel tesoro del tempio ha dato più di molti ricchi, perché ha dato quanto aveva per vivere. Così fa Gesù con noi, ci da tutta la Sua vita. Dio non misura secondo le categorie …
 
L'anima che gira negli atti della Divina Volontà per farli suoi riceve da Dio il dono di vedersi ripetere in lei tutte le opere della Creazione e della Redenzione. Queste anime sono le vite viventi del Creatore. Meditazione sulla Divina Volontà, 21 novembre 2020 - don Pierpaolo Maria CillaDi Don Pierpaolo Maria Cilla
 
La regalità di Gesù è universale e il Suo Regno è il compimento della Creazione e della Redenzione. Esso avanza inarrestabile, nonostante le fallaci apparenze. Alla fine dei tempi ci sarà la separazione dei regni di Dio e di satana, ma già ora il Regno è in atto e avanza. Per entrare in Esso occorre accogliere la Volontà di Dio e lasciarsi condurre…
 
Gesù è Re dell'universo, l'unico Signore della storia. È venuto per costruirsi un Regno con un popolo che Lo faccia regnare in sé. Egli è anche giudice. Alla fine della storia siederà in trono e giudicherà ogni uomo, nessuno esente, in maniera definitiva. Chi avrà aperto il cuore alla carità prenderà possesso del Regno. Chi no sarà dannato per l'et…
 
S. Giovanni compie il gesto mistico di mangiare il libro dei misteri divini: dolce in bocca, amaro nelle viscere. Compiere la Volontà di Dio significa essere pronti a gioie e prove anche dure. Per questo Gesù si attira l'odio dei capi di Israele. Egli caccia via i venditori dal tempio, trasformato in una spelonca di ladri. La casa-chiesa e la Chies…
 
Gesù piange su Gerusalemme che ha visto Colui che porta alla pace ma non L'ha voluto accogliere. Gesù piange anche su ogni uomo che si chiude alla Sua Parola e al Suo amore. Eppure Egli è l'unico che può aprire i sette sigilli del libro dell'eternità di Dio. Omelia di giovedì 19 novembre 2020 (XXXIII sett) - don Pierpaolo Maria Cilla…
 
Dio nel creare l'uomo infuse nell'anima tre soli comunicanti con la Ss. Trinità, ma le nubi dell'umana volontà impediscono gli scambi amorosi tra Cielo e terra. Col regnare, la Divina Volontà metterà in fuga queste nubi. Dio ha deposto innumerevoli germi d'amore sia dentro che fuori dell'uomo, e come un buon lavoratore attraverso continue onde d'am…
 
Santa Maria Maddalena De' Pazzi era solita offrire il Divin Sangue cinquanta volte al giorno. Apparendole Gesù le disse: Da che tu fai questa offerta, non puoi immaginare quanti peccatori si siano convertiti e quante anime siano state liberate dal Purgatorio!Di Don Leonardo Maria Pompei
 
Gesù scende a Gerico, il punto più basso della terra. Egli è venuto a salvare coloro che sono caduti in basso. Anche Zaccheo, capo e ricco, è un uomo di bassa statura davanti a Dio, ma apre il cuore a Gesù e la salvezza lo investe. Omelia di martedì 17 novembre 2020 (XXXIII sett) - don Pierpaolo Maria Cilla…
 
Si apre il libro dell'Apocalisse con le esortazioni e ammonimenti alle sette Chiese dell''Asia minore provate dalla persecuzione. Nel Vangelo il cieco di Gerico si accorge del passaggio di Gesù e lo cerca urlando. Chi ha smarrito la fede, se la cerca la troverà. Gesù non si nega a nessuno. Omelia di lunedì 16 novembre 2020 (XXXIII sett) - don Pierp…
 
Questo Rosario è stato formulato con l’intenzione di onorare il Preziosissimo Sangue che Gesù ha versato nella sua Passione e morte per la nostra salvezza, senza dimenticare di onorare la Mamma Celeste che cooperò in modo mirabile alla nostra Redenzione. Vogliamo altresì onorare il Preziosissimo Sangue presente nell’Eucaristia e riparare agli oltra…
 
I talenti non sono qualità, ma proprietà divine che Dio ci affida perché in noi crescano dando in ogni cosa gloria a Dio. Gesù verrà e ci giudicherà su quanto il Suo Regno è cresciuto in noi. Siamo figli della luce che attendono vigilanti, operosi e sobri il ritorno del Re. Omelia di domenica 15 novembre 2020 (XXXIII dom A) - don Pierpaolo Maria Ci…
 
L'anima che non vive nella Volontà Divina si forma già in terra il suo Purgatorio. Non solo, ma anche Gesù, sentendosi soffocare dentro il Suo Cuore tutti i beni che vorrebbe dare alla creatura, sente il Purgatorio del Suo Amore. Tutto il Signore ha creato perché la creatura viva nel Suo Volere. Meditazione sulla Divina Volontà 14 novembre 2020 - d…
 
S. Giovanni ricorda il comandamento antico di camminare nell'amore, cosa diversa dal camminare amando. Occorre stare dentro l'amore dello Spirito Santo, non andando mai oltre la dottrina cristiana, perché chi possiede la dottrina possiede Dio. Nel Vangelo Gesù preannuncia i tempi della Sua seconda venuta, quando ogni cosa sarà ribaltata. Omelia di …
 
San Paolo (Rm 4,1-12) elogia la fede di Abramo, per la quale egli fu dichiarato giusto davanti a Dio prima della circoncisione e prima di ogni altra "santa" opera. Perché la fede è davvero così importante e cosa significa veramente "avere fede in Dio". Ora santa di Giovedì 12 Novembre 2020Di Don Leonardo Maria Pompei
 
Molto spesso Gesù soffre una amara solitudine quando, ricevuto nella s. Comunione, le anime non sono disponibili a prendere parte alla Sua vita per fare vita insieme. Ma a coloro che lo accolgono con amore Gesù comunica la Sua vita, le Sue virtù e i Suoi sacrifici, poiché l'anima dice: "Ora è il mio turno, lascia che soffra io in vece tua". Così Ge…
 
La parabola della guarigione dei 10 lebbrosi ci invita a ringraziare sempre Dio per i Suoi doni. Occorre, però, non concentrarsi solo su quello che dobbiamo fare noi per Lui, ma su ciò che fa Lui per noi. Quando l'anima aprire gli occhi e riconoscere l'amore di Dio in ogni cosa la gratitudine sboccia spontanea e immediata. La somma gratitudine è l'…
 
San Leone Magno è stato il Papa del Concilio di Caledonia che ha definito l'unione della doppia natura di Cristo in un'unica persona. In Gesù è apparsa la pienezza della Grazia Divina, che ci spinge a rigettare l'empietà e i desideri mondani e a vivere secondo virtù. Tuttavia ci sentiremo sempre servi uniti poiché nessuno può vantarsi davanti a Dio…
 
La festa della dedicazione della Basilica Lateranense ci ricorda il valore del tempio, casa di preghiera, come luogo in cui si riunisce il Cristo totale per dare culto al Padre, ma anche tipo della Chiesa viva che siamo noi. È importante custodire il decoro del tempio di pietra e del tempio vivo dello Spirito che siamo noi. Omelia di lunedì 9 novem…
 
La verità sul mistero della morte e della Risurrezione finale è motivo di consolazione per quanti vivono nella fede cristiana. Siamo un popolo in cammino verso l'eterno abbraccio sponsale con Dio. Occorre prepararsi per tempo, per non farsi trovare vuoti di amore. Non solo noi, però, siamo in cammino. È soprattutto Dio che in Gesù è sempre in cammi…
 
Il timore è virtù umana. Anche se santo blocca il volo dell'amore e fa nascere la paura. L'amore è virtù divina che purifica e lascia il dominio su tutto alla Divina Volontà. La fiducia ci fa conoscere chi è Dio. Quanta più fiducia abbiamo tanto Dio può abbondare in doni per noi. Meditazione sulla Divina Volontà 7 novembre 2020 - don Pierpaolo Mari…
 
Le dieci anime in cammino verso lo sposo sono vergini, cioè anime pure dal peccato, la zavorra che ci appesantisce e ci blocca. L'olio delle lampade è la Parola di Dio, i Sacramenti e il servizio della Carità. Senza uno di questi la luce della fede e della grazia si affievolisce. L'incontro con Gesù sarà giudizio di festa o di condanna. Omelia di s…
 
S. Paolo esorta la comunità a imitarlo. Sono i santi che meritano la nostra imitazione, non i nemici della Croce di Cristo, che hanno il loro ventre come dio. Il padrone della parabola loda la scaltrezza dell'amministratore disonesto: oh se i figli della luce usassero la stessa intelligenza per raggiungere il Cielo! Omelia di venerdì 6 novembre 202…
 
San Paolo (Rm 3,19-31) esorta a ricordare le distinte funzioni della Legge e della giustificazione in Cristo: la Legge serve a far prendere coscienza all'uomo dei suoi peccati e del suo bisogno di essere salvato; ma solo Cristo può giustificare (ossia perdonare e rendere giusto l'uomo) nel suo Sangue. Ora santa di Giovedì 5 Novembre 2020…
 
In Cielo c'è più gioia per un peccatore che per numerosi giusti, se quel peccatore però accetta di convertirsi, ossia di rinunziare a tutto ciò che non lo porta a Cristo. Tutti abbiamo continuo bisogno di conversione. Omelia di giovedì 5 novembre 2020 (XXXI sett) - don Pierpaolo Maria CillaDi Don Pierpaolo Maria Cilla
 
Nella vita ciò che conta è dedicarsi alla salvezza dell'anima. Agire sempre con umiltà e carità, senza mormorazioni e senza esitare, è elemento essenziale per essere discepoli di Gesù, il Quale chiede un amore che sorpassa tutto e tutti. L'esempio di s. Carlo Borromeo. Omelia di mercoledì 4 novembre 2020 (XXXI sett) - don Pierpaolo Maria Cilla…
 
Il vivere nella Divina Volontà è un richiamo della creatura a vivere nella potenza, sapienza, amore, misericordia, giustizia, bontà, bellezza divina, in tutte le qualità divine. Per questo la creatura non può essere difforme da Esse. Noi siamo tutto di Dio e Dio è tutto nostro, perché il Creatore e la creatura si amino sempre tanto. Quarta meditazi…
 
Cristo Gesù, con la Sua incarnazione, ha svuotato Se stesso, rinunciando alle Sue prerogative divine, per essere il Servo obbediente e umile fino alla morte di croce. Il Padre desidera avere la Sua casa piena, ma gli ostacoli che gli uomini oppongono all'invito del Padre sono di ogni genere. Omelia di martedì 3 novembre 2020 (XXXI sett) - don Pierp…
 
La Beata Anna Maria Taigi era devotissima delle Anime del Purgatorio. Nella sua pietà amava suffragare le Anime Sante con la recita di cento requiem. Ella testimonia di aver ottenuto da Dio molti celesti favori nelle circostanze più diverse e nei bisogni più gravi, spirituali e temporali recitando la seguente corona, la quale può essere recitata ut…
 
Giobbe ha sperimentato l'importanza di confidare unicamente in Dio quando è stato colpito nei suoi affetti, beni e nella sua stessa persona. Professa il suo Redentore come vivo e crede fermamente nella vita eterna. Il salmista prega chiedendo di abitare nella casa del Signore per sempre. S. Paolo ricorda che la speranza in Cristo non delude. Nel Va…
 
Oggi contempliamo e celebriamo la moltitudine dei santi. Nella Liturgia terrestre noi partecipiamo alla Liturgia celeste, per la comunione dei santi che tutti ci accomuna. Siamo figli di Dio, non dimentichiamolo quando le prove della vita avanzano. La santità è dono di Dio, ma occorre la corrispondenza dell'uomo. La beatitudine in mezzo alle soffer…
 
La nota espressione di S. Paolo ci ricorda che il senso del nostro vivere e del nostro morire, specie in tempi come quelli attuali, è solo Gesù. Lui è il fine e la stessa vita nostra. La santità sta tutta nel far vivere Gesù in noi. Non si cresce nella santità se non si diminuisce tramite l'umiltà. Mai pensare a sé stessi, sempre e solo a Gesù. Ome…
 
I cristiani sono i santi. Anche se peccatori davanti a Dio, non possono accampare scuse. L'impegno per il Vangelo significa interesse per la salvezza delle anime che Gesù pone al centro della Sua missione. Omelia di venerdì 30 ottobre 2020 (XXX sett) - don Pierpaolo Maria CillaDi Don Pierpaolo Maria Cilla
 
S. Paolo ci esorta a indossare l'armatura di Dio per essere pronti ad affrontare i giorni cattivi e le prove che non mancheranno. Gesù ribadisce di essere venuto per sconfiggere il maligno e instaurare il Suo Regno. Nessuno potrà impedire il compiersi del Volere Divino. Il Suo lamento su Gerusalemme che non ha voluto accogliere l'amore di Dio si co…
 
San Paolo (Rm 3,1-18) esorta a riconoscersi profondamente peccatori e bisognosi di essere salvati. Da tale condizione nessuno sfugge: se si è inconsapevoli, occorre prendere coscienza; se si è consapevoli, occorre convertirsi. Ora santa di Giovedì 29 Ottobre 2020Di Don Leonardo Maria Pompei
 
Prima di scegliere i Suoi dodici apostoli, il Signore trascorre la notte in preghiera. La preghiera precede e accompagna le nostre scelte e tutte le nostre azioni. La preghiera notturna è simbolo di una preghiera silenziosa, profonda, nascosta in Dio. Omelia di mercoledì 28 ottobre 2020 (XXX sett) - don Pierpaolo Maria Cilla…
 
Il rapporto di rispetto e umiltà che ci deve connotare nei confronti di Dio vale anche nei confronti del nostro prossimo, specie nel matrimonio, sottomessi gli uni agli altri, nello stesso amore di Cristo per la Sua Chiesa. Il Regno di Dio, piccolo e disprezzato, in realtà può crescere e far crescere il mondo verso la sua pienezza. Omelia di marted…
 
La sintesi di tutta la Legge è amare Dio con tutto sé stessi e il prossimo come se stessi. L'Amore di Dio, però, ci precede. Il nostro amore nasce dal riconoscere l'Amore di Dio, accoglierlo e ricambiarlo. L'amore del prossimo sarà un trabocco di un intimo rapporto d'amore con Dio, non altro. L'importanza di eliminare dalla nostra vita i tanti idol…
 
Crescere verso Cristo come Sue membra significa rispondere alla nostra vocazione, restando ognuno al proprio posto nella carità, senza lasciarsi sballottare da dottrine false. Nei dolori della vita dobbiamo ricordare che siamo chiamati a conversione e che un albero che non da frutto rischia di essere tagliato. Omelia di sabato 24 ottobre 2020 (XXIX…
 
San Paolo prega affinché tramite lo Spirito Santo veniamo rafforzati nella nostra sfera spirituale. La conoscenza della Verità non è mai in competizione con l'esercizio della Carità, ma sono due cose intimamente connesse. L'esempio di San Giovanni Paolo II. Le contrarietà nel mondo, a seguito del nostro essere discepoli di Gesù, sono inevitabili. O…
 
Gli atti che la creatura emette quando vive nella Divina Volontà sono: concorrenti, poiché partecipano a tutto l'operato divino; assistenti, in quanto rompono la solitudine divina facendo compagnia agli atti divini e penetrando la conoscenza dei misteri divini; riceventi, poiché la creatura prende tutte le qualità divine come suo diritto, per darli…
 
Gesù ci raccomanda di essere pronti per incontrarlo quando verrà e busserà alla nostra porta per portarci in Cielo. Si è pronti quando si è operosi e oranti. Non trasformiamo il momento più importante della nostra vita in tempo di terrore e di fuga dalla vita spirituale. Omelia di martedì 20 ottobre 2020 (XXIX sett) - don Pierpaolo Maria Cilla…
 
I farisei, mosso dalla ipocrisia, pur dicendo cose vere di Gesù tentano di coglierlo in fallo. Gesù è la Sapienza incarnata. Egli insegna che alla società civile va data la giusta importanza e alle autorità civili bisogna obbedire, tranne il caso in cui dovessero legiferare contro la Volontà di Dio iscritta nella natura delle cose. La giornata miss…
 
Come sulla moneta da rendere a Cesare è impressa l'immagine dell'imperatore, così in ogni uomo è impressa l'immagine di Dio. A Lui va data tutta la nostra vita, in tutta la sua successione di atti, in ogni istante, in una fusione incessante con Colui che è Dio stesso, ma fatto uomo come noi. Omelia di domenica 18 ottobre 2020 (XXIX don A) - don Pie…
 
Loading …

Guida rapida

Google login Twitter login Classic login