Don Pierpaolo Maria Cilla pubblico
[search 0]

Scarica l'app!

show episodes
 
Loading …
show series
 
I SS. Gioacchino e Anna hanno scelto di farsi piccoli dinanzi a Dio scegliendo di affidare a Lui la loro miseria e debolezza. Non hanno scelto la via della grandezza e del soddisfacimento del proprio egoismo nel modo in cui il mondo lo propone. Dio, come per un piccolo granello di senape e un po' di lievito, ha fatto germogliare in loro l'albero po…
 
Nelle angosce di Luisa arriva un raggio di sole, la parola di Gesù che la rassicura di non essere uscita dalla Divina Volontà. La turbazione, però, scolorisce l'anima, debilita la forza e fa perdere la vivacità della luce del Fiat. É importate in quei momenti starsi come una piccola inferma paziente affidata a Gesù. Egli questo chiede: coraggio, pa…
 
Una folla immensa segue Gesù, il quale sfama tutti moltiplicando il poco di un ragazzo. Chi é con Gesù non mancherà mai di nulla. Dinanzi alle prove, piuttosto che farci domande inutili, senza senso e senza speranza andiamo da Gesù e Lui provvederà con sovrabbondanza. Omelia di domenica 25 luglio 2021 (XVII dom. T. O. B) - don Pierpaolo Maria Cilla…
 
Di fronte alla zizzania nel campo si è soliti reagire con l'impazienza di voler subito mettere fine al male presente nel mondo. Eppure agire da sprovveduti e giustizieri rischia di fare più male che bene, poiché inevitabilmente si toccherà anche il bene che è in ognuno e in tutte le cose. Gesù ci chiede di avere pazienza e di aspettare. Solo Dio pu…
 
S. Brigida di Svezia testimonia come in tutti gli stati di vita Cristo può e vuole vivere nella sua creatura. Questa deve farlo regnare rinunziando alla realizzazione dei suoi voleri per lasciarsi potare dal Padre e produrre il massimo bene possibile. La potatura divina, che avviene tramite i fratelli e le circostanze della vita, a volte è dolorosa…
 
L'amore non è possedere qualcuno, ma lasciarsi possedere da chi per noi ha dato la vita. È l'esperienza della grande S. Maria Maddalena, il cui amore per Cristo non si ferma nemmeno davanti alla morte e al buio del mattino di Pasqua. Lei, passando dalle lacrime, annuncia prima le sue deduzioni sulla tomba e poi l'evento pasquale nella sua verità pr…
 
La parabola del buon seminatore ci esorta a fare attenti gli orecchi del nostro cuore alla Parola del Signore che ci raggiunge tramite le Scritture, la Chiesa, le circostanze e gli eventi della vita. Quanto è importante non indurire il cuore, anzi sgombrarlo da ciò che lo opprime e lo rende insensibile alla voce di Dio che sempre ci parla per porta…
 
Il battesimo, prefigurato dal passaggio nel mar Rosso e dall'affogamento dei nemici della nostra salvezza, a cosa potrebbe giovarci se diventiamo nemici della Volontà di Dio? Oltre ad essere figli di Dio occorre vivere di volontà di Dio. Questa ci immette nell'intimità trinitaria, facendoci realmente fratelli, sorelle e madri di Gesù. Omelia di mar…
 
Scribi e farisei chiedono prodigi a Gesù per credere, ma Gesù dice no. É la pretesa egoistica dell'uomo di vedersi soddisfatti nella propria volontà, ma una fede che si affida solo ai segni è destinata a perire. La fede deve fondarsi su Qualcuno, piuttosto che su qualcosa. Nell'incontro con il Cristo morto e Risorto per amore la fede sarà salda anc…
 
Il martirio di Luisa per la persecuzione degli Scritti è il martirio di Gesù e lei é chiamata a fondersi in Lui e chiamare in atto la Sua Passione per avere i Suoi stessi meriti. Ciò che oggi viene condannato, se viene da Dio, domani risplenderà di nuova luce. Meditazione sulla Divina Volontà, 17 luglio 2021 - don Pierpaolo Maria Cilla…
 
Guai ai pastori che non pascolano il gregge, dice il Signore. Ogni autorità proviene da Dio e dovrebbe essere in riflesso della Sua premura che da vita, riunisce in unità, istruisce per il bene. Gesù è il pastore delle nostre anime, nutre compassione per noi quando vaghiamo senza una guida in mezzo a tanti pericoli. Solo in Lui siamo sicuri e nulla…
 
Gli apostoli, di ritorno dalla missione, sentono il bisogno di riferire a Gesù quanto avevano vissuto, come il cristiano a fine giornata. Il Maestro li invita a ritirarsi in segreto e a riposare vicini a lui nel deserto del silenzio delle voci e affanni umani. Il ritrovarsi soli con Gesù è la ricarica più potente, poiché Egli sa rendere i carichi d…
 
La devozione alla Madonna del Carmelo risale all'esperienza di monaci eremiti ritiratisi sul monte dove Elia prega e ottiene l'acqua in tempo di siccità. Maria è la nuvola che porta la Grazia. Lei, in quanto nostra madre, ci protegge pure tramite i sacramentali come lo scapolare. Accogliendo Maria nella nostra, dobbiamo anche prenderci cura di Lei.…
 
Dio rivela il Suo nome a Mosè e ad Israele, perché donare Se stesso al Suo popolo. Ciò si realizza pienamente in Gesù, il quale ci chiama a sé per trovare ristoro dalle nostre fatiche e per vederci cambiati i gioghi da pesanti a leggeri. Omelia di giovedì 15 luglio 2021 (XV sett) - don Pierpaolo Maria Cilla…
 
Dio ha reso Mosè piccolo per potersi manifestare a lui nel roveto ardente che non si consuma. Gesù nel Vangelo loda il Padre che si nasconde ai dotti e ai sapienti per rivelarsi solo ai piccoli, a quanti sono semplici nei pensieri e nell'uso dei sensi esterni. L'uomo semplice è chi vive soprattutto di interiorità. Questi comprenderà gli arcani di D…
 
Il piccolo Mosè viene salvato e allattato proprio dalla mamma che con fede lo aveva affidato alle "acque". Gesù rimprovera le città dove erano avvenuti il maggior numero di segni. I miracoli servono ad aprire il cuore a Dio, non a chiuderlo. Sono segni che indicano Qualcuno, non premi per la bravura o intraprendenza di qualcun altro. A chi riceve d…
 
La lettura continua del libro dell'Esodo inizia con l'oppressione del popolo di Dio. Se Dio è con noi avremo sempre la pace. Pace, non pacifismo. Gesù è venuto a portare una spada per affrontare la sante battaglie nei modi, con le intenzioni e nei tempi giusti. Egli é causa di separazione. Omelia di lunedì 12 luglio 2021 (XV sett) - don Pierpaolo M…
 
La Chiesa è il popolo di Dio gerarchicamente costituito, chiamato a partecipare alla benedizione del Padre in Cristo, per essere Suoi eredi. La Chiesa deve invitare tutti gli uomini a convertirsi a Cristo, deve liberare le anime dal potere di Satana, celebrare i Sacramenti che conferiscono la Grazia e la salvezza, portare e testimoniare la consolaz…
 
Il cristiano è chiamato alla duplice posizione di accogliere i ministri della Parola di Dio e soprattutto il loro sano insegnamento, per essere a loro volta annunciatori e testimoni. É Dio che ci ha scelti, chiamati e inviati e non dobbiamo meravigliarci del rifiuto che possiamo incontrare. L'importanza della formazione cristiana autentica e della …
 
Il Padre vuole che tutti gli uomini ritornino ad essere Suoi figli in Gesù, Suo unico Figlio. I discepoli del Signore sono inviati proprio per questo. A due a due per testimoniare la carità, senza nulla per confidare solo in Dio, con un bastone per appoggiarsi alla croce di Cristo, con i calzari ai piedi per non contaminarsi di mondanità, con una s…
 
Il Signore invia i suoi apostoli nella debolezza di una pecora tra tanti lupi rapaci. Lasciarsi condurre da Dio, come una pecorella, è la nostra vera forza. L'esempio di Giacobbe e di s. Veronica Giuliani. Questo comporta la semplicità di cuore e la prudenza nella scelta dei mezzi giusti per raggiungere i fini giusti. Omelia di venerdì 9 luglio 202…
 
Gesù da le prime istruzioni per la missione ai suoi apostoli. Le istruzioni le da anche noi, che dal giorno della nostra cresima dovremmo sempre sentirci in missione. Oltre all'uso della parola, specialmente tramite la predicazione, la missione consta anche di altre 4 azioni peculiari indicate dai verbi che Gesù usa. Omelia di giovedì 8 luglio 2021…
 
Come gli apostoli anche noi siamo chiamati per nome, ossia nella nostra individualità, con la nostra storia, fragilità e doni divini. Anche noi abbiamo ricevuto il potere di sconfiggere il male e di operare il bene che dura per la vita eterna. Il Signore ci manda innanzitutto ai vicini, facendoci prossimi per testimoniare la prossimità del Regno. O…
 
S. Maria Goretti, con l'offerta della sua vita in cambio della custodia della verginità, ci insegna a non confondere mai i livelli dei valori. Cristo, i suoi comandamenti e le virtù vengono prima anche della vita. Anzi, chi accetta spontaneamente di morire a causa dell'odio alla fede o ad una virtù ad essa connessa, raggiunge la gloria massima del …
 
Giacobbe in sogno vede una scala che congiunge cielo e terra. In Gesù questa congiunzione si è fatta definitiva. La fede ci fa vedere la presenza di Dio e accogliere la sua Grazia salvifica. Nel vangelo abbiamo due esempi di fede: Giairo e l'emorroissa. Omelia di lunedì 5 luglio 2021 (XIV sett) - don Pierpaolo Maria Cilla…
 
Il profeta è colui che annuncia la verità. Ogni cristiano ha questo spirito profetico e la stessa Chiesa per sua natura costituiva deve svolgere un magistero profetico non solo verso i cristiani, ma verso ogni uomo e realtà umana, anche gli Stati. Non si tratta di ingerenza, ma proprio di distinzione dei ruoli. La Chiesa annuncia la legge naturale …
 
Gesù esorta Luisa ad essere attenta a vivere sempre nella Divina Volontà. Poi le parla dell'importanza del girare negli atti della Creazione e della Redenzione. I giri devono sempre più far parte della nostra vita, fino a diventare operazioni spontanee dell'anima. É col girare che la vita divina del Fiat cresce in noi. Meditazione sulla Divina Volo…
 
La terribile sofferenza vissuta da S. Paolo per via di "una spina nella carne" è l'occasione per crescere nell'umiltà e non montare in superbia. Ogni dolore ha questo scopo, affinché impariamo ad affidarci solo alla Grazia. I nazaretani si scandalizzano di Gesù. Sono i forti, i compaesani, non sono disponibili a farsi deboli per Gesù. Li Gesù non p…
 
La memoria votiva di Maria SS. delle Grazie ci ricorda il ruolo di mediazione materna di Maria. Come per s. Matteo è necessario a tutti, ogni giorno, la grazia del discernimento. Gesù non è venuto per i giusti, ma per i peccatori. Quanti peccati di giudizio e contro la carità si commettono, confondendo peccato e peccatore. Gesù frequenta i peccator…
 
Il mese di luglio è tradizionalmente dedicato al Preziosissimo Sangue di Gesù, sparso per la nostra salvezza dal peccato e dalla morte. Spesso, però, abbiamo una visione parziale della realtà, se non proprio distorta. Per cui la guarigione del corpo vale molto di più di quella dell'anima. Abramo, uomo di fede, riconosce l'amore di Dio anche dietro …
 
La memoria dei primi martiri della Chiesa di Roma ci ricorda la fortezza che deve contraddistinguere ogni cresimato. Un altro esempio è in Agar che grida a Dio per il suo bambino e in Gesù che affronta la Legione. Il demonio esiste e fa molto male, anche se non si è cattolici. Omelia di mercoledì 30 giugno 2021 (XIII sett) - don Pierpaolo Maria Cil…
 
Nei due principi degli Apostoli, le colonne, sono raffigurati la dimensione istituzionale e quella carismatica della Chiesa. Entrambe sono necessarie. S. Pietro era legato con due catene. Sono 2 emme: il maligno e il mondo. Un angelo lo libera: una terza emme, Maria. La libertà di Pietro e di Paolo è la libertà dalle potenze degli inferi di cui la …
 
Nella prima lettura si narra il dialogo tra Dio e Abramo a proposito di Sodoma e Gomorra. Dio per riguardo di pochi giusti è disposto a non punire molti peccatori. È il valore diffusivo della santità. Nel Vangelo Gesù chiede disponibilità incondizionata e la serena prontezza nel rispondere alla Sua chiamata a seguirlo. Omelia di lunedì 28 giugno 20…
 
La giornata della carità del Papa ci ricorda il dovere di elargire il superfluo ai poveri. Una donna perdeva vita, senso, eternità. Falsi salvatori hanno peggiorato il suo dramma, che è quello di ogni uomo. Solo la fede in Cristo può salvarci. Gesù la guida ad una fede più matura, più ecclesiale. Il disastro morale degli ultimi decenni. Omelia di d…
 
Dio vuole sempre dare e nella Divina Volontà la creatura tutto può prendere e tutto può dare. Gesù vuole distendere la Sua vita dentro di noi, ma ha bisogno che gli cediamo tutti i nostri atti perché diventino atti Suoi e alimentino la Sua vita in noi. Meditazione sulla Divina Volontà, 26 giugno 2021 - don Pierpaolo Maria Cilla…
 
Due miracoli accomunati da diversi elementi: due donne, 12 anni, malattie mortali, ma soprattutto due cammini di fede compiuti individualmente e comunitariamente. La fede del capo della sinagoga, insieme a quella dei suoi cari, è accompagnata da Gesù a crescere fino ad ottenere per la figlia la salvezza e la Risurrezione. Omelia di sabato 26 giugno…
 
Un lebbroso, umiliato da una malattia terribile, non infierisce né si insuperbisce, ma si prostra davanti a Gesù, abbandonandosi pienamente alla Sua Volontà. La sua preghiera è sincera e colma di fede. La Regina della pace ci chiede di collaborare con Lei. Omelia di venerdì 25 giugno 2021 (XII sett) - don Pierpaolo Maria Cilla…
 
La madre del bambino desidera chiamarlo Giovanni, un nome non presente nella parentela del padre, un nome che indica la missione che il Signore affida a questa creatura di essere messaggero e precursore del Cristo Dio. Anche su di noi c'è un progetto, che non prescinde mai dall'essere segnali indicatori di Gesù come una speranza anche per gli uomin…
 
Dai frutti li riconoscerete, dice il Signore. L'obbedienza alle autorità della Chiesa, l'umiltà, il non attirare l'attenzione su di sé, la sconfinata fiducia in Dio, sono solo alcuni dei frutti che accompagnano quanti portano il Vangelo con autenticità. Scoviamo, però, il lupo rapace che è anche in noi, che cerca di assorbire la vita e la stima del…
 
Le cose sante vanno date, ma tenendo presente la capacità recettiva di chi abbiamo dinanzi. Fare agli altri quanto vogliamo che gli altri facciano a noi, l'esempio di Abramo. Pochi scelgono la porta stretta e angusta che conduce alla vita, molti quella larga che porta alla dannazione. Omelia di martedì 22 giugno 2021 (XII sett) - don Pierpaolo Mari…
 
Abramo è docile al volere divino, lascia tutto per fidarsi di Dio. Prima di giudicare gli altri occorre lavorare su se stessi. Quando si avrà pace nel cuore e purezza d'amore negli occhi si potrà guardare meglio e aiutare efficacemente gli altri, sapendo che noi possiamo conoscere solo una minima parte e spesso distorta del vissuto altrui. Oggi mem…
 
Quando arriva il buio Gesù dice agli apostoli e a noi che é l'ora di lasciare la riva che sembra sprofondare e passare ad una più sicura e bella. Ciò vale per noi, per la Chiesa e per il mondo. Occorre però prendere Gesù così com'è e avere fede in Lui quando la tempesta si farà violenta. In un attimo tutto si sistemerà, basterà che Gesù lo voglia. …
 
Quando la Divina Volontà opera, quell'atto contiene tutto e tutti operano insieme. L'anima che vive nella Divina Volontà può fare del bene a tutti e dare a Dio l'amore e la gloria per ogni atto di creatura, persino di quelle dannate. Un'estate vissuta così sarà di salvezza per tante anime. Meditazione sulla Divina Volontà, sabato 19 giugno 2021 - d…
 
Anche chi ha donato la propria verginità ad una creatura umana è chiamato a custodire quella parte intima di sé che può essere donata solo a Cristo. Quando ci chiamerà a Sé saremo tutti Suoi. Nell'Eucaristia abbiamo il pegno e l'anticipo del matrimonio celeste che non avrà mai fine. Omelia di sabato 19 giugno 2021 (S. Giuliana Falconieri, vergine) …
 
Solo in Cielo i beni sono al sicuro. Le nostre opere buone e i nostri sacrifici avranno un valore eterno se fatti in Dio. Il cuore si attacca dove si trova il tesoro. L'occhio indica il modo in cui facciamo entrare il mondo esterno in noi. Sia semplice e non cattivo, perché in noi entri la luce della bontà e non le tenebre della malvagità. Omelia d…
 
Gesù dice di non sprecare parole nella preghiera. Essa non deve servire a piegare Dio alla nostra volontà, quanto piuttosto il contrario. La preghiera è un intimo rapporto d'amore che spesso non ha bisogno di parole, in quanto il linguaggio è solo di amore. In essa impariamo a fare di noi, della nostra volontà, un dono a Dio. Solo poche cose convie…
 
La carità verso i poveri va compiuta con gioia e senza paura, poiché il Signore sarà sempre provvidente con chi lo è col suo fratello. Purché tutto si compia nel segreto che non cerca la gloria umana, ma quella divina. Il Signore non manca di ricompensarci già su questa terra, innanzitutto col dono di sé nell'Eucaristia. Omelia di mercoledì 16 giug…
 
Il Signore prima di chiederci qualcosa da fare, come amore i nemici, ci fa dono di se stesso che è l'Amore. Quanto più accogliamo Lui tanto più possiamo donarci ai fratelli in una carità che non guarda ciò che gli altri fanno, ma ciò che sono, appunto fratelli. La comunione eucaristica è sorgente di carità. Omelia di martedì 15 giugno 2021 (XI sett…
 
Al malvagio non si risponde con le sue stesse armi, ma, in piena libertà, ossia con padronanza sul proprio io, rispondere al malvagio con il bene. Il distacco dalle cose terrene non ci porterà mai all'inquietudine. Piuttosto che pensare ad accaparrare, il cristiano cerca di elargire. Omelia di lunedì 14 giugno 2021 (XI sett) - don Pierpaolo Maria C…
 
La Vergine Santissima nel Suo Cuore accoglieva tutte le creature che in Lei rinascevano a vita di amore e santità. Questo perché in Lei dimorava la Divina Volontà. Anche noi possiamo accogliere tutto e tutti e fare bene in maniera divina e universale. Meditazione sulla Divina Volontà, sabato 12 giugno 2021 - don Pierpaolo Maria Cilla…
 
Loading …

Guida rapida

Google login Twitter login Classic login