Warner Music Italy pubblico
[search 0]
Altro

Scarica l'app!

show episodes
 
M
MAX90

1
MAX90

Max Pezzali

Unsubscribe
Unsubscribe
Ogni settimana+
 
Nel suo libro MAX90, Max Pezzali ha selezionato oggetti (alcuni ormai spariti), espressioni, icone presenti nelle canzoni del suo repertorio e li ha disposti in fila - proprio come le tracce di un album - per raccontare gli anni 90, una generazione e il suo immaginario. Nel podcast questi stessi temi sono raccontati direttamente dall’autore, contornati da una carrellata di aneddoti e racconti personali capaci di dare forma a una singolare e divertente «autobiografia» in voce e di consegnarci ...
 
Loading …
show series
 
Arriviamo alla fine degli anni 90 con ancora il sogno di un futuro destinato a sorriderci, dopo la caduta del muro di Berlino e la fine della Guerra Fredda. L’epoca della cool Britannia, del clintonismo, la faccia sorridente degli Stati Uniti e l’idea di Europa che stava prendendo piede e consentiva finalmente a tutti noi di muoverci con una maggio…
 
Il chiodo nasce come giacca motociclistica verso la fine degli anni 50, per poi diventare simbolo della controcultura legata al punk, al rock e al metal. Lo feci subito mio perché in quegli anni segnava profondamente la tua identità: sembrava una cosa molto rivoluzionaria, in realtà costava tantissimo per un giovane squattrinato, ed era anche diffi…
 
Accedere al mondo della discoteca era una conquista strepitosa, anche se solo di pomeriggio. Significava cominciare a prendere confidenza con quei luoghi un po’ scuri, con l’illuminazione strana, i bagni in cui si faceva la fila e il guardaroba. Era come fare la prima orbita intorno alla Luna, vicinissimi alla superficie, per favorire il successivo…
 
Uno degli aspetti dell’universo femminile che più affascina il giovane maschio è l’insieme di elementi segreti e quasi esoterici che lo contraddistinguono. Negli anni 90 la nostra conoscenza dell’universo femminile era davvero elementare, e citare il balsamo, una cosa così banale, in una canzone, come ho fatto in La regola dell’amico rende l’idea.…
 
Affronto l’argomento con la consapevolezza di essere stato anche io protagonista di questo genere di situazioni, ma è arrivato il momento di fare chiarezza, per evitare che tante giovani energie vengano sprecate inutilmente. La forza e la vitalità di un giovane non possono essere gettate via così, è meglio indirizzarle verso progetti meno falliment…
 
Negli anni 90 noi italiani eravamo ossessionati dalle metafore calcistiche, perché reduci da bruttissime esperienze. Prima la semifinale di Italia ’90, poi tragedia delle tragedie, USA ’94, finale dei mondiali al Rose Bowl di Pasadena. Credo che quella partita maledetta e il rigore sbagliato di Roberto Baggio siano stati uno choc che ha davvero con…
 
In quegli anni c’era la possibilità di vivere vite parallele. Anzi, addirittura di gestire personalità multiple senza che venissero mai in contatto l’una con l’altra. Non c’era un terreno comune in cui ogni cosa poteva essere confrontata e tutti erano a conoscenza di tutto come potrebbe accadere oggi sui social o in un gruppo su WhatsApp.…
 
L’autoradio è un mondo. Anzi no, è un universo. No, di più: è un multiverso. All’epoca le automobili, nel 99 per cento dei casi, non uscivano con l’autoradio di serie. A volte c’era la possibilità di montare quella della casa, che spesso però era di qualità bassissima, oppure di qualità alta ma inutilmente pomposa, non abbastanza tamarra e troppo c…
 
Negli anni 90, quando arrivava l’estate, specialmente in posti caldi e umidi come Pavia, partivano le battaglie di gavettoni. Sia tra quelli dei bar rivali, sia tra noi amici, per scherzare. Insomma, tutto andava benone, finché arrivò qualcuno con un’arma nuova, qualcosa di paragonabile alla bomba atomica, e si passò dalle armi convenzionali al nuc…
 
Negli anni 90 c’erano due sentimenti contrastanti nei confronti del decennio precedente. Da una parte il rifiuto di chi considerava gli 80 “anni di plastica”, artefatti. Dall’altra c’era la sottocultura punk, “l’antiplastica”, la resistenza di chi si era rintanato nella propria cantina con le pareti ricoperte di confezioni di uova e continuava a su…
 
Loading …

Guida rapida

Google login Twitter login Classic login