Don Leonardo Maria Pompei pubblico
[search 0]

Scarica l'app!

show episodes
 
Loading …
show series
 
Oggi si celebra l'antica domenica in albis, giorno in cui i battezzati riponevano le vesti bianche. È la festa della Divina Misericordia, voluta da Gesù stesso. L'uomo nasce sotto la schiavitù del peccato originale, ferito dal suo veleno. Ha assoluto bisogno di un Redentore. Il Risorto si mostra ricco di tenerezza. Dalle Sue piaghe gloriose sgorgan…
 
Pietro testimonia davanti alle autorità che non c'è altro nome dato agli uomini nel quale possiamo essere salvati. Gesù Risorto appare agli Apostoli sul lago. La loro pesca va a vuoto, perché la vita è un navigare a vuoto senza la presenza del Risorto. Sulla Sua Parola le reti si riempiono. Sulla riva si fa loro servitore, premuroso e attento. Ques…
 
Gesù seguendo discepoli di Emmaus anche a Gerusalemme. Egli è sempre con noi e ci porta la Pace, pienezza di tutti i beni. È vivo, è presente, è operante. Apre la mente alla comprensione del senso profondo delle. Scritture e della vita. Esorta tutti a convertirsi, unica via ordinaria per ricevere il perdono dei peccati. Omelia di giovedì di Pasqua …
 
I due discepoli sono chiusi in un piccolo cerchio di discussione che trova nella croce di Gesù uno scandalo insopportabile. Quando si aprono alla presenza di un Altro, Gesù, che oggi parla tramite la Chiesa, sentono che il loro cuore incomincia a muoversi e a comprendere la Verità. Nell'Eucaristia, rinnovazione del Sacrificio e memoriale della Pasq…
 
La Maddalena resta al sepolcro piangente. Un dolore misto a speranza. Gli angeli la spronano a cercare il cuore delle sue lacrime. Lei è tutta amore per Gesù. Al Risorto basterà pronunziare il suo nome per spalancarle un mondo. Con la Risurrezione Dio diventa anche Padre nostro. Omelia di martedì di Pasqua 6 aprile 2021 - don Pierpaolo Maria Cilla…
 
Le donne sono prese da timore e gioia grande. La forza del Risorto le invade. Lo adorano e in ciò è la loro fede. Le ideologie e gli idoli continuano anche oggi a ostacolare la gioia e l'annuncio della risurrezione, ma per coloro che si mantengono fedeli a Cristo nessuna morte potrà mai arrestare la forza della vita e della gioia pasquale. Omelia d…
 
Dal battesimo noi viviamo in Cristo, la nostra vita vecchia, corrotta dal peccato, è morta e sepolta. Dov'è Cristo li siano fissi i nostri cuori, perché non si appiattiscano nelle logiche del mondo. Il cristiano è altro rispetto al pagano. Va incontro alla vita, non alla morte. Omelia della domenica di Pasqua 4 aprile 2021 - don Pierpaolo Maria Cil…
 
Paura, prova e profilassi. Calvario, Croce e Crocifisso. Covid e fede, sentimenti umani e divini, cura del corpo e dell'anima. Gesù crocifisso è l'unica speranza non solo per i cristiani, ma per ogni uomo e per le intere società. Omelia del venerdì santo 2 aprile 2021 - don Pierpaolo Maria CillaDi Don Pierpaolo Maria Cilla
 
La Passione di Gesù è stata preannunciata da diversi secoli nelle Scritture. Si compie il Sacrificio che salva l'umanità. Giuda vende Gesù, trattandolo come una merce di cui disporre. 30 denari è il segno di un amore che non è gratuito, ma interessato. Chiediamoci non chi è il traditore, ma se sono io il traditore, in cosa io vengo meno all'Amore g…
 
La glorificazione di Gesù passa attraverso la sofferenza accettata per amore. Gesù non usa molte parole, ma opera innumerevoli gesti di tenerezza per toccare i cuori. La relazione con Giuda e con Pietro nell'ultima cena ne sono un chiaro esempio. Omelia di martedì santo 30 marzo 2021 - don Pierpaolo Maria Cilla…
 
L'unzione dei piedi di Gesù da parte di Maria di Betania, oltre ad essere un gesto profetico, é segno di un amore sconfinato per Gesù. Un amore che non misura è un amore a dismisura. Giuda dice di pensare ai poveri, come tanti oggi. In realtà pensa solo a sé stesso, confondendo la carità verso i poveri con l'assistenzialismo umano. Quando la religi…
 
Il patire di Gesù chiede il nostro amore. Per questo siamo stati creati. Nella Divina Volontà c'è l'amore continuato. Le grazie il Signore le dona quando vede che l'anima inizia ad operare il bene, ad amare. Egli non guarda alle sensazioni nell'uomo, ma alla sua volontà. Meditazione sulla Divina Volontà, sabato 27 marzo 2021 - don Pierpaolo Maria C…
 
In queste Ore Dio manifesta la sovrabbondanza del Suo Amore. Non c'è pericolo di sprecare il nostro amore per Lui. È tempo di vegliare e pregare, perché il mondo accolga l'unico salvatore. Omelia di domenica 28 marzo 2021 (dom delle Palme e della Passione del Signore) - don Pierpaolo Maria CillaDi Don Pierpaolo Maria Cilla
 
Innumerevoli sono gli ammaestramenti che sono nascosti nelle ore della Passione di Gesù. Vanno scoperti durante questa settimana nella preghiera meditativa. Tre di questi sono: il silenzio, l'umiliazione e il sangue. Spiegazione. Omelia di sabato 27 marzo 2021 (dom delle Palme e della Passione) - don Pierpaolo Maria Cilla…
 
Gesù è minacciato di lapidazione, perché ha detto la verità, ossia che Lui è Dio, Figlio dell'eterno Padre. Non riescono né a credere alla sua parola né alle opere che compie. L'istinto prevale sulla ragione. L'ora di Gesù, però, non è ancora giunta. Gesù sfugge dalle loro mani e si ritira presso il Giordano. Quando siamo nella prova è importante r…
 
La solennità odierna è sia mariana che cristologica. Dio si fa uomo imprescindibilmente per mezzo di Maria e tutto quello che Gesù compie porta il sigillo del Fiat di Maria. Senza di Lei, Lui in quanto uomo e redentore non esisterebbe. Tutti i frutti della Redenzione hanno come radice Maria. Omelia di giovedì 25 Marzo 2021 (solennità dell'Annunciaz…
 
Dimorare nella Parola e conoscere la verità sono i presupposti per essere veramente liberi. Gesù, che è la Verità, ci renderà liberi davvero. Il peccato è la grande schiavitù dell'uomo, il tiranno che ci strappa dalle mani del Padre. Omelia di mercoledì 24 marzo 2021 (V sett Quar) - don Pierpaolo Maria Cilla…
 
Ai farisei Gesù dice di essere lontani da Lui. Egli è del Cielo, loro della terra e rischiano di morire nei loro peccati. Sulla croce Gesù sarà riconosciuto pienamente come l'unico vero Dio, l'unica salvezza per il mondo. Per mezzo della fede in Lui saremo salvati dalla morte. Omelia di martedì 22 marzo 2021 (V sett Quar) - don Pierpaolo Maria Cill…
 
Dio difende sia i giusti, come Susanna, che i peccatori, come l'adultera, dandole una nuova possibilità. Gesù svelano segreti dei cuori: tutti siamo peccatori, ma non tutti abbiamo l'umiltà di riconoscerlo. Omelia di lunedì 22 marzo 2021 (V sett. Quar) - don Pierpaolo Maria CillaDi Don Pierpaolo Maria Cilla
 
La pena più straziante di Gesù in croce è la sete del nostro amore. Egli ad ogni nostro atto ci chiede di operare per amore Suo. Nella Divina Volontà, Sua vita e abitazione, troviamo sempre tutto in atto. Quindi anche il Suo "Ho sete", il dono della Mamma Celeste come Madre nostra e del Suo amore materno: amore di sacrificio, di disinteresse e cost…
 
Gesù vede le Ore dolorose della Sua Passione e non vuole sfuggire da esse, perché per esse è venuto. Chi lo segue sulla via della Croce lo seguirà anche nella via della gloria. È l'ora in cui Satana viene gettato fuori dai nostri cuori. In essi il Signore scrive la Sua Legge col dito dello Spirito Santo. Nell'obbedienza c'è la gloria. Omelia di dom…
 
I greci vogliono vedere Gesù. Egli si manifesta nell'ora della croce. Morendo Lui moltiplica la Sua vita divina come un chicco di grano. Chiede anche a noi di seguirlo in ogni circostanza sulla via della croce, di non amare la nostra volontà ma la Sua, per risplendere in eterno onorati dal Padre. Omelia di sabato 20 marzo 2021 (V dom Quar B) - don …
 
San Giuseppe per amore alla Vergine Madre trovò un modo per non esporla alla lapidazione, ma poi volle scommettere sulla voce flebile e mistica di un angelo in sogno. Per essere felici e costruire cose grandi, come una famiglia, occorre imparare a scommettere, a fidarsi e ad assumersi le proprie responsabilità, insegnando anche agli altri a fare al…
 
Gesù riceve testimonianza della Sua divinità da numerosi testimoni autorevoli, ma i Giudei non vogliono accogliere queste testimonianze perché non vogliono accogliere Gesù. Israele nel deserto preferì protrarsi ad un Dio di metallo fuso, piuttosto che dare gloria al vero Dio. Quando si cerca la gloria dagli uomini ci si dimentica di dare gloria a D…
 
Anche se una madre dovesse dimenticarsi del frutto del suo grembo, il Signore mai si dimenticherà di noi. In Gesù Dio è venuto a sposarci indissolubilmente. Egli è veramente il Figlio di Dio, uguale al Padre nella divinità, venuto per donarci la vita in abbondanza. Eppure i Giudei al sentire queste parole ancora di più cercarono di ucciderlo. Come …
 
Il Signore torna a Gerusalemme e si ferma nel luogo dove sono raccolti tanti ammalati. Porta la guarigione ad un infermo che da 38 anni era paralizzato. Questi è dagli uomini che spera chi possa salvarlo, mentre è la stessa Salvezza che va a lui incontro. Il formalismo rigido dei Giudei si oppone a Gesù, sul quale inizia ad accumularsi l'odio degli…
 
Il Signore, per mezzo di Isaia, annuncia un grande tempo di gioia. Nel Vangelo Gesù dà vita ad un figlio morente. È Gesù la gioia che ha invaso il mondo. Tornato in Galilea stranamente i Suoi conterranei lo accolgono benevolmente. Il motivo: avevano visto i segni compiuti da Gesù a Gerusalemme. Il padre del ragazzo guarito, invece, crede sulla paro…
 
Esiste una grande differenza tra chi vive nella Divina Volontà, chi è solo rassegnato ad Essa nelle circostanze dolorose e chi non la fa affatto. I primi hanno il dominio su tutto e acquistano i sensi divini. I secondi hanno i sensi spirituali molto indeboliti, i terzi sono ciechi, sordi, paralitici. Meditazione sulla Divina Volontà, sabato 14 marz…
 
La notizia più lieta in assoluto è questa: Dio ha tanto amato il mondo da dare Suo Figlio, perché chiunque crede in Lui abbia la vita eterna. Gesù si è fatto peccato per noi e dalla Croce tutti ci abbraccia, chiedendoci di avere una fede così forte da appropriarci di Lui. Egli è luce: non temiamo di ritornare a Lui e lasciarci avvolgere dalla Luce.…
 
La parabola del fariseo e del pubblicano al tempio è un monito per coloro che si sentono giusti e disprezzano gli altri. Il Signore gradisce più l'umiltà del peccatore che la superbia di chi fa opere buone. Mai attribuire a sé il merito del bene che compiamo, ma solo al Signore, sull'esempio della Vergine Maria. Omelia di sabato 13 marzo 2021 (III …
 
Il primo comandamento non è innanzitutto l'amore pieno e completo verso Dio, ma accogliere il Suo amore e riconoscerlo nella verità del Suo essere l'unico Dio. La religione non è una somma di sacrifici, ma una relazione di amore dove i sacrifici diventano leggeri. Omelia di venerdì 12 marzo 2021 (III sett Quar) - don Pierpaolo Maria Cilla…
 
Dio esorta il popolo di Israele ad ascoltare la Sua voce, perché Lui possa essere il loro Dio. Un demone cacciato da Gesù era muto. Il sordomutismo spirituale è opera di Satana che ci rende restii ad ogni conversione e conversazione con Dio. Gesù ci chiede di deciderci da che parte stare. Omelia di giovedì 11 marzo 2021 (III sett Quar) - don Pierpa…
 
Gesù insegna a Pietro ad offrire sempre il perdono, poiché noi siamo talmente ricolmati dalla Misericordia di Dio da non avere scuse nel non offrire perdono e amore ai fratelli. Se non abbiamo la capacità di vedere la Misericordia di Dio per noi chiediamo questa grazia e non restiamo con il cuore chiuso verso chi mette in Gesù è la vera grande novi…
 
Gesù insegna a Pietro ad offrire sempre il perdono, poiché noi siamo talmente ricolmati dalla Misericordia di Dio da non avere scuse nel non offrire perdono e amore ai fratelli. Se non abbiamo la capacità di vedere la Misericordia di Dio per noi chiediamo questa grazia e non restiamo con il cuore chiuso verso chi mette in discussione il dio del nos…
 
La Regina del Cielo è la ritiratrice degli atti buoni delle creature nei Suoi mari di Grazie. Lei cementa gli atti delle creature ai Suoi per presentarli coperti dai Suoi all'Eterno Padre. Il Volere Supremo ha la virtù di trasformare in divino tutto ciò che la creatura ha fatto e sta facendo. Quinta meditazione sulla Divina Volontà, Centrale di Zug…
 
Nessun profeta è bene accetto nella sua patria. Mai dare per scontato di vivere in un contesto accogliente o almeno tollerante verso il Signore e i Suoi discepoli, poiché le manifestazioni di pubblica e scandalosa parodia di Lui, in quella patria che è la culla del cristianesimo, sono patenti. Il Signore cerca cuori aperti per compiere le Sue opere…
 
Luisa ama, adora e bacia gli atti di Gesù col Suo stesso amore. Il dolore più grande di Gesù è vedere le creature che non si appropriano dei Suoi atti, vivendo e facendo la loro umana volontà. Noi possiamo, per mezzo di questi atti divini che facciamo nostri, impetrare potentemente il Regno della Divina Volontà sulla terra. Meditazione sulla Divina…
 
Con la cacciata dei venditori dal tempio Gesù preannuncia i tempi della nuova alleanza, in cui Dio non sarà propiziato con gli animali. L'unico vero sacrifico a Lui gradito sarà quello del Vero Agnello, il Figlio. A questa offerta partecipiamo tutti noi, in quanto Sue membra. Il rapporto con Dio non può essere un mercato, ma una relazione di amore …
 
Gesù caccia via dal tempio di Gerusalemme i commercianti e i cambiavalute Per tempio di Dio si intendono 3 cose: il luogo sacro dove si riunisce il popolo di Dio, il nostro corpo e il Corpo di Cristo, capo e membra. In Quaresima occorre scovare i tanti idoli che vorrebbero prendere il posto di Dio. I 10 comandamenti sono un'ottima pista di indagine…
 
La parabola dei vignaioli omicidi ci ricorda che tutto è di Dio, nulla è nostro. Egli ha messo tutto a nostra disposizione, perché lo facciamo fruttificare. Quando, però, smarriamo questa verità succede che possiamo metterci persino contro Dio, scartandolo dalla nostra storia. Eppure Dio, come per Gesù e per Giuseppe, si serve anche dei nostri trad…
 
Maledetto l'uomo che confida nell'uomo e nei beni di questo mondo, come il ricco del Vangelo che non ha nome, se non quello di essere sordo alla voce del povero Lazzaro che reclama aiuto. In Cielo ognuno raccoglierà quello che avrà seminato. Dio non ama solo i ricchi. Dio ama tutti e sa cambiare le sorti della vita umana, piagata anche dalle ingius…
 
Gesù si consegna nelle mani dei pagani per essere deriso, flagellato e crocifisso. La Risurrezione, però, segnerà la Sua vittoria sul male. La madre dei figli di Zebedeo chiede i primi posti per i figli nel Regno dei Cieli. Per entrare in Esso è necessario bere il calice della Passione del Signore. Chi vuole essere il primo sia l'ultimo di tutti e …
 
Uno dei motivi dell'allontanamento di molti dalla pratica religiosa è l'incoerenza di quanti si professano cristiani. L'appello alla conversione nella Liturgia si fa più accorato, perché non succeda che non si viva ciò che si professa. Il pericolo è esigere dagli altri, ma non da noi, cercare la stima degli altri, ma non quella di Dio, farsi forte …
 
Quanto più un'anima nasce e rinasce in Dio, tanto più si dispone a ricevere la semina di vite divine che il Signore fa attraverso le conoscenze sul Fiat. Ogni parola è un parto divino. Anche attraverso il recupero degli atti divini le vite divine si depositano in noi per poi diffondersi nel mondo per l'avvento del Regno. Meditazione sulla Divina Vo…
 
Siamo soliti riconoscerci peccatori e implorare la misericordia del Padre, ma Gesù ci dice di essere misericordiosi come il Padre, anzi in tutto come Lui. L'amore consiste nel dare. Chi dona non rimane povero, ma si arricchisce dell'opera buona compiuta e Dio lo ricolmerà di beni. San Giuseppe, riflesso stupendo del Cuore misericordioso del Padre. …
 
Dopo il deserto il Signore ci conduce sul monte, luogo della manifestazione della divinità di Cristo, per infonderci la forza di sostenere lo scandalo della Passione. Come ai discepoli e ad Abramo anche a noi il Signore si rivela e al momento opportuno ci chiede il sacrificio, così come Lui ha offerto Se stesso in sacrificio al Padre. Il sacrificio…
 
Il Padre dice che il Figlio è Suo ed è l'amato. Anche noi siamo di Dio e profondamente amati da Lui. Riscoprire il senso di appartenenza a Qualcuno e l'amore che ci tiene legati rende solide le basi interiori per poter agire santamente. Il Padre dice di ascoltare il Figlio. La vita morale è facile dopo che ci si scopre amati e non più soli. Omelia …
 
Fermarsi ad una vita cristiana scandita dai precetti significa non essere lontani dalla giustizia degli scribi e dei farisei. I precetti nella Chiesa sono dei minimi comuni da cui partire, non mete a cui tendere. La Carità non ha limiti. La vita cristiana è vita nella Carità. Ogni vita ha bisogno di crescere non di sedersi e fermarsi. Omelia di ven…
 
Quanto è importante rifuggire da una religiosità sensazionalistica ed emotiva, che cerca solo segni esteriori capaci di appagare la propria umana volontà. Il Segno efficace per la nostra conversione è la morte e risurrezione di Gesù. Ai niniviti è bastato molto meno per convertirsi e la regina del sud per molto meno ha percorso tantissimi chilometr…
 
Ogni atto di creatura possiede il germe con cui è stato fatto. Gli atti che non hanno avuto il Fiat come vita non possono mai diventare atti di Divina Volontà. Tuttavia la creatura, entrando nel Divin Volere e operando insieme con Gesù e Maria, è chiamata a rifare, a sostituire in maniera divina a tanti atti non fatti, ad altri fatti umanamente e a…
 
Loading …

Guida rapida

Google login Twitter login Classic login