EP 65 - La nuvola di punti crea indipendenza

56:09
 
Condividi
 

Manage episode 239163791 series 2455440
Creato da Paolo Corradeghini, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
Questa è la seconda parte di una coppia di puntate del podacast dedicate interamente alle nuvole di punti e che, a loro volta, seguono una'intera giornata di formazione tecnica specifica a cui ho potuto dare il mio contributo.
In questa puntata ti offro il mio punto di vista sul perchè dovresti avvicinarti ad una nuvola di punti e non averne paura.
Perchè dovresti considerare il dato denso e 3D come un'ottima soluzione per il rilievo topografico.
Ci sono strumenti (software) che ti permettono di gestire il dato tridimensionale di una nuvola di punti e, se sai come fare, non rischi di impallare il pc.
Non parlo specificatamente di questo (ci sono parecchi video nel canale You Tube) ma mi fermo piuttosto sui vantaggi che una nuvola di punti dà a chi la riceve come output di un rilievo.
Tra questi, il più importante, secondo me, è l'indipendenza.
La nuvola di punti crea (in)dipendenza e ti mette in condizione di accedere liberamente ai dati (molti dati!) che contiene, secondo le tue necessità operative e secondo la tua sensibilità professionale, che è unica e diversa da quella di altri tecnici o professionisti.
Scrivimi su Telegram: t.me/paolocorradeghini
Iscriviti al canale Telegram di 3DMetrica: t.me/tredimetrica
Leggi gli articoli ed iscriviti alla newslettere sul blog: www.3dmetrica.it
Diventa un finanziatore e sostieni economicamente 3DMetrica su Patreon: www.patreon.com/3dmetrica
In questa puntata ho inserito queste musiche:
"V" by Weary Eyes from Fugue;
"Once the clouds lift" by Weary Eyes from Fugue;
"Your battles are over" by Weary Eyes from Fugue.

83 episodi