Aggredito il 5Stelle Aiello, Conte: «Visiterò Casteldaccia per dimostrare che noi resteremo sempre inflessibili e intransigenti nel difendere la legalità»

1:36
 
Condividi
 

Manage episode 295010331 series 2830246
Creato da Ascolta la Notizia, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.

«Davide Aiello, un deputato del Movimento 5 Stelle membro della Commissione Antimafia,» domenica «sera a Casteldaccia ha subito una dura aggressione personale, sfrontata e proterva, in piazza e davanti a vari testimoni. L’aggressore ha inteso vendicarsi per la pubblica denuncia che Davide fece a suo tempo, nel corso di un suo intervento in Parlamento, di un sistema clientelare e di scambio messo in piedi a Casteldaccia in occasione delle scorse elezioni amministrative».

Così su Facebook il leader in pectore del M5S, Giuseppe Conte.

«L’aggressore non solo è stato denunciato, ma ha ottenuto che adesso i riflettori sono più accesi che mai sulla denuncia fatta a suo tempo da Davide. Sono già stato a Casteldaccia, alle porte di Palermo. Ricordo bene la bruttissima alluvione che provocò lo straripamento del fiume Milicia e che si portò via due intere famiglie. Era il 3 novembre 2018 e, da Presidente del Consiglio, mi recai subito sul posto per esprimere cordoglio ai parenti sopravvissuti e per verificare i danni», ha scritto ancora Conte.

«Tornerò prossimamente a Casteldaccia per mostrare solidarietà a Davide nella stessa piazza e nello stesso bar in cui è stato aggredito. Io non dimentico.
Casteldaccia si aggiungerà agli altri luoghi (tra gli altri: il quartiere Borgo Vecchio di Palermo, dove i negozianti hanno denunciato il pizzo) che visiterò per dimostrare che noi resteremo sempre inflessibili e intransigenti nel difendere la legalità e nel contrastare tutti gli episodi di malaffare e i sistemi mafiosi.
Davide siamo tutti con te», ha concluso.

2065 episodi