A-14 e cantieri, autotrasportatori senza indennizzi; l'autostrada che "ricarica" i veicoli, aumenta il consumo di safalto

 
Condividi
 

Manage episode 294381938 series 1274454
Creato da Radio 24 Il Sole 24 ore and Radio 24, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
"Non abbiamo ottenuto risposte alle nostre istanze", dice Gianluca Carota, presidente di Cna-Fita Abruzzo, a nome degli autotrasportatori che, da tempo, subiscono le conseguenze dei cantieri permanenti lungo un tratto di 150 chilometri dell'A-14. "Tra Abruzzo e Marche tempi di percorrenza allungati, code, per noi è un danno, abbiamo chiesto sconti, agevolazioni, nulla", racconta Carota al termine del vertice convocato nei giorni scorsi al Ministero.
Veicoli elettrici che si ricaricano wireless attraverso la strada che percorrono. E' l'innovativo progetto "Arena del Futuro", promosso dall'autostrada Brebemi insieme ad un gruppo di università e aziende. "La sperimentazione avverrà in un circuito di prova esterno di un chilometro", spiega Giuseppe Mastroviti, direttore tecnico e di esercizio della Brebemi.
Nel 2020 boom delle manutenzioni stradali. La produzione di asfalto infatti ha superato quota 32 milioni di tonnellate, 2 in più rispetto al 2019. "I grandi investimenti di Anas e l'allentamento del Patto di Stabilità da parte dei comuni hanno trainato questa tendenza destinata a consolidarsi nel 2021", dice Stefano Ravaioli, direttore di Siteb, l'associazione che rappresenta le aziende del settore.

412 episodi