Border Nights, puntata 339 (Mauro Biglino, Falco Accame 18-02-2020)

4:08:56
 
Condividi
 

Manage episode 253923418 series 97282
Creato da Border Nights - Wrn, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
Ventunesima puntata della stagione 2019-2020 di Border Nights – La notte ai confini in diretta dalle 22 su Web Radio Network e poi in podcast su Spreaker, YouTube, Spotify, Itunes. Ospiti della puntata Mauro Biglino per tornare a parlare delle sue ricerche sulla Bibbia e Falco Accame su Craxi, Gladio, uranio impoverito. Ad aprire la puntata la consueta copertina di Pietro Ratto.
IL RITORNO DI BIGLINO
Primo ospite della puntata sarà Mauro Biglino, per un graditissimo ritorno. Studioso ed esperto di storia delle religioni. E’ stato traduttore di ebraico antico per conto delle Edizioni San Paolo, collaborazione che si è conclusa una volta iniziata la carriera di scrittore in cui porta alla luce le sorprendenti scoperte fatte in 30 anni di analisi dei cosiddetti testi sacri che da sempre sono state omesse. Da oltre 10 anni si occupa inoltre di Massoneria in quanto riconosciuta come organizzazione iniziatica e simbolica che ha avuto notevole influenza nella storia dell’occidente. Dopo anni di traduzioni professionali ha iniziato a narrare in modo autonomo quanto trovato nei testi ebraici da cui derivano le bibbie che sono in uso per i fedeli. Il metodo adottato consiste nel considerare valido ciò che trova letteralmente scritto senza procedere con interpretazioni o con l’utilizzo di categorie esegetiche particolari. Ne emerge un quadro coerente e chiaro che narra una storia concreta del rapporto tra un popolo e un individuo di nome Yahweh che aveva ricevuto l’incarico di occuparsene. Tra gli ultimi libri usciti “Gli dei baltici della Bibbia” scritto con Cinzia Mele. “La presente ricerca è scaturita dall’individuazione, in territorio finlandese, delle località denominate Sodoma e Gomorra, omonime delle città citate nell’Antico Testamento. I successivi approfondimenti ci hanno consentito di individuare, sia in Finlandia che nella limitrofa area baltica, ulteriori numerose località omonime o fortemente assonanti con quelle citate nell’Antico Testamento, spesso corrispondenti alla dettagliata descrizione che tale scritto ci fornisce su luoghi, situazioni e vicende (dall’esodo ai giganti, dall’eden alla discendenza di Noè e così via… ). I parallelismi geografici, confortati da convergenze etimologiche tra termini della lingua finlandese e quelli biblici, da reperti archeologici rinvenuti nell’area del nord Europa, da leggende popolari e dai racconti mitologici in quell’area radicati, delineano una sorta di “mondo nordico parallelo” i cui numerosi e coerenti punti di contatto con il contenuto del testo biblico.La ricerca, supportata da riferimenti provenienti da fonti verificabili, nonché da immagini tratte da Google Earth e dal sito di toponomastica finlandese Nimiarkisto, si chiude con riferimenti ancora più sorprendenti e straordinari alle stesse origini di Roma. Chi avrebbe mai immaginato di trovare nel nord dell’Europa l’antica Israele? Com’è possibile che le vicende bibliche si adattino perfettamente al territorio finlandese? Gli dèi baltici erano gli Elohim biblici e la nascita di Roma è potenzialmente legata a questi “nordici”?
CRAXI, GLADIO, URANIO IMPOVERITO: FALCO ACCAME
Secondo ospite della serata sarà Falco Accame, tra i protagonisti di alcune rilevanti pagine della cosiddetta Prima Repubblica. A 95 anni, con grande lucidità, ci racconta la sua visione critica sull’operato di Craxi, sulla grave vicenda dell’uranio impoverito, su Gladio e sul caso Cervia. Distintosi per le molte battaglie di denuncia dei retroscena affaristici e delle finalità antidemocratiche dell’organizzazione militare, Falco Accame è stato ufficiale superiore di marina e ha rappresentato l’Italia all’Unesco, al Congresso mondiale sulla percezione della minaccia del 1973. Nel luglio 1975 Accame si è dimesso dal comando della nave Indomito per protestare contro la gestione autoritaria del potere nelle Forze Armate.Eletto alla Camera dei deputati nel 1976, nelle liste del Partito socialista, è stato presidente e vicepresidente della Commissione Difesa nonchè membro della commissione parlamentare di inchiesta sulle commesse militari. Eletto anche come consigliere alla Regione Liguria e al Comune di Roma, è stato consigliere nazionale di Lega Ambiente.Come Presidente della Fondazione Internazionale per la Pace N. Pasti, ha rappresentato in Italia il “ Tribunale R. Clark per i crimini di guerra della NATO nella ex Jugoslavia”. Ha assunto l’incarico di presidente dell’Associazione nazionale familiari delle vittime delle Forze Armate (Anavafaf).
LE RUBRICHE DI BORDER NIGHTS
Torneranno anche le nostre rubriche: la ruota libera con Paolo Franceschetti, la campana dello zio Tom con Tom Bosco, la biblioteca di Barbara Marchand, la scheda del Maestro Di Dietrologia.

442 episodi