L'Italia disunita è più debole all'estero? #5

36:35
 
Condividi
 

Manage episode 234022556 series 2501218
Creato da NightReview, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
Quanto contano le divisioni regionali sul nostro modo di fare politica estera? La questione delle rivalità e delle differenze interne al nostro Paese, mai sanate dall'Unità fino a oggi, è fondamentale per capire alcune scelte di fondo delle relazioni internazionali italiane. L'Italia è al centro del Mediterraneo, dovrebbe avere una politica estera coordinata e coerente, e invece le nostre regioni e le nostre città spesso giocano da sole, alcune guardano alla Cina, altre agli Stati Uniti, altre ancora alla catena industriale tedesca. Per non parlare degli attori regionali, soprattutto i più ricchi, che negli ultimi anni hanno rivendicato maggiore autonomia accentuando il processo di disgregazione della nazione. La debolezza dell'Italia disunita all'estero è il tema del quinto episodio di Cavour. E per analizzare la questione, Francesco Maselli intervista Lorenzo Castellani, politologo dell’Università Luiss "Guido Carli", e Peppe Provenzano, economista e vice direttore dello Svimez.

30 episodi