Podcast del 10/12/2019 - Salvini, monsignor Galantino: "Rosario in piazza? Chi usa simboli non ha mezzi più credibili"

2:35
 
Condividi
 

Manage episode 247793579 series 1372293
Creato da Radio Capital, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
Madonne, rosari, vangeli: Matteo Salvini ha più volte esibito simboli religiosi durante comizi o interviste. Un atteggiamento che divide gli ambienti ecclesiastici fra chi supporta il leader leghista e chi lo critica. "A fare questo sono secondo me uomini e donne che pensano di fare politica con ogni mezzo, probabilmente perché non hanno a disposizione mezzi più credibili, e allora ricorrono o strumentalizzano i simboli, e non mi riferisco solo a quelli religiosi", dice monsignor Nunzio Galantino in un'intervista a Circo Massimo, su Radio Capital, "se utilizzati per separare o per affermare in maniera aggressiva la propria diversità, i simboli tradiscono la propria funzione, che è quella di unire. La strumentalizzazione dei simboli, da qualsiasi parte venga, anche da parte di alcuni religiosi, a me infastidisce. E non mi si venga a dire", aggiunge il presidente dell'Amministrazione del patrimonio della Sede Apostolica, "che esibire in maniera volutamente plateale i simboli religiosi è un modo per affermare la dimensione pubblica della fede, alla quale peraltro io stesso credo. Faccio un esempio: tutti conoscono la grande devozione che l'onorevole Scalfaro aveva verso la Madonna di Fatima, ma non mi pare che l'onorevole Scalfaro ne abbia mai fatto mostra in pubblici comizi. Anzi: era il più rigoroso difensore della laicità".

1014 episodi