Perché il Mondiale vinto dall’Italia nel 1982 è (e resterà) diverso

12:42
 
Condividi
 

Manage episode 334008106 series 2777472
Creato da Corriere della Sera, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
L’11 luglio di 40 anni fa gli azzurri di Enzo Bearzot conquistarono una Coppa del mondo che è entrata nella storia per tanti motivi: innanzitutto la totale imprevedibilità dell’evento. E poi per il modo in cui arrivò, come raccontano in questo episodio Mario Sconcerti (nel 1982 cronista al seguito) e un calciatore diciottenne di allora, Giuseppe Bergomi. Al quale quel trionfo cambiò la vita per sempre. Facendola cambiare a un Paese intero.
Per altri approfondimenti:
- La leggendaria Italia-Brasile del 1982 raccontata da Marcio Sconcerti (che era lì, con Gianni Brera) https://bit.ly/3RpZ0Eo
- Bruno Conti e il Mondiale 1982: “Io e Graziani gettammo Bearzot in piscina, lui rischiò di annegare” https://bit.ly/3ar0vBB
- Harald Schumacher, il portiere della Germania al Mondiale 1982: “Il mio libro-scandalo mi costò la carriera” https://bit.ly/3yxfOQX

689 episodi