Superbonus 110%: domande e risposte ai dubbi più frequenti

11:18
 
Condividi
 

Manage episode 281455033 series 2849163
Creato da Italiaonline, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
Sono ancora numerosi i dubbi dei contribuenti in merito al Superbonus 110%, tanto che il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili ha proposto all’Amministrazione finanziaria di predisporre un “testo unico delle interpretazioni” per venire incontro agli operatori e ai contribuenti.
È vero che l’Agenzia delle Entrate produce già ora alcune “Guide” dedicate alle singole “detrazioni edilizie”; tuttavia, le stesse risultano molto spesso superate nel giro di poco tempo da ulteriori chiarimenti di prassi che vengono diramati nella forma di risposte a interpelli presentati da contribuenti con riguardo a singole fattispecie di interesse generale.
Anche gli incontri con la stampa specializzata sono spesso fonte di ulteriori chiarimenti e, proprio a seguito di alcuni di questi svoltisi recentemente e della pubblicazione degli interpelli di cui sopra, l’Agenzia delle Entrate ha fornito alcune delucidazioni in merito al Superbonus 110% che vogliamo riassumere e proporre sotto forma di domande e risposte:
Ho diritto al bonus se sono proprietario di un immobile di categoria A/10, ufficio, e che solo al termine dei lavori diviene di categoria abitativa, esempio A/2?
In caso di cessione dell’immobile successivamente ai lavori, le quote residue della detrazione come sono trattate?
E in caso di decesso del soggetto che ha effettuato le spese?
Oltre alle spese relative agli interventi ammessi al beneficio, quali sono le altre spese ammesse?
Quali sono le modalità di pagamento delle spese per poter usufruire del Superbonus?
Come ci si deve comportare in caso di accorpamenti o suddivisioni di unità immobiliari, per calcolare correttamente i limiti di spesa?
Nel caso in cui nel medesimo immobile siano effettuati più interventi agevolabili per i quali sono previsti limiti di spesa distinti, è possibile sommare i massimali di spesa?
Come deve essere considerato l’eventuale utilizzo promiscuo dell’immobile per esigenze personali o familiari?
Per approfondire l’argomento clicca e ascolta il podcast di QuiFinanza a cura del Dottor Davide Giampietri, Dottore Rag. Commercialista, Revisore Legale, in collaborazione con Fisco7.

20 episodi