Focus economia del giorno 05/11/2019: Il pasticcio Ilva e il futuro della siderurgia italiana  - Il valore della filiera italiana dell'agroalimentare

 
Condividi
 

Manage episode 245654141 series 19313
Creato da Radio 24 Il Sole 24 ore and Radio 24, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
Ci sono impegni contrattuali da rispettare e su questo saremo inflessibili, non si puo' pensare di cambiare una strategia imprenditoriale adducendo a giustificazione lo scudo o il non scudo penale che tra l'altro non e' previsto contrattualmente". Cosi' il premier Giuseppe Conte spiegando che "domattina incontreremo i vertici della proprieta'". "Vorrei ricordare - ha aggiunto - chess non stiamo parlando di un'acquisizione fatta tramite una vicenda di mercato, ma che c'e' stata una procedura di evidenza pubblica, un'aggiudicazione all'esito di una gara ed e' stato stipulato un contratto" - La filiera agroalimentare estesa è il primo settore economico dell'Italia e genera un fatturato totale annuo di 538,2 miliardi di euro (pari alla somma del Pil di Danimarca e Norvegia), cresciuto del 3,9% tra il 2011 e il 2017 nonostante i consumi stagnanti. E' il dato da cui parte il rapporto "La creazione di valore lungo la filiera agroalimentare estesa in Italia" realizzato da The European House - Ambrosetti con Federdistribuzione, ANCC Coop, ANCD Conad e ADM. Il valore aggiunto della filiera tocca 119,1 miliardi (4,3 volte quello di automotive e arredo). L'export vale 41 mld di euro l'anno. Ospiti Marco Bentivogli, segretario nazionale Fim-Cisl; Paolo Bricco, Sole 24 Ore; Valerio De Molli, a.d. TEH Ambrosetti. Spazio al commento della giornata di Borsa.

1032 episodi