#16 Resuscitare i morti con la tecnologia: ora è possibile

9:22
 
Condividi
 

Manage episode 334636159 series 2973326
Creato da Amedeo Draghi, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
Quello di poter parlare e comunicare con i propri defunti è un’idea che frulla nella mente dell’uomo da secoli. Il legame con i nostri cari scomparsi non si esaurisce di certo con la vita. Il mondo che ci circonda con profumi, colori e stimoli sensoriali di ogni tipo può farci rivivere un ricordo.
Basta davvero poco… l’odore di torta appena sfornata al mattino ed è subito colazione con i cugini dai nonni, quando la massima preoccupazione della giornata consisteva nello scegliere cosa mangiare per pranzo.
Però certo… rivivere vecchi ricordi è una cosa, avere la possibilità di intrattenere un discorso, o per i più temerari vedere un caro defunto è un’altra. Quali potrebbero essere i lati positivi, e quali quelli negativi?
Come al solito, il mondo si divide in due: chi pensa all’invenzione come un’epica svolta che possa migliorare le nostre vite, e portare un po’ di felicità a vedovi e vedove, e chi invece vede tale sviluppo come un aborto tecnologico.
Una gesto che non si sarebbe nemmeno mai dovuto pensare, perché di fatto una voce legata a processi computerizzati può fare più male che bene, dato che non si tratta di una reale resurrezione.
La nostra storia però non parte da Alexa. Nossignore…l’assistente vocale di Amazon sarà il punto di arrivo. Il nostro entusiasmante viaggio alla scoperta di questo fatto di cronaca a metà tra il macabro e l’inspiegabile ha inizio in Corea del sud.
Scopri il progetto
www.giallopsicologico.it/
Accedi agli episodi segreti su Patreon
www.patreon.com/giallopsicopodcast

40 episodi