Sara Marconi "Merlino, Artù e i Cavalieri della Tavola Rotonda"

29:44
 
Condividi
 

Manage episode 291208254 series 1243781
Creato da IL POSTO DELLE PAROLE, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
Sara Marconi
"Merlino, Artù e i Cavalieri della Tavola Rotonda"
illustrazioni di David Pintor
Edizioni Lapis
https://www.edizionilapis.it/
"Da lontano arriva una storia piena di maghi e di maghe, di boschi, di laghi, di libri preziosi e di cavalcate folli, di dame meravigliose e di draghi tremendi, di fortezze e spade magiche... E al centro si vede un re: Artù condottiero, amico, compagno". La leggenda di Excalibur e la Tavola Rotonda, il mistero di Stonehenge e il Sacro Graal. in un romanzo magico e travolgente s'incontrano le gesta cavalleresche di mago Merlino e re Artù e le storie di Viviana e Lancillotto.
Questa narrazione s’ispira fedelmente ai testi in prosa del ciclo bretone del XII e XIII secolo: il “LancelotGraal”. L’attenta ricostruzione delle fonti originali regalerà ai piccoli lettori dettagli, personaggi ed episodi lontani dagli stereotipi dell’immaginario collettivo, suggestionato dalle ricostruzioni del cinema e della TV per ragazzi. Per la prima volta, i giovani lettori conosceranno i protagonisti del ciclo arturiano – Merlino, Artù, Lancillotto e i suoi due cugini Lionel e Bors – fin da quando erano ragazzini.
Sarà possibile rivivere la nascita di Merlino, scoprire la sua infanzia, gli inganni, la magia e le avventure. Assistere all’incontro con Artù, ai primi anni del suo regno e alle guerre affrontate dal giovane, prima del matrimonio con Ginevra. Si arriva, infine, alle avventure di Lancillotto e degli altri cavalieri della Tavola Rotonda. Emergono anche le figure femminili: la madre di Merlino e poi Viviana: la donna per cui il mago perse la testa; Saraide: la pulzella della Dama del Lago; Ginevra: la moglie di Artù, amata da Lancillotto.
Età di lettura dagli 8 anni
Il nostro immaginario medievale è puntellato da castelli, fate, maghi, cavalieri e dame, una costruzione fantastica largamente debitrice del mito di Artù e dei cavalieri della Tavola Rotonda, un mito alimentato dal cinema che, a partire dall’inizio del secolo scorso, ha nelle forme e nei modi più vari raccontato e riscritto le gesta del re bretone. Generazioni di bambini hanno seguito con trepidazione le avventure del piccolo Semola e del suo sapiente consigliere, Merlino, nel capolavoro di Walt Disney: La spada nella roccia e le loro nonne e i loro nonni si sono commossi di fronte ad Ava Gardner e Robert Taylor, nei panni rispettivamente di Ginevra e Lancillotto, amanti
appassionati nel film di Richard Torpe. E ancora, in tempi recentissimi, la fortuna del fantasy ha spinto sceneggiatori ad attingere ai personaggi del mondo arturiano: ecco allora la serie tv di bbc: “Merlin”, che per ben 5 anni ha tenuto inchiodato agli schermi generazioni di giovani e di adulti, capace liberamente di rimescolare ingredienti noti con altri che ammiccano alle più attuali serie americane.
Sara Marconi
Scrittrice per ragazzi, editor e traduttrice. Dopo essersi laureata in Storia della lingua italiana all'Università degli studi di Bologna, ha lavorato a Milano per un'agenzia pubblicitaria, poi si è spostata in Toscana dove ha fondato e diretto un progetto di arte e comunicazione ludica. Oggi vive e lavora a Torino, dove dirige Il Mignolo, il supplemento dell'"Indice dei libri del mese” dedicato ai libri per bambini e ragazzi.
I libri e la letteratura sono da sempre la sua passione. Oltre a scrivere libri e a scrivere di libri, ha curato diversi volumi di successo editi da Lapis, principalmente romanzi e riscritture di classici. Con Simone Frasca ha firmato la fortunata serie "I Mitici Sei" edita da Giunti. Ha pubblicato con Feltrinelli, Lapis, Giunti, Raffaello Ragazzi, Slow Food. È ospite dei principali festival letterari e incontra i suoi lettori nelle scuole e nelle librerie di tutta Italia.
David Pintor
Nato in Galizia nel 1975, ha iniziato la sua carriera nel 1993 come grafico umorista. Le sue tavole – selezionate al CJ Picture Book Awards e incluse nella lista dei White Ravens – sono state ospitate nelle mostre più importanti del settore (Bologna, Bratislava, Clermont Ferrand, Sarmede). Pubblicati dal Brasile alla Corea, i suoi libri riscuotono un successo internazionale.
IL POSTO DELLE PAROLE
ascoltare fa pensare
https://ilpostodelleparole.it/

4514 episodi