Ricerca attiva: mai più cv a pioggia. Studia mercato, settori, aziende. Fai networking intelligente

5:16
 
Condividi
 

Manage episode 317158956 series 2444059
Creato da Lavoradio Magazine, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
#trovarelavoro nel 2022: consigli
In piena emergenza virus e con un mercato del #lavoro ancora molto balbettante, aspettiamo tutti con ansia i provvedimenti del #PNRR (Piano nazionale di Ripresa e Resilienza) ma nel frattempo non stiamo con le mani in mano. Come affrontare la ricerca di lavoro in modo attivo ed efficace, allora?
Prima di tutto rinunciando ad inviare #cv "a pioggia", in maniera seriale: non serve davvero a nulla, ti fa sprecare tempo utile che potresti investire nell’essere intraprendente e intelligente rispetto alla ricerca attiva.
La prima azione utile è analizzare le #competenze più richieste dal mercato e fare di tutto per acquisirle, sia sul versante hard (tecnico-specialistico) che su quello soft (trasversali, umane). La Rete è piena di corsi ed esperti per ellanarti, niente alibi!
Se esistono portali specializzati per il tuo settore di riferimento, esplorali costantemente.
Se hai già chiaro cosa vuoi fare e dove vuoi lavorare, studia l'azienda a cui vuoi proporti: sito web, blog, canali social hanno sicuramente indizi su mission, valori-cardine, princìpi. Analizza le pagine "carriere" o “lavora con noi”, vedi se ci sono posizioni aperte a cui candidarti. Intervista chi sta già lavorando lì o ci ha lavorato, per assumere altre informazioni importanti. Stabilisci una connessione con uno o più recruiter di quell’azienda utilizzando Linkedin, seguili e – se hai qualcosa di importante da suggerire, che dia valore all’organizzazione – fallo anche in maniera informale, utilizzando questi canali di comunicazione. Farti conoscere in maniera attiva e intelligente ti darà un vantaggio competitivo!
Rispetto all’umore con cui approcciare questa ricerca attiva sii costante, non lasciarti scoraggiare. La fiducia e l’autostima si alimentano costantemente, in un percorso parallelo a quello dell’acquisizione di competenze utili. E poi resta aperto e flessibile, sapendo che c’è un lavoro ideale – a cui lavorare nel medio e lungo periodo – e quello reale, che magari può consentirci di “pagare le bollette”. Ma, anche a questo proposito, tieni conto di un detto anglosassone che recita: “The skills pay the bills”: sono le competenze a pagarti le bollette.
In bocca al lupo! Per consigli mirati e consulenze specifiche su come “attirare il lavoro attraverso la comunicazione costruttiva” scrivi pure a info (at) lavoradio.com

369 episodi