SAN GIMIGNANO: la Città delle 13 Torri e del Gelato Campione del Mondo!

13:31
 
Condividi
 

Manage episode 295535799 series 2884785
Creato da Graziana Filomeno - italiano online, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
Preparate la valigia: vi portiamo in viaggio con noi! Abbiamo deciso di esplorare San Gimignano in Toscana, la città famosa per le torri, ma non solo! Infatti, a San Gimignano si trova anche la Gelateria Dondoli, il cui gelato ha ricevuto svariati premi tra cui quello di Campione del Mondo! San Gimignano in Toscana Avete mai preso un treno in Italia? Quello in cui abbiamo viaggiato è chiamato “treno regionale”. I treni regionali sono quei treni che collegano le varie città all’interno di ogni regione italiana. Invece, i treni che collegano città che si trovano in regioni diverse sono chiamati Intercity o Frecce, che sono più veloci e hanno sempre un posto assegnato. Attenzione! Se decideste di usare un autobus italiano, non dimenticate di OBLITERARE il vostro biglietto, cioè di inserirlo nelle apposite macchine, che lo timbrano con la data e l’ora per indicare che è stato utilizzato. Caratteristiche di San Gimignano San Gimignano sorge su una collina a un’altezza di circa 324 metri. Si tratta di un bellissimo borgo medievale con delle mura di cinta. Ma che cos'è un borgo? In italiano, un piccolo centro abitato si chiama “paese”. I “borghi”, invece, pur essendo dei piccoli centri abitati, si distinguono dai paesi perché hanno delle caratteristiche piuttosto specifiche: devono essere antichi con l’architettura originale dell’epoca e ben riconoscibile, devono curare il decoro del centro urbano, offrire luoghi di interesse turistico o eventi di interesse culturale, avere prodotti Doc, Dop, Docg o Igp e disporre di strutture di alloggio e di ristorazione aperte tutto l’anno. San Gimignano rispetta praticamente tutte queste caratteristiche. Infatti, risale al Medioevo e l’architettura dell’epoca è rimasta praticamente intatta, dalle mura ai palazzi alle torri. Cosa vedere a San Gimignano Le Torri Le torri sono forse la cosa più famosa di San Gimignano! In origine, ce n’erano 72, una per ogni famiglia ricca della zona. Oggi ne sono rimaste solo 13 e sono considerate il simbolo dell’architettura medievale toscana. Inoltre, dal 1990 sono anche Patrimonio dell’umanità UNESCO. Insomma, per visitare San Gimignano non si devono avere problemi o dolori al collo, perché è d’obbligo essere sempre con la testa in su ad ammirare queste bellissime torri. Ognuna di loro è bella e particolare, ma tra le più famose c’è quella che si trova nei pressi di Piazza della Cisterna, vicino alla chiesa. Si chiama Torre del Diavolo perché, secondo la leggenda, quando il proprietario tornò da un lungo viaggio, trovò la torre più alta di quando era partito. Da qui la torre è stata vista come opera del Diavolo, da cui prende il nome. Piazza della Cisterna Fu costruita per volontà del Podestà Guccio dei Malavolti, il cui stemma rappresenta una scala. Il nome della piazza deriva dal pozzo ottagonale che si trova al centro e che presenta proprio lo stemma del Podestà. La piazza è simbolo della vita commerciale perché ospitava botteghe, il mercato e le giostre. Da qui si possono ammirare numerosi palazzi come il Palazzo Pellari e le torri, tra le quali la Torre del Diavolo! Una particolarità di questa piazza è il fatto che si trova sul punto più alto su cui è costruito il borgo, perciò è un punto perfetto per riposarsi dopo le salite, rinfrescandosi con il gelato più buono del mondo della gelateria Dondoli. Collegiata di Santa Maria Assunta Questa chiesa è il duomo di San Gimignano e anche se all'esterno potrebbe sembrare anonima, all'interno racchiude piccoli tesori. Infatti, il duomo è completamente affrescato, i colori colpiscono la vista e non bisogna farsi sfuggire nessun angolo, perchè si possono trovare affreschi di Benozzo Gozzoli e Taddeo di Bartolo. Non finisce qui, il duomo contiene un crocifisso ligneo che risale al 1200 e una cappella affrescata dal Ghirlandaio, la Cappella di Santa Fina. Chiesa di Sant' Agostino Di solito viene tralasciata,

151 episodi