Paolo Strocchi: Chioggia e le genti

3:11
 
Condividi
 

Manage episode 291932609 series 1407520
Creato da Lorenzo Pieri, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
CHIOGGIA E LE GENTI Non è tra le calure della piana che appari, non tra lidi senza storia, aliena quale sei ai facili clamori e alle lusinghe di riti terragni. La tua anima è d'acqua, il tuo fato un approdare e un congedarsi di genti che una natura mobile blandisce: come invano le brezze si contendono ad ogni mezzo giorno il dono perlaceo delle tue marine che ora il sole arroventa, ora la furia affosca repentina del grecale. Dove il tonfo del muggine rimbomba e sulle rive agghiacciano albe di acciaio inganni di reti e lenze; dove avvolge il velluto delle nebbie viandanti che stupiti ne palpano le assenze, e quali innamorati disorienta gli uccelli. Dove rispetta ancora i tuoi silenzi lo scalpiccio discreto di sandali venuti da lontano a decifrare i tuoi biancori con passi affettuosi. Venezia impietrita ti guarda, e non afferra se sia origine o meta la tua pace di quello sciamare composto di genti - liquide anch'esse - che vanno a perdersi d'attorno, tra valli e scanni senz'ombra, e i loro cammini non incrociano: perché tra le bassure, di là dai tuoi orti che un'antica pazienza accudisce segreti scorre un tempo infinito, e c'è posto per mille solitudini. Voce di Lorenzo Pieri (pierilorenz@gmail.com)

3369 episodi