Non Stop News: Draghi, UE e le risorse per l’occupazione e i brevetti dei vaccini anti covid

49:17
 
Condividi
 

Manage episode 291974428 series 2606287
Creato da RTL 102.5, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
Le prime pagine dei principali quotidiani nazionali commentate in rassegna stampa da Davide Giacalone. "Giovani e donne occupano la fascia più elastica del mondo del lavoro, per cui sono proprio loro ad aver sofferto maggiormente la recessione innescata dal Covid" spiega Giacalone. "Sarà quindi importante che sia proprio questa fascia a ripartire in maniera più forte quando la crisi sarà passata. L'errore da non fare è quello di irrigidire ancora di più questa categoria di lavoratori". Sui fondi europei del meccanismo Sure richiamato dal premier Draghi: "A chi si chiede quando e se arriveranno i fondi europei va detto che quei fondi arrivano dal 2012". E ancora, sulle dosi di vaccino ancora in frigorifero: "Smettiamola con la gara tra regioni per chi è più bravo. Dove ci sono regioni che restano indietro, il compito del commissario è di portarle avanti". Nuove paure legate al coronavirus. I genitori dei ragazzi in età scolastica vivono sospesi tra la necessità di far socializzare i figli e i timori legati alla diffusione del Covid-19. Ne ha parlato questa mattina all'interno del programma "Non Stop News" un gradito ospite, il dottor Stefano Rossi, noto psicopedagogista. E' stata l'occasione per affrontare anche altre tematiche legate al mondo degli adolescenti. "La polemica nata sui social per la favola di Biancaneve può essere un assist per i genitori per educare sentimentalmente i propri figli. Un'educazione diversa da quella sessuale svolta a scuola e che risponde a delle domande". Il periodo che stiamo vivendo, continua Rossi, "porterà prima o poi ad una nuova normalità". In libreria in questi giorni troviamo il romanzo “Tutto il sole che c’è”, pubblicato da La nave di Teseo. Una storia impegnativa ma appassionante che parte nell'Italia del 1940. All'interno diversi temi, tra cui i rapporti familiari. Ne abbiamo parlato in Non Stop News con l'autrice, Antonella Boralevi. "Sono voluta partire dal passato, perché il passato dobbiamo conoscerlo e viverlo. Attraverso le storie che ho raccontato si può trovare anche la propria". Boralevi racconta il grande percorso e lo studio necessario per la scrittura del libro: "Ho studiato le tradizioni e le abitudini dell'epoca. Ho raccontato una a una le storie dei protagonisti raccontando la vita come un vortice che ti porta ciò che non ti aspetti". Questa mattina abbiamo ospitato il presidente della Federazione Italiana Tennis Angelo Binaghi. Abbiamo parlato degli Internazionali BNL d'Italia, che scatteranno in questo week end nel fantastico scenario del Foro Italico a Roma. A partire dagli ottavi di finale sarà consentito l'accesso del pubblico al 20% della capienza. L’Italia spera di essere protagonista con tennisti del calibro di Sinner, Fognini, Berrettini, Sonego. "Torna il grande tennis ed è una grande vittoria che il pubblico possa tornare tra gli spalti. Il merito" continua Binaghi, "è della sottosegretaria Valentina Vezzali". A partire dagli ottavi di finale, "il pubblico sarà presente nella misura del 20% del totale. Speriamo di poter vedere un italiano trionfare". Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha aperto il dibattito sui brevetti per i vaccini anti Covid. E' giusto che le case farmaceutiche li rendano disponibili? L'Unione Europea e l'Italia da che parte stanno? Di questo e altro abbiamo parlato in Non Stop News con il vicepresidente dell'Istituto per gli studi di politica internazionale, Paolo Magri. "Il dibattito di questi giorni pone un problema vero perché il mondo ha bisogno di undici miliardi di dosi di vaccino, e al momento ne abbiamo un solo miliardo. Quella di Joe Biden è una proposta teorica che richiede una grande maggioranza di paesi". Secondo alcuni, continua Magri, "la proposta è controproducente perché il problema resta la capacità produttiva". All’interno di Non Stop News, con Barbara Sala e Luigi Santarelli

583 episodi