Episode 12: TOMBOLA / PENNA PIRATA / SOGNA A COLORI - PP: LUCA ESPOSITO

30:20
 
Condividi
 

Manage episode 340720713 series 3355813
Creato da Fabrizio Proietti, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.

TOMBOLA - Io nun carpesto quarcuno e m’abbasso a nessuno, me vedi come numero ma io so’ omo, so’ vero e có decisioni ardue, imposizioni ambigue te me lanci come dadi e l’orgojo me invadI, a vorte vai pure oltre

e me obblighi inoltre, de ‘sto gioco so’ er jackpot pé te, la leva dela slot. Numme vojo fa in quattro pè esse sortanto nartro scarto tra qué zozze mani che puntano sur domani, mentre brindi li discorsi e fai cin cin…Queli sorsi dalla bottija frizzante li offro io, ignorante! Ma se sa, te sei come sei có te, quello che io potrei fa, è usatte com’esca, come verme pé la pesca, senza barba e basette có le cravatte perfette, nella roulette me giri, so’ la pallina che tiri, combinazione dè Lotto e der Superenalotto, la giocata e schedina de Domenica mattina. Io me ne andrei altrove ma nun vedo tere nòve, er monno è na tombola te che vinci la regola e forse io so’ no zero m’appresso nantro numero aumentamo de valore, mentre fai d’azzeratore. - PENNA PIRATA - A vorte sembra che vado contro mano me sento spaesato, senza paese e io so’ cento per cento itajano ma lì nun s’ariva mai a fine mese, so’ residente e pure austrajano però nun parlo mica bene l'inglese. Spesso sembra che vado davero piano, me sento dietro, forse troppe pretese e vorrei tojelo er freno a mano così salite sarebbero discese, poi tutti dicheno sbaja è umano e io penso, se sbaji paghi ‘e spese. Numme abbiocco de certo sull’alloro, manco spero de vince ‘a lotteria, io so’ corsaro che cerca er Tesoro, Cappello de Paja da pirateria, lui vole ‘a libertà nun vole l’oro, so’ Penna Pirata de periferia! - SOGNA A COLORI - Er paese mio è in depressione, sogna a colori, vive bianconero e dà fiducia alla televisione come giudice der farso e der vero, pur io so’ fijo de ‘sta generazione anche se ora cammino fòri dar branco nun ho mai fatto nessuna distinzione o ‘na differenza tra nero e bianco. Sempre opposto ‘a maleducazione, nun ho mai detto, mai dirò “Si, Signore!”, io nun c’ho padrino e nun c’ho padrone preferisco chi canta a ‘sto onore, l’omertà è base de ‘sta situazione li criminali so’ li nostri idoli, e tra la droga e disoccupazione sèmo Tony Montana già da piccoli. Vedo laureati senza professione, vanno all’estero cercanno fortuna c’è malinconia ma pure passione, nun s’arendono pè ragione arcuna, er paese mio è in repressione crede ancora che prima era mejo e senza ‘na mentale rivoluzione, sogna a colori perché nun è svejo.

25 episodi