I MERCATI NON SONO IN BOLLA! NON tutti almeno...

12:19
 
Condividi
 

Manage episode 286046955 series 1334869
Creato da GPShow di Giorgio Pecorari, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
SCOPRI COME POSSIAMO AIUTARTI, CHIAMA IL NUMERO VERDE: 800685500
ISCRIVITI A PIANO FINANZIARIO: HTTPS://WWW.PIANOFINANZIARIO.IT
ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM: https://t.me/giorgiopecorari
In questo video analizzerò insieme a te i valori dei vari mercati odierni e ti farò notare come non tutto il mercato sia in bolla. Andremo con grafici e dati a sostenere i paragoni che faremo oggi.
0:00 S&P 500 è veramente sopravvalutato? E gli altri mercati? Lo andremo a vedere oggi in questo video abbastanza tecnico e approfondito.
1:27 C’è sempre qualcuno che dice che siamo in bolla, ma sarà vero? Vediamo chi ha fatto queste affermazioni in passato nel corso degli anni.
2:29 Ci sono però dei mercati che non sono cresciuti come il mercato americano, automaticamente non sono in bolla, ma hanno valutazioni più attraenti e un rendimento atteso superiore.
3:05 Quindi quali sono questi mercati non in bolla? Zone non apprezzate o comunque fette di mercato. Vediamo nel dettaglio quali sono e dove si collocano. Nell’ambito americano vediamo la differenza tra big, mid e small cap. Ma soprattutto la differenza tra titoli Growth e titoli Value.
4:10 Guardiamo i grafici di ogni tipo di mercato. Partiamo analizzando dal 2017 al 2021 i dati del mercato americano, tra titoli value e titoli growth, cosa è cresciuto?
5:27 Vediamo ora i dati dell’azionario Europa. Il rendimento è dal 2008 al 2020, è evidente che l’Europa abbia impiegato molto più tempo rispetto all’America per riprendersi dalla bolla del 2008. Difficilmente possiamo sostenere che sia in bolla il mercato europeo.
6:23 Andiamo avanti con i mercati emergenti, dati dal 2021 al 2020. Non hanno partecipato alla crescita spropositata dell’S&P 500.
6:46 Il mercato giapponese dal 2012 al 2020 è cresciuto in modo naturale e non con valutazioni sopraelevate. Ecco un altro mercato che non è in bolla.
7:04 Parliamo ora del Cape Ratio che ci permette di capire quanto è a premio o a sconto un mercato azionario considerandolo nella sua interezza. Ti mostro una tabella molto analitica spiegandoti che non tutti i mercati sono sopravvalutati, anzi.
7:57 Vediamo il peso di questi mercati sulla capitalizzazione mondiale. Quanto incidono? Analizziamo i numeri di questa tabella e soprattutto vediamo quello americano in che modo pesa a livello globale.
9:24 Il messaggio finale è che il mercato americano, o meglio una fetta del mercato, è in bolla. Ma la restante parte del mercato azionario globale ha valutazioni nella norma e ragionevoli. Questo però non vuol dire che non possa esserci volatilità sui mercati.
10:10 Quindi un investitore di lungo periodo cosa deve fare? Conviene investire in quali mercati? Ti rispondo con il mio ragionamento alla luce di tutto ciò che ci siamo detti in questo video.
#pianofinanziario #investimento #mercatifinanziari
======================================================================
Iscriviti al Canale qui: http://bit.ly/2FB17Da
Visita il sito: http://www.pianofinanziario.it
Iscriviti alla Community: https://www.facebook.com/groups/gpinvestcommunity/
Ascolta il Podcast: https://itunes.apple.com/us/podcast/gpshow/id1192131332?mt=2
======================================================================
Le presenti informazioni sono state redatte con la massima perizia possibile in ragione dello stato dell’arte delle conoscenze e delle tecnologie. Il presente documento non è da considerarsi esaustivo ma ha solo scopi informativi.
La pubblicazione del presente documento non costituisce attività di sollecitazione del pubblico risparmio. Le informazioni ed ogni altro parere resi nel presente documento sono riferiti alla data di redazione del medesimo e possono essere soggetti a modifiche.
GPInvest s.r.l attraverso il marchio Piano Finanziario non deve essere ritenuta responsabile per eventuali danni, derivanti anche da imprecisioni e/o
errori, che possano derivare all’utente e/o a terzi dall’uso dei dati contenuti nel presente documento.
GPInvest s.r.l attraverso il marchio Piano Finanziario non assume responsabilità in merito al trattamento fiscale degli strumenti illustrati. I pareri espressi prescindono da qualsiasi valutazione del profilo di rischio e/o di adeguatezza e sono da intendersi come “Ricerche in Materia di Investimenti” ai sensi dell’art. 27 del Regolamento congiunto Consob e Banca Italia del 29 ottobre 2007 redatte a titolo esclusivamente informativo e non costituiscono in alcun modo prestazione di un servizio di consulenza in materia di investimenti, il quale richiede obbligatoriamente un’analisi delle esigenze finanziarie e del profilo di rischio specifici del singolo utente/cliente, né costituiscono un servizio di sollecitazione in genere all’investimento in strumenti finanziari.
Nel caso in cui l’utente intenda effettuare qualsiasi operazione è opportuno che non basi le sue scelte esclusivamente sulle informazioni indicate nel presente documento.

796 episodi