Artwork

Contenuto fornito da AVIS Nazionale. Tutti i contenuti dei podcast, inclusi episodi, grafica e descrizioni dei podcast, vengono caricati e forniti direttamente da AVIS Nazionale o dal partner della piattaforma podcast. Se ritieni che qualcuno stia utilizzando la tua opera protetta da copyright senza la tua autorizzazione, puoi seguire la procedura descritta qui https://it.player.fm/legal.
Player FM - App Podcast
Vai offline con l'app Player FM !

I numeri della Giornata Mondiale del Donatore di Sangue

3:09
 
Condividi
 

Manage episode 366064990 series 3270653
Contenuto fornito da AVIS Nazionale. Tutti i contenuti dei podcast, inclusi episodi, grafica e descrizioni dei podcast, vengono caricati e forniti direttamente da AVIS Nazionale o dal partner della piattaforma podcast. Se ritieni che qualcuno stia utilizzando la tua opera protetta da copyright senza la tua autorizzazione, puoi seguire la procedura descritta qui https://it.player.fm/legal.

Mercoledì 14 giugno si celebra la Giornata mondiale del donatore di sangue, una ricorrenza istituita dall’Organizzazione mondiale della sanità nel giorno in cui nacque il medico austriaco Karl Landsteiner, coscopritore dei gruppi sanguigni. Tema scelto per quest’anno dall’OMS è l’importanza di donare in modo periodico e regolare: un argomento di stretta attualità anche per il nostro Paese, dove l’indice di donazione è fermo all’1,6% (ciò significa che ogni donatore compie questo gesto in media meno di 2 volte l’anno). Passando ai numeri, cresce di 5.000 unità il numero di donatori iscritti ad AVIS, superando quota 1.253.000, mentre le donazioni di sangue ed emocomponenti scendono a 1.959.000 (21mila in meno della precedente rilevazione che risale al 2021). Sul fronte dell’autosufficienza, l’Italia si riconferma in grado di sopperire al fabbisogno di interno di sangue intero, mentre è ancora costretta a importare dall’estero, in particolare dagli Stati Uniti, circa il 25% dei farmaci plasmaderivati, come i fattori per la cura dell'emofilia, le immunoglobuline (come quelle anti tetano) e l’albumina, impiegata in alcune patologie del fegato e dei reni. Come fa notare il Presidente di AVIS Nazionale, Gianpietro Briola, l’aumento dei donatori dimostra la capacità dell’Associazione di sensibilizzare, coinvolgere e includere sempre più persone, stimolando i valori di dedizione e senso civico. Il calo delle donazioni non va, quindi, attribuito alla mancanza di volontà dei cittadini, ma alle difficoltà organizzative dei centri trasfusionali, alle prese con una carenza di personale sanitario. Proprio in occasione della Giornata mondiale, AVIS ha presentato una nuova campagna di comunicazione che si rivolge soprattutto ai più giovani, una fascia della popolazione purtroppo sempre meno propensa a compiere questo atto di generosità. Come ha dimostrato uno studio condotto su un campione di 200 ragazze e ragazzi tra i 18 e 25 anni, è molto diffusa la ritrosia a donare a causa di timori, come per esempio la paura dell’ago o la paura di svenire, oppure per la diffusione di informazioni errate, come la convinzione di essere esclusi dalla donazione in modo permanente per essersi sottoposti a tatuaggi o piercing. Da qui la decisione di sviluppare uno slogan volto a sottolineare la gioia che si prova nel donare e nel ricevere questo prezioso elemento salvavita. Concludiamo la nostra puntata proprio con uno degli spot di questa nuova campagna dal titolo “Mettiti in gioco, dona il sangue”.

  continue reading

451 episodi

Artwork
iconCondividi
 
Manage episode 366064990 series 3270653
Contenuto fornito da AVIS Nazionale. Tutti i contenuti dei podcast, inclusi episodi, grafica e descrizioni dei podcast, vengono caricati e forniti direttamente da AVIS Nazionale o dal partner della piattaforma podcast. Se ritieni che qualcuno stia utilizzando la tua opera protetta da copyright senza la tua autorizzazione, puoi seguire la procedura descritta qui https://it.player.fm/legal.

Mercoledì 14 giugno si celebra la Giornata mondiale del donatore di sangue, una ricorrenza istituita dall’Organizzazione mondiale della sanità nel giorno in cui nacque il medico austriaco Karl Landsteiner, coscopritore dei gruppi sanguigni. Tema scelto per quest’anno dall’OMS è l’importanza di donare in modo periodico e regolare: un argomento di stretta attualità anche per il nostro Paese, dove l’indice di donazione è fermo all’1,6% (ciò significa che ogni donatore compie questo gesto in media meno di 2 volte l’anno). Passando ai numeri, cresce di 5.000 unità il numero di donatori iscritti ad AVIS, superando quota 1.253.000, mentre le donazioni di sangue ed emocomponenti scendono a 1.959.000 (21mila in meno della precedente rilevazione che risale al 2021). Sul fronte dell’autosufficienza, l’Italia si riconferma in grado di sopperire al fabbisogno di interno di sangue intero, mentre è ancora costretta a importare dall’estero, in particolare dagli Stati Uniti, circa il 25% dei farmaci plasmaderivati, come i fattori per la cura dell'emofilia, le immunoglobuline (come quelle anti tetano) e l’albumina, impiegata in alcune patologie del fegato e dei reni. Come fa notare il Presidente di AVIS Nazionale, Gianpietro Briola, l’aumento dei donatori dimostra la capacità dell’Associazione di sensibilizzare, coinvolgere e includere sempre più persone, stimolando i valori di dedizione e senso civico. Il calo delle donazioni non va, quindi, attribuito alla mancanza di volontà dei cittadini, ma alle difficoltà organizzative dei centri trasfusionali, alle prese con una carenza di personale sanitario. Proprio in occasione della Giornata mondiale, AVIS ha presentato una nuova campagna di comunicazione che si rivolge soprattutto ai più giovani, una fascia della popolazione purtroppo sempre meno propensa a compiere questo atto di generosità. Come ha dimostrato uno studio condotto su un campione di 200 ragazze e ragazzi tra i 18 e 25 anni, è molto diffusa la ritrosia a donare a causa di timori, come per esempio la paura dell’ago o la paura di svenire, oppure per la diffusione di informazioni errate, come la convinzione di essere esclusi dalla donazione in modo permanente per essersi sottoposti a tatuaggi o piercing. Da qui la decisione di sviluppare uno slogan volto a sottolineare la gioia che si prova nel donare e nel ricevere questo prezioso elemento salvavita. Concludiamo la nostra puntata proprio con uno degli spot di questa nuova campagna dal titolo “Mettiti in gioco, dona il sangue”.

  continue reading

451 episodi

Alla avsnitt

×
 
Loading …

Benvenuto su Player FM!

Player FM ricerca sul web podcast di alta qualità che tu possa goderti adesso. È la migliore app di podcast e funziona su Android, iPhone e web. Registrati per sincronizzare le iscrizioni su tutti i tuoi dispositivi.

 

Guida rapida