NOTIZIE POSITIVE: i progetti 'Sapere è Salute', ID-Gaming e la rilettura bilingue di Prometeo

4:26
 
Condividi
 

Manage episode 313431014 series 3270653
Creato da AVIS Nazionale, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.

- Un intervento tempestivo su un bambino che sta male, nell’attesa dell’arrivo dei soccorsi, può rivelarsi salvavita. Nasce con questo obiettivo “Sapere è Salute” , progetto della sede emiliano-romagnola di ANPAS – Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze. I destinatari di “Sapere è Salute” sono i genitori, gli insegnanti e tutti gli adulti che si prendono cura dei piccoli. Tra gli strumenti ideati nell’ambito di questa iniziativa c’è un utilissimo e-book informativo disponibile sul sito internet dell’associazione, che contiene informazioni pratiche per imparare a comportarsi correttamente ed evitare di commettere errori in situazioni di emergenza. Uno strumento dedicato alla popolazione, realizzato da un’eccellenza del volontariato italiano, da sempre all’avanguardia nel campo della prevenzione e del pronto intervento in caso di problematiche legate a pazienti in età pediatrica. Per conoscere meglio questa campagna e scaricare l’e-book, visitate la pagina anpasemiliaromagna.org.

- Giochi educativi per migliorare le competenze delle persone con disabilità intellettiva. È il progetto europeo “ID-Gaming”, che punta a promuovere l’utilizzo dei cosiddetti serious games, letteralmente giochi seri, il cui fine principale non è l’intrattenimento, ma l’educazione e la formazione. La partnership del progetto è composta da Spagna, Portogallo, Grecia e, per l’Italia, dall’Associazione italiana per l’assistenza agli spastici e dal Consorzio solidarietà sociale della provincia di Forlì-Cesena. Tutti loro, negli scorsi mesi, hanno organizzato e implementato varie sessioni di lavoro durante le quali un centinaio di persone con disabilità intellettiva, i loro familiari e circa 50 professionisti hanno condiviso preferenze, idee e opinioni, contribuendo allo sviluppo di questi originali e innovativi giochi adatti al miglioramento delle funzioni cognitive. Per saperne di più, vi invitiamo a visitare la pagina id-gaming-project.eu.

- Parliamo adesso di una rilettura bilingue, in italiano ed arabo, della "tragedia filosofica" di Prometeo. Questa nuova versione del classico di Eschilo, ambientata nel 2072, è stata curata dallo scenografo e regista Simone Mannino. Sul palco un ensemble di attori italiani e tunisini che mettono in scena uno spettacolo unico, in cui si mescolano linguaggi differenti, non solo artistici, ma anche riflessioni sulle fratture della nostra epoca. Al centro dell’attenzione, infatti, ci sono alcuni temi di stretta attualità come i cambiamenti climatici, guerre, migrazioni e la solitudine dell'uomo. Nel ruolo di Prometeo c'è Jamel Madani, interprete di lungo corso del Teatro Nazionale di Tunisi, volto del cinema tunisino e oggi artista indipendente. Presentato recentemente in anteprima al teatro Biondo di Palermo nell’ambito del festival di cultura “Between land and sea”, ritornerà sulle scene l’anno prossimo, sempre nella stessa cornice, con l’obiettivo di dare vita a una compagnia di artisti del Mediterraneo che possano, attraverso la propria attività, promuovere i valori del dialogo e dell’inclusione sociale.

234 episodi