Le Italie del post covid. Voglia di agricoltura per ripartire - di Rosanna Magnano

 
Condividi
 

Manage episode 306092505 series 2611583
Creato da Radio 24 Il Sole 24 ore and Radio 24, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
La sana alimentazione mediterranea per gli italiani è stata una sorta di rifugio psicologico per esorcizzare il virus e resta la protagonista anche dello stile di vita post covid. Nel 2021 infatti la produzione di cibo è diventata la prima ricchezza dell'Italia per un valore di 575 miliardi di euro, in aumento del 7%. E anche nel secondo anno di pandemia le forniture alimentari continuano a essere garantite da 4 milioni di lavoratori in 740mila aziende agricole, 70mila industrie, oltre 330mila realtà della ristorazione e 230mila punti vendita. In questo reportage scopriamo dalle voci degli imprenditori che si rafforza la voglia di agricoltura per ripartire. Un trend che ha coinvolto soprattutto i giovani: secondo uno studio Divulga per Coldiretti, nel 2020 in piena pandemia, quando molte imprese sono state costrette a chiudere, sono nate in media 17 nuove imprese agricole al giorno condotte da under 35. Un'Italia quindi che ha cercato la sua forza nel cibo come risorsa strategica, un'economia che ha ritrovato valore nell'agricoltura e nella terra confermando l'importanza dell'autosufficienza alimentare in un momento di grandi tensioni internazionali.

349 episodi