Reportage del giorno 12/07/2020: Luci spente a Barcellona. La movida che non c'è - di Mario Magarò

 
Condividi
 

Manage episode 266900161 series 82614
Creato da Radio 24 Il Sole 24 ore and Radio 24, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
Camminando tra i vicoli del centro storico di Barcellona, abitualmente traboccanti di turisti all'inizio della stagione estiva, si contano numerosi cartelli che indicano la chiusura di attività commerciali, soprattutto bar e ristoranti. Sono le principali vittime dello tsunami economico generato dalla Covid-19, che ha colpito duramente il capoluogo catalano e tutta la Spagna.Dopo settimane trascorse in regime di quarantena obbligatoria, misura imposta dal Governo di Pedro Sánchez per frenare l'espansione della pandemia, la Spagna è entrata in una nuova fase, definita di nuova normalità, a partire dallo scorso 21 giugno. Una fase che prevede la riapertura delle frontiere tra le principali novità, agognata ancora di salvezza per il tessuto economico spagnolo, che ha nel turismo il pilastro della propria economia. Lo stesso Governo spagnolo ha lanciato una campagna pubblicitaria per attrarre turisti internazionali, approvando, al tempo stesso, un piano di aiuti straordinari per il settore turistico nazionale, alle prese con perdite milionarie fatte registrare nei mesi scorsi.Sullo sfondo rimane però la minaccia di una nuova emergenza sanitaria, vero spauracchio di un tessuto economico, come quello spagnolo, che sta cercando a fatica di rialzarsi.

498 episodi