Le tracce perdute dell'epidemia: regioni in ordine sparso - di Rosanna Magnano

 
Condividi
 

Manage episode 278229399 series 82614
Creato da Radio 24 Il Sole 24 ore and Radio 24, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
Quando l'indice di contagiosità sale e i casi si moltiplicano, il contact tracing di fatto rischia più facilmente di saltare. I tamponi sono contingentati e si riservano ai pazienti che hanno una maggiore urgenza di diagnosi. Il risultato è che del virus si perdono le tracce. E la seconda ondata, storicamente la peggiore in tutte le epidemie, come la Spagnola di 100 anni fa, ci ritrova ancora con le armi spuntate. L'auotoisolamento dei contatti stretti di un caso covid diventa una questione di buona volontà. Anche nelle scuole, se un alunno o un docente sono positivi, capita che la comunicazione delle autorità sanitarie arrivi a quarantena finita. In questo viaggio di Radio 24 proviamo a seguire le tracce perdute del virus sul territorio, fuori dall'ospedale, dove i tracciatori battono in ritirata e la app immuni si muove a tentoni. Dove resta l'impegno dei medici e dei professionisti sanitari sul campo e la corsa dei laboratori per processare i test.

673 episodi