La Maledizione di Catta LXV – Rain of Fury

 
Condividi
 

Manage episode 288147053 series 1315970
Creato da Tycoons3Dragons, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.

“Sovra tutto ’l sabbion, d’un cader lento,
piovean di foco dilatate falde,
come di neve in alpe sanza vento.
Quali Alessandro in quelle parti calde
d’India vide sopra ’l suo stuolo
fiamme cadere infino a terra salde,
per ch’ei provide a scalpitar lo suolo
con le sue schiere, acciò che lo vapore
mei si stingueva mentre ch’era solo:
tale scendeva l’etternale ardore;
onde la rena s’accendea, com’esca
sotto focile, a doppiar lo dolore. “

(Inferno, Canto XIV)

Vuolsì così colà diceva un tale, e ed è così che i nostri finirono colà dove le previsioni del meteo prevedevano copiose precipitazioni infuocate a seguito di un particolare anticiclone di palle di fuoco.

La compagnia dopo aver messo piede nello stanzone viene bersagliata da un misterioso figuro nascosto all’interno della statua dal fronte mentre dal retro i teschi infuocati del piano di sopra fanno sapere di essere ritornati in tutto il loro fiammeggiante splendore!

Il saggio e in egual misura terrorizzato Patk fugge nelle tenebre del corridoio, di Race non vi è più traccia e i rimasti se la danno a gambe per tornare al piano superiore.

Raggiunto il corridoio dei teschi il coraggioso Garrosh inscena un diversivo per permettere ai suoi compagni di scappare nella sala successiva, purtroppo una piccola incomprensione con Sfortuna rivela all’ultimo il loro piano e come una ciliegina sulla torta i nostri vengono colpiti da un’ultima palla di fuoco.

Chiuse le porte affumicate alle loro spalle, i superstiti cominciano a sperare di poter finalmente riposare quando si sentono nuovamente tamburi negli abissi. Un grosso e pesante essere si avvicina dall’altro corridoio e comincia a colpire la porta chiusa con la forza di un maglio. Forte del dono di Taar Haak il prode Athanas tiene chiusa la porta dando tempo agli altri di scappare fuori, ma dopo pochi colpi la porta collassa rivelando l’entità assalitrice: un gigantesco golem di ambra!

Il golem inseguitore tende il dito verso i fuggiaschi e questi sentono le loro membra intorpidite come sotto l’effetto di un incantesimo di lentezza, Athanas riesce a fuggire per il rotto della cuffia infilandosi nel pertugio che porta all’esterno, dietro di lui si sentono i colpi del golem intento a far crollarre il salvifico passaggio.

Stremati e al gelo i nostri si guardano intorno sconsolati quando ecco che dalle nebbie del monte si intravedono losche figure in avvicinamento…

by Catta

Download del podcast

198 episodi