podcast salutedomani-esc-cuore-cardiologia-infarto-ictus-dna

5:35
 
Condividi
 

Fetch error

Hmmm there seems to be a problem fetching this series right now. Last successful fetch was on August 02, 2020 12:41 (7M ago)

What now? This series will be checked again in the next day. If you believe it should be working, please verify the publisher's feed link below is valid and includes actual episode links. You can contact support to request the feed be immediately fetched.

Manage episode 258724150 series 2652781
Creato da Antonio Caperna and Antonio caperna Salutedomani, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
Speciale Congresso 2012 della Società europea di cardiologia, Esc: 'Dal laboratorio al letto del malato', per combattere il primo killer del pianeta: le malattie cardiovascolari. A Monaco di Baviera, si è appena concluso il Congresso 2012 della Società europea di cardiologia, che riunisce oltre 75 mila medici in tutto il mondo. L'appuntamento ha contato quest'anno oltre 450 sessioni scientifiche e 4.200 abstract da 77 Paesi. -MANGIARE COME I NONNI E' LA RICETTA SALVACUORE L'università di Firenze ha presentato al meeting i risultati di una metanalisi di vari studi su un totale di oltre 2 milioni di persone: la dieta mediterranea abbatte la probabilità di malattie croniche e decesso, regalando una protezione significativa pari a circa il 10% contro il rischio di morte complessivo, l'incidenza di eventi cardiovascolari e la mortalità correlata. -FUMO: UNO SU 2 RIPRENDE DOPO ICTUS, RISCHIO DI MORIRE TRIPLICA Essere sopravvissuti a un ictus non scoraggia gli irriducibili fumatori: uno studio italiano ha calcolato che più della metà dei fumatori reduci da un infarto cerebrale riprende in mano il pacchetto una volta fuori dall'ospedale. Le più recidive sono le donne. Ma questa debolezza costa davvero cara, avverte il team dell'ospedale San Filippo Neri di Roma: per chi ricomincia a fumare dopo un ictus, infatti, il rischio di morire triplica. -BOOM ATTACCHI CUORE DOPO TERREMOTO FUKUSHIMA Il terremoto dell'11 marzo 2011 in Giappone non ha causato solo 15.861 morti, 3.018 dispersi e 388.783 case distrutte. Al bilancio della tragedia tsunami va aggiunto anche un boom di attacchi di cuore: nei 4 mesi successivi al sisma, rispetto allo stesso quadrimestre dei 3 anni precedenti, nella piccola prefettura di Miyagi (la piu' danneggiata, vicina all'epicentro) sono più o meno raddoppiate le corse delle ambulanze per soccorrere persone colpite da infarti, ictus, arresti cardiorespiratori, polmoniti e crisi da scompenso cardiaco. -L'INSONNIA FA MALE AL CUORE Avere problemi di sonno, come capita secondo le stime a oltre il 30% degli adulti e a metà degli over 65, fa crescere del 45% il rischio di sviluppare una malattia cardiovascolare o di morirne, secondo un'analisi su 16 studi, compiuta dell'Università di Firenze su 122.501 persone. -MAGRI MA CON GIROVITA EXTRALARGE. RISCHIO DI MORTE RADDOPPIA Girovita diviso circonferenza fianchi: se il risultato di questo calcolo è maggiore o uguale a 0,90 negli uomini e a 0,85 nelle donne, anche se l'indice di massa corporea è nella norma i pericoli per la salute del cuore sono al picco massimo. E il rischio di morte raddoppia. Tornano a mettere in guardia i magri con la pancetta i medici della Mayo Clinic di Rochester, Minnesota. -TEST SANGUE PREDICE RISCHIO MORTE IMPROVVISA Un esame del sangue per predire il rischio di morte improvvisa nei pazienti con scompenso cardiaco. L'analisi genetica non è ancora sul mercato ma è una novità promettente e aiuterà a individuare i pazienti che possono trarre più benefici dall'impianto di un defibrillatore nell'anno successivo. APPROFONDIMENTI E ALTRE NOTIZIE NEL SITO SALUTEDOMANI.COM , NELLA PAGINA DI FACEBOOK SALUTEDOMANICOM, DI TWITTER @SALUTEDOMANI E NEL CANALE SALUTEDOMANITV SU YOUTUBE

71 episodi