Il "Manifesto per la sostenibilità" - Filiera del legno

 
Condividi
 

Fetch error

Hmmm there seems to be a problem fetching this series right now. Last successful fetch was on November 03, 2021 20:25 (29d ago)

What now? This series will be checked again in the next day. If you believe it should be working, please verify the publisher's feed link below is valid and includes actual episode links. You can contact support to request the feed be immediately fetched.

Manage episode 305633959 series 18800
Creato da Radio 24 Il Sole 24 ore and Radio 24, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
Torniamo a Verona, a Wood Experience, dove la filiera del legno ha deciso presentare il proprio "Manifesto per la sostenibilità".
Già nella prima metà del ‘900, uno dei padri dell'ambientalismo, Aldo Leopold, criticava "la mania per l'abete rosso dei tedeschi", che secondo lui "avevano insegnato al mondo a piantare gli alberi come cavoli". In effetti i tedeschi avevano inventato la silvicoltura e introdotto per primi il principio di rendimento sostenibile delle colture forestali, che però erano monocolture di abete rosso. Questo modello si è diffuso ovunque.
Ecco perché la parola chiave del manifesto è biodiversità: biodiversità per aiutare le foreste a sopportare il cambiamento climatico, e biodiversità per poter alimentare di materie prime tutti i comparti della fiera del legno: dalle costruzioni all'arredamento alle finiture, ognuno dei quali ha bisogno di essenze diverse.
Senza dimenticare il ruolo che gli scarti dell'industria forestale possono assolvere nella decarbonizzazione delle comunità montane.
Ospiti Franco Laner, Architetto e Professore ordinario di Tecnologia dell'architettura allo IUAV
Annalisa Paniz, Direttrice di AIEL

1572 episodi