Il covid e i giovanissimi: storia di una "pentola a pressione"

 
Condividi
 

Fetch error

Hmmm there seems to be a problem fetching this series right now. Last successful fetch was on February 21, 2021 20:47 (2M ago)

What now? This series will be checked again in the next day. If you believe it should be working, please verify the publisher's feed link below is valid and includes actual episode links. You can contact support to request the feed be immediately fetched.

Manage episode 277561624 series 56171
Creato da Radio 24 Il Sole 24 ore and Radio 24, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
I segnali già ci sono: la pandemia da covid sta facendo peggiorare il disagio di molti adolescenti, ma da anni - e i numeri della Giustizia lo documentano in modo chiaro - aumentano i reati commessi per mano di minorenni o di giovanissimi. Sempre più spesso succede che una fragilità, una difficoltà non compresa dai genitori, dalla scuola ora a distanza, dagli operatori sociali diventi rabbia stratificata. Aggravata dalla droga. E degeneri in violenza. Da Colleferro a Pisticci, da Lecce a Vicenza, dalla Maremma a Napoli, vari casi di cronaca hanno riacceso l'attenzione sulle violenze commesse da minorenni: a Storiacce, con un'inchiesta in due puntate, raccontiamo storie, numeri e ragioni di un fenomeno, che ci riguarda tutti da vicino. Parlano magistrati, operatori di comunità, genitori. Tutti concordi sul rischio che "troppi ragazzi stanno diventando una pentola a pressione, pronta ad esplodere"

404 episodi