Auto: il Business Summit del Sole 24 Ore

 
Condividi
 

Manage episode 294842247 series 2387664
Creato da Radio 24 Il Sole 24 ore and Radio 24, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
Insieme con il giornalista Mario Cianflone sveliamo i dettagli dell'evento del Sole 24 Automotive Business Summit. Con Massimo Nalli, presidente di Suzuki Italia, scopriamo invece l'offensiva di prodotto della casa giapponese.
Cosa sta succedendo al mercato dell’auto?Il peggio della pandemia sembra essere passato ma il mercato - in un momento in cui peraltro il settore è in fase di transizione - non riesce a risalire, complice anche il fatto che gli incentivi governativi siano agli sgoccioli.
Per fare il punto sullo stato attuale dell’automotive il Sole 24 Ore ha organizzato, per lunedì 14 giugno, l'evento Automotive Business Summit, una sorta di stati generali del comparto.
Ne abbiamo parlato con il giornalista Mario Cianflone, responsabile della pagina Motori del Sole 24 ore e del sito Motori 24. L’Italia dell’auto sta scontando diverse problematiche, tra cui la svalutazione dell’usato, il ridotto potere di acquisto dei cittadini, la confusione degli automobilisti su quale vettura scegliere e questi nodi si inseriscono all'interno di una fase che è già complessa di suo, a causa della transizione tecnologica ed energetica.
La tavola rotonda, dunque, si è posta l’obiettivo di tirare le somme su modelli di business, sull'evoluzione del mercato, sull'auto intelligente e dell'elettrificazione per cercare di vederci più chiaro.
Che il mercato italiano sia in affanno lo sanno bene anche le case costruttrici. A maggio l’automotive ha perso il 27,9%, le associazioni di categoria chiedono a gran voce un ripristino e un rafforzamento dei bonus e anche i produttori si uniscono alla richiesta. Preoccupata per le sorti di un’industria che in Italia vale 10 punti di PIL è anche Suzuki che, però, si sta muovendo in controtendenza: la casa giapponese - come confermato da Massimo Nalli, presidente di Suzuki Italia - ha portato a casa un +4% a maggio e un netto +20% nel cumulato gennaio-maggio 2021. Merito del successo delle compatte Swift e Ignis, ma anche dei suv Vitara e S-Cross. Il brand è certamente alle prese con molti impegni e novità, tra cui il lancio della versione ibrida plug-in di Across, il suo iconico mercato delle due ruote e l'impegno sportivo che ha portato il marchio a supportare, in Italia, calcio, ciclismo e rugby.

285 episodi