Come cambia la mobilità, tra Covid-19 e nuove esigenze

 
Condividi
 

Manage episode 277511731 series 2387664
Creato da Radio 24 Il Sole 24 ore and Radio 24, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
Un punto di osservazione prezioso è senz'altro offerto da Connecting Dots, il nuovo strumento elaborato dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – in particolare da RAM Logistica Infrastrutture e Trasporti Spa e dalla Struttura Tecnica di Missione – che permette di seguire e conoscere gli andamenti congiunturali e strutturali della mobilità e della logistica.
Con Ennio Cascetta, Amministratore Unico di RAM, abbiamo parlato di quanto è emerso dal primo rapporto: nonostante una crescita esigua del PIL, la struttura economica italiana è molto cambiata negli ultimi dieci anni, rafforzando la sua interrelazione con l'estero, in particolare con Europa, Nord America e Asia, che ha portato a un aumento dell'import, dell'export, del turismo internazionale e quindi a una crescita esponenziale di mobilità e logistica, di spostamento di passeggeri e di merci. Se fino al 2019 la crescita era stata costante, le previsioni basate sui primi mesi del 2020 raccontano una realtà ben diversa: a inizio dell'anno in corso, a causa dell'emergenza sanitaria e del lockdown, la mobilità passeggeri aveva subito una flessione drammatica, salvo tornare a cifre quasi in linea con il 2019 da maggio a ottobre, e quella delle merci aveva scontato una contrazione del 20-25%. Solo il secondo rapporto, in uscita a fine anno, saprà dirci se con le nuove misure restrittive imposte dalla seconda ondata si avrà un nuovo crollo.
Tra le nuove esigenze della mobilità c'è pure l'elettrificazione che sta coinvolgendo anche brand come Jeep e Alfa Romeo.
Alessandro Grosso, Country Manager Italy di Fca per i due marchi, ci ha raccontato di un momento difficile per il mercato in cui Jeep ha saputo comunque conquistare quote importanti, grazie a una strategia di aumento dei volumi e all'introduzione della tecnologia 4xe applicata ai modelli Renegade e Compass, diventati leader in Italia tra le ibride plug-in.
Nel frattempo Alfa Romeo continua a imporsi nei suoi settori di competenza: la nuova Stelvio è leader nel segmento suv, Giulia continua a detenere il 30% delle quote di mercato tra le sportive, Giulietta, pronta ad abbandonare il mercato, vende ancora circa mille unità al mese.
Il 2021 sarà, poi, un anno cruciale per i due brand: Alfa Romeo lancerà l'attesa Tonale e Jeep immetterà sul mercato la versione elettrificata di Wrangler e il pick up Gladiator.

224 episodi