Ep. 10 - Di ineluttabilità e imprevedibilità, con Simone Cicero

1:15:41
 
Condividi
 

Manage episode 281835777 series 2826342
Creato da Emanuele Centola e Alessandro Pirani, Emanuele Centola, and Alessandro Pirani, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.

Imparare ad essere presenti a se stessi, vivere come un filo d’erba. Ora che anche Netflix ci propone la serie in cui imparare la meditazione, noi ci siamo fatti meditabondi con uno che di pensiero se ne intende, anche se non è (ancora) un monaco buddista. Un overthinker, qualcuno dirà, uno che pensa e scrive moltissimo. Una persona di rara sensibilità, diciamo noi, nonostante sia un ingegnere (ma veramente è un ingegnere? O fa tutto parte dello storytelling?).

Uno che tutto il mondo ci invidia, alla fine uno dei business thinkers della new wave più citati all over the world, uno che “parlo solo romano e inglese”, uno che vive in provincia, che va dal pizzicagnolo, uno che in un podcast in italiano non l’avete mai sentito prima, forse.

Ineluttabilità, imprevedibilità. Solo assolutismi. Un episodio in doppia cifra, con ospite in tripla. Con Simone Cicero abbiamo spinto forte, con un’altra chiacchiera molto nietzschiana (e oltre) su come cerchiamo faticosamente di adattarci al nuovo mondo. Viviamo chiaramente in un nesso, tra il non più e il non ancora, tra tentativi di dare senso al mondo e immaginare prospettive di salvezza. Tra cosmologia e escatologia, per dirla alla buona.

E quindi l’abbiamo presa larga, molto: tra meditazione, forme alternative di educazione, allenamenti mentali e fisici, tra scuoline e dinamiche genitoriali, ci siamo addentrati nella selva oscura dell’adattamento al mondo, a questo mondo che ogni giorn di più ci sbatte in faccia la nostra inadeguatezza ma, nello stesso tempo, le risorse che nemmeno noi sappiamo di avere per farcela.

“Se non pratichi, non trascendi”. Non abbiamo dato nessuna risposta alla grande domanda di come si impara e soprattutto come ci si sente quando non si sa ancora ciò che si sta per imparare, figuriamoci, però 2-3 suggestioni le abbiamo buttate lì.

15 episodi