Morris pubblico
[search 0]
Scarica l'app!
show episodes
 
Artwork

1
Morri Rossetti

Morri Rossetti

Unsubscribe
Unsubscribe
Ogni mese
 
Morri Rossetti, il canale podcast sulle novità in campo legale e tributario. Aggiornamenti, commenti e conversazioni su temi tax & legal da parte dei nostri professionisti.
  continue reading
 
Loading …
show series
 
Esce la nuova edizione (con mia traduzione e postfazione) de "Il Bosco oltre il mondo" di William Morris, uno dei primi romanzi fantasy in senso moderno, con un eroe che parte all'avventura verso un reame fantastico governato da leggi proprie e scopre il suo posto nel mondo. Ad averlo scritto è William Morris, uno dei principali intellettuali ingle…
  continue reading
 
Nel sesto volume della "Storia della Terra di Mezzo", "Il ritorno dell'ombra", Bingo (che sarebbe divenuto Frodo) cita le misteriose Torri Elfiche al limitare della Contea. Desse è possibile vedere il mare: un particolare importante, visto che torna altre volte all'interno del "Signore degli Anelli" e di tutto il legendarium tolkieniano. https://fe…
  continue reading
 
Curiosamente, in origine il secondo capitolo del "Signore degli Anelli", "L'ombra del passato", è stato scritto dopo il secondo, "Tre è il numero giusto", per dare una motivazione al viaggio di Frodo (all'epoca Bingo), come premessa della vicenda. Si parla già del Signore degli Anelli, che poi è il Necromante dello Hobbit, che ha distribuito anelli…
  continue reading
 
L'incontro di Bingo (il futuro Frodo) con il primo Cavaliere Nero (che in origine doveva essere Gandalf) fece svoltare il processo creativo che stava portando Tolkien a creare "Il Signore degli Anelli": è quello che apprendiamo da "Il ritorno dell'Ombra", sesto volume della "Storia della Terra di Mezzo". Non una lettura per tutti, ma un testo di st…
  continue reading
 
A dispetto di quel che si potrebbe superficialmente credere, è possibile stabilire dei collegamenti tra "Il Bosco oltre il mondo" di William Morris e "Il Signore degli Anelli" di Tolkien. La figura del mostruoso nano e le sue interazioni con il protagonista Golden Walter sono infatti molto simili a quelle di Gollum con Sam nell'episodio della prepa…
  continue reading
 
In controtendenza rispetto all'epoca puritana nella quale vide la luce, "Il Bosco oltre il mondo" di William Morris è un romanzo attraversato da un erotismo strisciante e perturbante legato a due figure femminili, la Signora e la Fanciulla: la prima rappresenta il potere della seduzione sfrenata, la seconda l'invito alla castità. Il sesso è dunque …
  continue reading
 
Prosegue la pubblicazione in italiano della "Storia della Terra di Mezzo" con il primo volume dedicato alla genesi del "Signore degli Anelli", che documenta il processo di scrittura attraverso le varie redazioni. Parliamo del primo capitolo, quello della festa di compleanno di Bilbo, che all'inizio si era sposato e aveva dei figli, tra i quali Bing…
  continue reading
 
Sembrerà strano, ma ne "Lo Hobbit" e nel "Signore degli Anelli" si fa riferimento ai treni, sempre all'interno della Contea. Che cosa ci vuole dire Tolkien con ciò? Che la Contea è la terra più prossima alla nostra contemporaneità, e che i suoi protagonisti, gli hobbit, sono la lente bassa e periferica attraverso cui il lettore moderno entra nel mo…
  continue reading
 
Perché Vittorini decise di non pubblicare "Il Signore degli Anelli" per Mondadori nel 1962? La risposta sta in quello che scrisse nella sua lettera di rifiuto, che rivela problemi di ordine ideologico ma anche commerciale: non c'era alcuna garanzia che il capolavoro di Tolkien avrebbe incontrato il favore dei lettori italiani, in un panorama editor…
  continue reading
 
Harry Potter e Frodo Baggins sono due eroi stigmatizzati, segnati nel corpo (e nello spirito) da una ferita ricevuta: Harry daVoldemort, Frodo dal Re Stregone. Gli esiti sono però diametralmente opposti: per la Rowling il male assoluto incarnato in una sola persona può venire sconfitto, per Tolkien non può esistere perché il male è sempre storico e…
  continue reading
 
La saga di Harry Potter di J.K. Rowling insiste molto sul concetto di paura, un sentimento in grado di condizionarci perché legato a delle cause profonde: l'unico modo per affrontare e sconfiggere le proprie paure è individuarle e chiamarle con il proprio nome. Essere eroi infatti non significa non avere paura, ma andare avanti nonostante la paura.…
  continue reading
 
I Númenoreani e i loro re sono il peggior esempio di una cattiva relazione degli Uomini con la morte: i loro re, infatti, avevano la capacità di scegliere il momento in cui morire, ma poi l'hanno perduta per il desiderio di restare attaccati alla vita oltre il dovuto. In questo modo non accettano il "dono di Ilúvatar", la morte, come invece aveva f…
  continue reading
 
Più che un ragionamento sul potere, "Il Signore degli Anelli" riflette una profonda meditazione sul tema della morte e dell'immortalità in relazione a Uomini ed Elfi, creati diversi per esplicita volontà di Eru/Ilúvatar. La morte data agli Uomini è un dono, che permette loro di essere liberi e di tendere oltre i confini del mondo, ma gli Uomini non…
  continue reading
 
I Púkel sono statue di strani uomini del passato di cui non si conosce l'origine: i Rohirrim le ignorano, mentre Marry ne ricava sensazioni di pietà e malinconia. Più avanti sembrano prendere vita nei Drúedain di Ghân-buri-Ghân, e dimostrano che sarebbe meglio conservare la memoria del passato per evitare di cedere all'idea della gloria imperitura …
  continue reading
 
Pur con delle differenze estetiche, la magia di J.K. Rowling e J.R.R. Tolkien non è poi cos' diversa: in entrambi i casi, nella saga di Harry Potter e nel "Signore degli Anelli", si configura infatti come enunciato performativo, una formula che viene pronunciata in una determinata situazione e si trasforma in un atto. Alla scoperta della Terra di M…
  continue reading
 
Nel 1966, Tolkien scrisse una lettera a un uomo di nome John Bush esprimendogli scarso apprezzamento nei confronti del romanzo "Dune" di Frank Hebert, ma senza spiegare il perché. Possiamo dunque provare a speculare sulle ragioni di ciò, mettendo a confronto il modo in cui i due autori intendono l'ambientazione, la scienza, la religione e il potere…
  continue reading
 
La seconda parte della trasposizione del capolavoro di Frank Herbert realizzata da Villeneuve è un film di grande fascino visivo ma caratterizzato da alcune scelte che tralasciano alcuni temi importanti del romanzo "Dune". Ecco cosa ne penso dopo averlo visto una prima volta. Alla scoperta della Terra di Mezzo: https://www.fedecultura.com/products/…
  continue reading
 
Gli animali sono una componente fondamentale del mondo magico di Harry Potter. J.K. Rowling ne ha delineati di tre tipi per la scuola di Hogwarts: gli animali domestici da compagnia, paragonabili a quelli del nostro mondo; le creature mitiche o folkloriche del nostro immaginario leggendario; le creature inventate. In questo modo l'autrice ha carica…
  continue reading
 
A cavallo di due mondi (il Visibile e l'Invisibile), i Nazgûl rappresentano un mistero. Da dove vengono? Qual è il loro nome? Come si sono trasformati in spettri? Attraverso di loro Tolkien compie una profonda riflessione sul potere e su come, rinunciando al proprio diritto-dovere di esercitare il proprio libero arbitrio, si scivoli nel mondo delle…
  continue reading
 
A differenza i Tolkien, che vede la tecnica come perversione della magia in chiave di sopraffazione, J.K. Rowling vede scienza babbana e magia come equivalenti ed elementi distintivi dei due mondi: non c'è alcuno scontro, ma i due ambiti possono coesistere. Anzi, sono la prova che non c'è alcuna esaltazione dell'irrazionale: proprio la magia costri…
  continue reading
 
A differenza dei suoi "colleghi" Radagast e Saruman, che si perdono per il troppo amore dimostrato nei confronti della natura e del potere, Gandalf dimostra un approccio nettamente diverso e subordinato al mandato ricevuto direttamente dai Valar (e inserito nel piano della creazione di Eru). Così, ogni sua azione si configura come un aiuto umile e …
  continue reading
 
Voldemort, il Signore Oscuro della saga di Harry Potter, teme la morte e la ritiene il peggiore di tutti i mali: è quindi disposto a tutto, anche a frantumare la propria anima, legandola a degli oggetti, gli Horcrux, in maniera molto simile a quello che fa Sauron con l'Unico Anello. Harry invece sarà in grado di padroneggiare la morte, divenendo in…
  continue reading
 
Il "Lai di Leithian", che racconta la storia di Beren e Lúthien in forma poetica, presenta un titolo enigmatico, che significa "liberazione dalla schiavitù". Qual è questa schiavitù a cui si accenna? In tutta la vicenda sono presenti molte situazioni di schiavitù o prigionia, due delle quali riguardano Lúthien, a suo modo vittima del patriarcato. M…
  continue reading
 
Il male presentato da J.K. Rowling nella saga di Harry Potter è quello assoluto rappresentato dall'ideologia razzista dei nazisti: Voldemort e i suoi Mangiamorte vogliono un mondo depurato da chi deturpa la razza dei maghi dal sangue puro. Ed è questo a rappresentare una delle principali differenze rispetto all'opera di Tolkien, che prende dal nazi…
  continue reading
 
A prima vista si potrebbe pensare che tutto l’intreccio di Harry Potter si basi sul destino in base a una profezia, come se tutti gli avvenimenti scaturiscano da un “così è stato scritto” e altre alternative non fossero possibili. In realtà J.K. Rowling dice che al centro di tutto c'è il libero arbitrio dell'individuo: solo le nostre libere scelte …
  continue reading
 
Si può davvero parlare di appropriazione politica e ideologica nel caso di chi usa Tolkien per condurre battaglie a favore del clima? A ben guardare, "Il Signore degli Anelli" ci consegna dei modelli di approccio diversi, a seconda dei vari popoli e personaggi che vengono tratteggiati nel romanzo. Se il male c'è e ha un volto preciso (Mordor, ma an…
  continue reading
 
Il mago traditore Saruman tradisce il mandato ricevuto dai Valar: ispirare i popoli liberi nella loro lotta contro Sauron. Si lascia infatti traviare dal suo desiderio di potere e controllo, e quindi tenta sempre di soggiogare e manipolare gli altri, ritenendoli inferiori pedine da usare a suo piacimento. In questo modo si aliena anche l'aiuto dell…
  continue reading
 
Gli Hobbit arrivano finalmente a Brea, un villaggio in cui convivono Gente alta e Gente Bassa. Ma non tutti gli uomini sono buoni: Harry Caprifoglio e Bill Felcioso sono molto pericolosi e sono addirittura alleati dei Nazgûl. Per fortuna c'è Aragorn, che salva gli Hobbit alla locanda del Cavallino Inalberato/Puledro Impennato. Alla scoperta della T…
  continue reading
 
Il mago Radagast potrebbe essere visto come un esponente della posizione ecocentrista, che dà importanza all'ambiente e alle sue creature e non in ottica di convenienza degli uomini (posizione che invece appartiene a un altro mago, Saruman). Ama la natura, gli animali e gli uccelli, e questo amore lo porta a tradire il mandato dei Valar, quello di …
  continue reading
 
Cos'hanno a che fare i Pelopiedi della serie Amazon "Il Signore degli Anelli - Gli Anelli del Potere" con quelli di cui parla Tolkien nel Prologo "A proposito degli Hobbit"? Chi sono veramente gli Harfoots? Come gli showrunner hanno tradito la loro origine e le loro caratteristiche? Alla scoperta della Terra di Mezzo: https://www.fedecultura.com/pr…
  continue reading
 
In questa storia di Carl Barks, Paperino è protagonista di un'avventura in stile vichingo per ritrovare un antico manufatto, un cimiero appartenuto a Olaf l'Azzurro, primo scopritore del continente americano: una potente e acuta riflessione sul tema del potere che trasforma tutti, anche i buoni e i bambini, in linea con quanto espresso da Tolkien n…
  continue reading
 
Se la Città del Lago de "Lo Hobbit" è contraddistinta da una popolazione moderna e borghese, attaccata ai commerci e a una visione mercantilista dell'esistenza, presenta anche tutta una serie di elementi antichi e arcaici che si connettono a un passato di grandezza ormai dimenticato perché non ascoltato. Nella sua descrizione Tolkien ha tenuto sicu…
  continue reading
 
Nella storia del 1953 "Topolino e la scarpa magica" la Disney ci porta nientemeno che alla scoperta del folklore irlandese: Topolino infatti incontra il piccolo popolo dei folletti e deve aiutarli a detronizzare il loro perfido re. Non mancano però rimandi espliciti al film "Un uomo tranquillo" di John Ford e con John Wayne, uscito l'anno prima e a…
  continue reading
 
L'arrivo degli Hobbit a Svettavento, l'antica torre di guardia di Amon Sûl, rappresenta un contatto con la memoria di un passato remoto e perduto, che fa presente una storia molto più ampia: un luogo che si connette alla poesia (il poema della Caduta di Gil-galad) e quindi alla tradizione orale. I siti archeologici della Terra di Mezzo servono dunq…
  continue reading
 
Salvato da Barahir e dai suoi uomini durante la Dagor Bragollach, l'elfo Finrod Felagund dona all'uomo il suo anello come pegno della sua amicizia verso di lui e tutta la sua discendenza. Un giuramento positivo, che si contrappone a quello di Fëanor che porta la maledizione a chiunque voglia impossessarsi dei Silmaril. Gli effetti delle azioni e de…
  continue reading
 
Quando Aragorn decide di attraversare i Sentieri dei Morti, i Rohirrim vengono colti dal terrore: non sanno perché e non conoscono le origini del luogo, ma ci attribuiscono delle precise credenze che sono le stesse che noi attribuiamo ai siti archeologici di cui non conosciamo l'origine nel nostro Mondo Secondario. Si tratta di una comparazione etn…
  continue reading
 
Dopo la Battaglia delle Cinque Armate, che ci viene raccontata una volta finita quando Bilbo si risveglia, Gandalf fa riconciliare lo Hobbit con Thorin Scudo di quercia morente per le ferite riportate. Questo momento non solo unisce il cristianesimo e il paganesimo che sono alla base dell'opera di Tolkien, ma attesta l'eroismo composito di Bilbo, u…
  continue reading
 
Nel "Silmarillion" i Noldor, nella loro smania di conoscenza, creano specializzano la lingua e creano la scrittura nella forma della calligrafia: un ulteriore tassello di quel processo di frammentazione che caratterizza tutto il legendarium tolkieniano di cui parla Verlyn Flieger nel suo "Schegge di luce". Alla scoperta della Terra di Mezzo: https:…
  continue reading
 
Contrariamente al destino di Elfi e Uomini, espresso chiaramente, quello dei Nani è più incerto, perché essi non sono figli di Ilúvatar ma risultato della sub-creazione di Aulë. Ci sono delle credenze su di loro da parte degli Elfi e degli stessi Nani, ma bisogna vedere quanto vere sono e non il risultato di "si dice" che si sono ibridati tra loro,…
  continue reading
 
Maeglin, il traditore della città di Gondolin, è un altro personaggio caratterizzato dall'interazione tra luce e ombra, ma nel suo caso vince l'ombra. Pesantemente caratterizzato dalla storia dei suoi genitori, anche lui ripercorre la vicenda del padre Eöl, nonostante il suo rapporto simbiotico con la madre: per questo Maeglin viene contaminato dal…
  continue reading
 
Nel film di Peter Jackson gli Hobbit arrivano da Hobbiton a Brea in brevissimo tempo, come se il villaggio fuori dalla Contea fosse subito dopo il fiume Brandivino. Nel romanzo di Tolkien, invece, ci sono tutta una serie di episodi e avventure in più: l'incontro con il Fattore Maggot, la Vecchia Foresta e il Vecchio Uomo Salice, Tom Bombadil e i Po…
  continue reading
 
Di fronte alle indiscrezioni (dimostratesi false) sulla seconda stagione de "Gli Anelli del Potere", cosa ci si può legittimamente attendere alla luce di quanto vista nella prima? Ecco alcune mie (impopolari) considerazioni, dettate dal rispetto che nutro nei confronti del testo (non del famigerato "canone") originario. ----------------------------…
  continue reading
 
La situazione di stallo tra assedianti (Elfi e Uomini) e assediati (Nani) viene risolta non dal furto onesto dell'Arkengemma da parte di Bilbo ma dall'arrivo di Orchi e Mannari: scoppia la Battaglia dei Cinque Eserciti, che tuttavia verrà raccontata a posteriori, perché Bilbo prende una botta in testa e sviene. Alla scoperta della Terra di Mezzo: h…
  continue reading
 
L'avventura "spettrale" degli Hobbit nei Poggitumuli rivela la connessiomne tra Mondo Primario e Momndo Secondario alla base dell'opera di Tolkien: il Tumulo potrebbe essere un sito archeologico del nostro mondo, capace di colpire l'immaginazione con il suo misterioso passato ma anche luogo che contiene un tesoro che deve essere portato alla luce (…
  continue reading
 
Il sito Fellowship of Fans ha smentito quanto scritto una settimana fa The One Ring.net: pare che Sauron non avràun figlio, non ci sarà la Musica degli Ainur e Tom Bombadil non sarà Morgoth. Chi può dire cosa vedremo veramente? Alla scoperta della Terra di Mezzo: https://fedecultura.com/products/alla-scoperta-della-terra-di-mezzo Leggiamo insieme I…
  continue reading
 
Per forzare la situazione di stallo che si è venuta a creare, di notte Bilbo esce dalla montagna e porta agli assedianti l'Arkengemma per dare loro un elemento di contrattazione con Thorin. Per salvare gli amici, lo Hobbit li deve tradire: in questo modo Bilbo diventa fino in fondo "ladro" (è stato assunto come scassinatore) e porta a compimento il…
  continue reading
 
La seconda stagione della serie Amazon "Gli Anelli del Potere" sarà la stagione di Sauron! Sarà lui a raccontare la storia e sarà lui a vendicarsi di Adar che gli ha ucciso il figlio! E vedremo la Musica degli Ainur! Non siete eccitati e sconvolti al tempo stesso? Attenziomne però: potrebbe anche essere tutto falso, sono solo indiscrezioni. Alla sc…
  continue reading
 
In occasione della mostra su Tolkien a Roma si è assistito al peggio della politica italiana: Tolkien è ancora una volta stato usato da una parte per il lancio di un programma culturale di destra, dall'altra per avanzare una critica da sinistra che non considera l'autore del "Signore degli Anelli" letteratura ma paraletteratura. Con l'entrata in ca…
  continue reading
 
Petunia Dursley, la zia di Harry Potter, è un personaggio che spicca per la sua ostilità e il suo disprezzo nei confronti del mondo della magia, e per questo si preclude una via di accesso al fantastico; anche il suo matrimonio con il conformista zio Vernon prova questa assoluta chiusura. È possibile che, attraverso zia Petunia, J.K. Rowling sia in…
  continue reading
 
Qualche giorno fa è andato in onda un "approfondimento" su Tolkien e la mostra a lui dedicata alla GNAM di Roma con la classica domanda: Tolkien è di destra o di sinistra? Ma, stando a quel che si è visto, sembra piuttosto essere una testa di ponte per l'elaborazione di un programma culturale governativo. Alla scoperta della Terra di Mezzo: https:/…
  continue reading
 
Loading …

Guida rapida