Il Boomer pubblico
[search 0]
Altro

Scarica l'app!

show episodes
 
Loading …
show series
 
Peccato. L’amore per i videogiochi deve aver fatto perdere agli sviluppatori di The Witcher, in versione gioco di ruolo da tavolo, la cognizione di quel che stavano facendo, la bussola che dovrebbe orientare ogni sviluppatore di gdr che si rispetti, costringendolo a preoccuparsi dei suoi giocatori, dei suoi master. Dovranno sbattersi su decine di t…
 
Game master come rockstar. Viene il momento, infatti, in cui ci si deve spendere, mettere in gioco, faticare davvero. Riuscite a immaginare qualcosa di più sfidante, per un GM, di spararsi una sessione dopo l’altra a colpi di demo, magari basate tutte sulla trama della stessa shot, in un ambiente mal climatizzato, affollato e pieno di rumore di fon…
 
Noto per i suoi toni dissacranti, per la sua verve irriverente, il collettivo di autori che si riconosce in ignoranza eroica alza il tiro per inquadrare alzo zero il mostro sacro per eccellenza. Ecco allora che uno dei personaggi più iconici e allo stesso tempo di nicchia viene rimaneggiato, reinterpretato e trascinato per ben 19 volte in un frenet…
 
Se avrete la fortuna di giocarci, non guarderete più i paesaggi padani e dell’alta Toscana con gli stessi occhi. Nel gioco, spinto da un motore 3D6 semplice e veloce, c’è tanta roba. Un impianto solido di percorsi professionali e abilità, che aumentano nel tempo senza bisogno di livelli o punti esperienza, ma basandosi sul vissuto, ad esempio. Ma a…
 
La nuova primavera dei regolamenti narrativi, Y0E e DPS in testa, prodighi di norme meno stringenti, più elastiche e lasciate spesso alla narrazione del giocatore che effettua una prova, ha regalato all’influente fazione degli ingegneri di ruolo un nuovo ventaglio di opzioni e opportunità di mettere a frutto, durante le sessioni di gioco, le loro c…
 
Anche se inizierete a leggerlo dopo averne ascoltato una breve recensione, seguita dalla lettura dei primi cinque minuti di racconto, nella puntata di oggi del podcast, sono sicuro che lo farete coun una certa leggerezza, infischiandovene di quel che ho detto io, già sicuri di quello che vi aspetta. Grazie a Dio, scoprirete già dopo una manciata di…
 
Stavolta, visto l’acceso confronto che ha accolto l’uscita dello sneak peek di questa puntata su qualche social, la voglio toccare pianissimo. Nella puntata audio spiego le ragioni per cui, a titolo personale, resto perplesso di fronte all’assortimento zoologico antropomorfo di personaggi, combinato nelle modalità più stravaganti. Avanzando anche i…
 
I vostri giocatori amano il metagioco? E voi, master, lo permettete? Est modus in rebus, diceva qualcuno. Il metagioco, perdonatemi la metafora gastrica, è per il gioco di ruolo quello che la flora batterica è per il nostro intestino. Componente sempre presente e ineluttabile di ogni sessione, le chiacchiere tra i giocatori (sottratti per qualche i…
 
No, non ne voglio a Richard Garfield per essersi fatto venire un’idea che a lui ha portato benissimo, sotto tutti i profili, anche se la sua invenzione ha rischiato di assassinare il gioco di ruolo all’inizio degli anni Novanta. Oggi, trent’anni dopo l’uscita di Magic The Gathering, vera e propria “killer application” da un punto di vista letterale…
 
Vi avventurereste da soli, al buio, in un dungeon ogni volta diverso, imprevedibile, armati solo di una manciata di dadi a sei facce e di un’inarrestabile (avete mai provato a farlo rotolare su un tavolo piccolo?) dado da 30? E’ la proposta di Ancient Dungeon, gdr in solitaria, ma giocabile pure in gruppo, tutto italiano, creato da Alessandro Cande…
 
E’ una mia opinione, ci tengo a sottolinearlo. E chi ha giocato al mio tavolo sa che sono uno di bocca buona, che magari storce il naso un tantino di fronte allo scoiattolo volante spell user biclasse ma poi, per amore del giocatore che lo ha scelto come PG lo concede. Al punto di essere convinto di aver provocato le peggiori crisi convulsive postu…
 
Giochi di ruolo inutili e dove trovarli. Pensate a un modo di sprecare tempo, dal guardare video di gattini o di incidenti sui social al cercare di scrivere tutto il primo canto della Commedia di Dante sulla battigia di Fregene prima che il mare lo cancelli. Si tratta comunque di tempo speso molto, ma molto più proficuamente di quello che l’autore …
 
The Fantasy Roleplaying Gamer’s Bible fu pubblicata in tempi travagliati per il gdr. La seconda edizione del 1999, quella di cui parlo nella puntata di oggi, vide la luce nel 1999, dopo anni di recessione in cui, nonostante gli sforzi di quegli editori che ancora investivano in un mercato che sembrava al tramonto, sempre più utenti avevano saltato …
 
L’ispirazione viene da un romanzo sovietico anni Settanta e da un film di Tarskovsky di poco dopo, ma poi ecco lo spettro di Chernobyl sullo sfondo, del fantasma della ruota del parco di divertimenti di una Prypiat evacuata in fretta e furia, nella notte, mentre gli uomini delle squadre intervenute per tentare di arginare il pogrom radioattivo del …
 
Non avete più scuse. Se lo avete mancato nel 2010, all’epoca della sua prima uscita, non commettete l’errore di lasciarvi scappare la nuova edizione cartonata. Non solo perché rappresenta un complemento perfetto alla vostra collezione di manuali di gioco di Sine Requie ma anche, cosa più unica che rara, perché si tratta di un romanzo tie-in davvero…
 
Piuttosto mi faccio ammazzare! Sembra questo il pensiero comune degli accumulatori seriali nel gioco di ruolo. Tanto attaccati ai loro preziosi oggetti monouso da essere disposti, per non vederli trasformati in gingilli ormai senza valore, a rischiare la vita dei compagni e perfino quella del proprio personaggio. In attesa della volta giusta, dell’…
 
“La società ufficiale e la malavita seguirebbero due tracciati paralleli, pressoché allo stesso stadio di sviluppo”. Lo scriveva Costanzo Costantini, scrittore e storico cronista de Il Messaggero di Roma nella prefazione di uno dei riusciti romanzi dedicati dalla coppia di scrittori e sceneggiatori Massimo Felisatti e Fabio Pittorru ai personaggi d…
 
Xcard e dichiarazioni d'intenti o meno, prima o poi succederà. Qualcuno dei giocatori, o magari proprio il GM, passerà il seminato, raggelando all'improvviso una situazione di gioco fino a quel momento serena. Come recuperare l'armonia che sembra essere stata spazzata via, nonostante gli sforzi di tutti, con quell'improvvisa ventata di gelo? Come e…
 
Fedeli alle regole a tutti i costi o del tutto privi di scrupoli nel modificare e personalizzare qualsiasi gioco? Se vi riconoscete in una di queste posizioni, o in qualsiasi sfumatura intermedia, non perdete il confronto all'ultimo argomento (e al buio: nessuno dei due sapeva prima cosa l'altro avrebbe detto!) tra due esperti d'eccezione, schierat…
 
Sarà pure un discorso da boomer, ma ultimamente ho scoperto di gustare di più la partecipazione a una piccola convention, come le recenti Pendracon e MacroGamesNight di Roma, dove organizzazioni impeccabili e curate permettono a un numero di partecipanti certamente inferiore a quello delle grandi kermesse, ma comunque cospicuo e ben variegato, di i…
 
La prima volta al tavolo è davvero come il primo bacio? E quando poi si cambia regolamento, magari dopo mesi o anni, saranno più i rischi o i vantaggi? Cosa spinge un giocatore, o un master, a desiderare qualcosa di nuovo e cosa lo spaventa, invece, spingendolo a rimanere nella comfort zone di un regolamento o di un’ambientazione che ormai conosce …
 
Malavita lancia il DPS quale nuovo sistema di riferimento per il gdr italiano. Proporre a un pubblico ampio, dai neofiti ai veterani, un gioco basato su criteri tradizionali (dadi, schede, prove, attributi, ecc) ambientato in un’Italia realistica, quasi contemporanea, così diversa dall’impero romano ucronico visto in Lex Arcana, è una sfida ambizio…
 
Cercavate un saggio definitivo sul game mastering, un manuale capace davvero di cambiare per sempre il vostro modo di giocare senza aver bisogno di saltellare qua e là alla ricerca del twitch di grido, del tutorial o del volumetto di nicchia scritto (male) da qualche compagno di merende in fiera? Eccolo. E’ Gamemastering di Brian Jamison, un testo …
 
Questa puntata del podcast segue una formula inedita. Nata da un recente e vivace confronto verbale tra padre e figlia, metterà di fronte, “al buio” (nessuno dei due ha avuto modo di leggere o ascoltare la traccia dell’altro in anticipo prima della pubblicazione della puntata) le nostre due opinioni, mantenendo il consueto formato conciso di tempo.…
 
Non lasciatevi ingannare dal titolo. Verso le nebbie, in realtà, rappresenta una vera boccata d’aria fresca per la produzione fantasy nostrana che, negli ultimi anni, sembrava come bloccata in un’altalena ipnotica e dopo un po’ anche emetica tra un manierismo vanilla adatto al massimo a giovani adulte che non abbiano ancora scoperto Jane Austen, da…
 
“C'è del buono in questo mondo, padron Frodo. È giusto combattere per questo” afferma mastro Samvise Gamgee nel film de Il signore degli anelli. Ecco, se proprio dovessi scegliere una causa da difendere a spada tratta, probabilmente il culto di Chtulhu fondato da Venger As’Nas Satanis non sarebbe esattamente in cima alla lista. Anche come game mast…
 
Preparare una one-shot è roba da samurai. Anche se siete GM esperti, con alle spalle migliaia di ore di campagna, la prima volta (e la seconda, e la terza…) in cui vi tochcherà uscire dalla confort zone del vostro gruppo, del vostro regolamento, della vostra ambientazione preferita per far provare ai vostri amici, o magari a dei perfetti sconosciut…
 
Pensavate di smettere di giocare di ruolo e darvi al paddle? Ripensateci! La vecchia guardia dei giocatori di ruolo, quelli che hanno cominciato in piena età dell’oro, ha ancora molto da dire e da giocare. L’importante è non cercare di imitare certi personaggi pubblici, che si sforzano di fare e mostrare se stessi come se il tempo non passasse. Gli…
 
Alzi la mano convinto chi è davvero certo che non ci sia mai stato un momento, durante una sessione particolarmente intensa, in cui non avrebbe voluto dare una sberla all'amico spiritoso che suol più bello ha mandato tutto in vacca con la solita battuta da Zelig de' noantri. O che non ne ha abbastanza di personaggi e classi stereotipati, scopiazzat…
 
Quando l'arte incontra il gioco di ruolo. Dungeonext, azienda tutta italiana specializzata nella produzione di scenari di gioco componibili e modulari, nasce dalla felice intuizione e dall'esperienza al tavolo di Massimiliano Musmeci, artigiano scultore. Ricavati dai pezzi originali di marmo, scolpiti uno per uno, Dungeonext propone kit per tutte l…
 
Lo sfruttamento a trecentosessanta gradi di un marchio di successo passa a volte attraverso la complicata conversione dell’ambientazione che fa da sfondo a un film, a un libro, a uans erie TV, a dei fumetti, a un videogioco in un regolamento di gioco di ruolo. I risultati, però, sono il più delle volte deludenti e lasciano anche i fan più sfegatati…
 
Giocare di ruolo a distanza, servendosi di piattaforme online, avvicina chi è lontano, permette la gestione automatica di molte meccaniche, aumenta l’interattività. Però… senza mani è più dura! Nessun espediente, narrativo o tecnico, riesce però a sostituire l’efficacia di una descrizione rinforzata da una gestualità appassionata, da una mimica fac…
 
Imparare a giocare di ruolo prima che a camminare? Si può. Affamati di storie, di avventure, di emozioni, i nostri pargoli sono tutti, senza esclusione alcuna, giocatori in erba. Ogni volta che, dopo aver ascoltato una favola che avrete letto o narrato loro, magari condendola con il vostro tocco home brew, si addormenteranno sognando di essere nei …
 
One man band, on man game. Questa settimana dico due parole di Myfarog, arrivato in soli 7 anni alla versione 4.0 (e la seconda ha visto una 2.0, una 2.4, una 2.6 e una 2.7, nemmeno fosse un software gestionale Oracle), creatura giocoruolistica del solipsista del black metal scandinavo per antonomasia, Kristian Varg Vikernes, in arte conte Grishnak…
 
E poi, e poi… sarà come morire! No, non ci sto. Non sono d’accordo con chi sostiene che il meglio di un videogioco sia fare il girotondo attorno a un mostro e farsi massacrare a ripetizione, a costo di farsi venire coronarie da sollevatore di pesi bielorusso. Non credo ci sia nulla di spirituale nel crepare e ricaricare cinquanta volte di seguito l…
 
Buttate via tutti quegli pseudo romanzi storici con un templare in copertina, e magari anche nel titolo. Anzi, se ci riuscite, cercate di sbolognarli a qualcuno che, interessato al Medioevo, si accontenti però delle chiacchiere da bar, di qualche sceneggiatura rifiutata da Hollywood, di storiacce copiaincollate e imbevute di leggenda nera e frescac…
 
La stoffa di un game designer si vede anche da questo. Ossia dalla capacità di spostarsi da un genere all’altro evitando i copiaincolla, inserendo in contesti diversi meccaniche e approcci differenti. Davide Murmora, autore di Crossdoom di cui avevo parlato nella puntata 25 del podcast (non l’avete sentita? Malissimo, ma siete ancora in tempo per r…
 
Stavolta non chiedetemi di essere imparziale. Sulla questione scottante se sia meglio giocare con griglia e miniature (o token) oppure affidandosi alla fantasia e descrivendo situazioni ed azioni nel teatro della mente ho un’opinione chiara e ben schierata, che tuttavia si scontra, come capita a moltissimi, con le particolari esigenze del gioco onl…
 
Non è vero che sono buono. Al rimprovero di chi mi rinfaccia un’eccessiva benevolenza nelle recensioni rispondo, oltre che ricordando le puntate del podcast dedicate a LA LIBRERIA DEGLI ORRORI e a COSE CHE NON MI PIACCIONO, anche pubblicando la lettura di tre mie recensioni piuttosto critiche, le prime due delle quali completamente inedite. L’età m…
 
Italiano al 100%, conciso e completo, Cronache del Tempo Segreto è compatibile con il BECMI ma si basa su un motore di gioco originale pensato per essere la giusta via di mezzo tra immediatezza e profondità. Un manuale di poco più di duecento pagine che, una volta tanto, non rischia di mettere in fuga i più pigri e i neofiti, l’autore è riuscito ne…
 
Più che la lettura di un manuale di gioco di ruolo, la consueta fare di studio che ha preceduto la realizzazione di questa puntata del podcast mi è parsa una via di mezzo tra una seduta psichiatrica e il profiling di una mente, singola o collettiva (il che sarebbe ancora peggio), dalle caratteristiche davvero singolari. Cosa spinga una persona, o u…
 
I professionisti del mastering retribuito non se ne abbiano a male per il richiamo alla Traviata nel titolo. Il senso della puntata vuol essere quello di un approfondimento su un tema a torto o a ragione molto dibattuto, soprattutto sotto il profilo “etico”. Lascio infatti ad avvocati, commercialisti, consulenti del lavoro e sedicenti tali le quest…
 
Mettere assieme un'ambientazione medioevale fondata sul realismo storico e il regolamento di D&D rappresenta da sempre il sogno e la sfida da superare per generazioni di giocatori e autori. L'agguerrita squadra di sviluppo capitanata da Andrea Oneglia ci prova, lanciando il Quickstart di Medieval, racconti dall'Europa. Poche intense pagine già ricc…
 
Difficile, per uno scrittore sword & sorcery, adoperare come sfondo di un suo racconto l’evo cristiano. In pochi ci hanno provato, e ancor meno sono riusciti senza stravolgere e offendere chi crede. Per trovarne un esempio godibile occorre risalire all’epoca d’oro della narrativa howardiana, con Norvell W. Page e i suoi racconti di Wan Tengri, il m…
 
GM a vita, sì o no? E sarà vero che nel mondo OSR, come pensa Giovanni Tamba, il fenomeno dei Forever GM è meno diffuso? Iniziamo la nuova rubrica del podcast VITA DA GM esaminando pro e contro del fenomeno dei GM perpetui, con qualche breve riflessione sull'argomento.Di Il Boomer
 
Cercavate una storia veloce, frizzante, che aggiunga allo sword & sorcery classico un tocco personale, una storia con un capo e una coda, fondata su un’ambientazione coerente e ben delineata che non sente però il bisogno di accompagnare ogni azione dei protagonisti con un fiume di parole? La strana vicenda di Gillian Conroy, impegnato suo malgrado …
 
I fan dell’unboxing, quelli che trascorrono ore preziosissime a leccarsi i baffi mentre guardano scartare da altri scatole che vorrebbero comperare, e molte altre che non compreranno mai, inorridiranno. La puntata di oggi è infatti dedicata proprio a una critica sana e leggermente polemica di un fenomeno che sembra aver preso un po’ troppo la mano …
 
Loading …

Guida rapida

Google login Twitter login Classic login