Enrico Florentino pubblico
[search 0]
Altro

Scarica l'app!

show episodes
Loading …
show series
 
Cosa succede quando non conosci qualcosa? Che non sei in grado di dargli il giusto valore, spesso rischi di sottostimarlo grandemente e di basarti su altri fattori, magari parziali ma che tu scegli rispetto a quelli sconosciuti o comunque poco chiari.Di Enrico Florentino
 
Consulencer è quel professionista che ha avuto la capacità di diventare, tramite la propria competenza, la sua proprietà intellettuale, una persona di riferimento per una nicchia specifica di mercato, per un segmento specifico di mercato.Di Enrico Florentino
 
Quando hai alle spalle un progetto solido, pensato, dove tutte le componenti sono a loro posto, la percezione che darai all'esterno sarà quella di un professionista affermato, che sa il fatto proprio.Di Enrico Florentino
 
Se un tuo cliente è soddisfatto dell’offerta e del servizio che gli stai proponendo, molto probabilmente non si farà problemi a condividere la sua esperienza positiva con le persone a lui vicine. E loro, vagliando tutte le alternative, potrebbero scegliere di raggiungerti.Di Enrico Florentino
 
Portare a casa nuovi clienti è molto difficile, specialmente se continui a ripetere sempre gli stessi errori. Tuttavia, è anche uno dei compiti più importanti che un consulente finanziario è chiamato a svolgere per garantire il successo della sua attività.Di Enrico Florentino
 
Un consulente interessato alla salute della sua impresa finanziaria deve offrire ai propri clienti un servizio altamente funzionale e di valore. E per giungere alla perfetta personalizzazione del servizio, il presupposto da cui partire è la segmentazione del portafoglio.Di Enrico Florentino
 
Quanti di quei clienti che occupano i primi posti della vostra classifica sono effettivamente generatori di ricavi e di margini che giustifichino il servizio fornito dal consulente? Il modo più veloce per rispondere a questa e altre domande è ricorrere alla legge 80/20 – 20/80 teorizzata dall’economista Vilfredo Pareto.…
 
Le buone intenzioni sono il risultato dell’azione di due variabili importantissime: l’automiglioramento e la motivazione. È per mezzo di esse che possiamo porre basi solide a tutte le nostre intenzioni, tanto nella nostra vita personale quanto in quella professionale.Di Enrico Florentino
 
Loading …

Guida rapida

Google login Twitter login Classic login