show episodes
 
Podcast e audiolibri messi in voce, tra novelle, racconti, romanzi, teatro e poesia; dalla letteratura classica, moderna e contemporanea. Luigi Pirandello, Giovanni Verga, Grazia Deledda, Deledda, Nicolaj Gogol, Giacomo Leopardi, Omero, Platone, Edgar Allan Poe, Joseph Roth, Franz Kafka, e tantissimi altri autori. Storie da ascoltare liberamente e scaricare gratuitamente. Quarta Radio vive solo grazie al tuo libero sostegno.
 
Novelle per un anno è una raccolta di 241 novelle scritte da Luigi Pirandello. Originariamente sono state pubblicate sul Corriere della Sera, successivamente ripubblicate in 15 raccolte. Inizialmente erano previste 24 raccolte contenenti 365 novelle, tuttavia la prematura morte dell'autore ha impedito il raggiungimento del traguardo. Postume sono state pubblicate altre novelle scritte dall'autore. Le raccolte sono state pubblicate tra il 1922 e il 1938. (Riassunto di Filippo Gioachin) Questo ...
 
Novelle per un anno è una raccolta di 241 novelle scritte da Luigi Pirandello. Originariamente sono state pubblicate sul Corriere della Sera, successivamente ripubblicate in 15 raccolte. Inizialmente erano previste 24 raccolte contenenti 365 novelle, tuttavia la prematura morte dell'autore ha impedito il raggiungimento del traguardo. Postume sono state pubblicate altre novelle scritte dall'autore. Le raccolte sono state pubblicate tra il 1922 e il 1938. La quarta raccolta è stata pubblicata ...
 
Novelle per un anno è una raccolta di 241 novelle scritte da Luigi Pirandello. Originariamente sono state pubblicate sul Corriere della Sera, successivamente ripubblicate in 15 raccolte. Inizialmente erano previste 24 raccolte contenenti 365 novelle, tuttavia la prematura morte dell'autore ha impedito il raggiungimento del traguardo. Postume sono state pubblicate altre novelle scritte dall'autore. Le raccolte sono state pubblicate tra il 1922 e il 1938. L'ottava raccolta, edita nel 1925, con ...
 
Messa in voce di alcuni spettacoli teatrali, reading e narrazione prodotti da Aula39, a cura di Gaetano Marino. Si naviga tra Dino Campana, Sergio Atzeni, Gaetano Marino, Céline Delbecq, Platone, Luigi Pirandello e tanti altri autori dal classico al contemporaneo. Sostienici con una libera donazione su http://quartaradio.it/sostieni-quartaradio/
 
Storie di parole narrate ad alta voce. Una raccolta audiolibri di racconti, novelle, romanzi, poesia, cultura e società. Letteratura dal mondo classico, moderno e contemporaneo. A piene parole, tra libri, profumi e strane vicende. Luigi Pirandello, Giovanni Verga, Grazia Deledda, Deledda, Nicolaj Gogol, Giacomo Leopardi, Omero, Platone, Edgar Allan Poe, Joseph Roth e tantissimi altri autori. Un'avventura fantastica che s'accende solo a pensarla, come un di più, per amore della leggerezza.
 
Loading …
show series
 
Le novelle di Giovanni Verga. Riconosciuto come il più grande novelliere italiano del secondo Ottocento Verga è il principale rappresentante del Verismo italiano. La poetica verghiana nega ogni possibilità di sviluppo sociale. Nessun individuo, indipendentemente dalla propria posizione sociale, può sperare nella felicità, perché essa appare una ver…
 
Le novelle di Giovanni Verga. Riconosciuto come il più grande novelliere italiano del secondo Ottocento Verga è il principale rappresentante del Verismo italiano. La poetica verghiana nega ogni possibilità di sviluppo sociale. Nessun individuo, indipendentemente dalla propria posizione sociale, può sperare nella felicità, perché essa appare una ver…
 
Le novelle di Giovanni Verga. Riconosciuto come il più grande novelliere italiano del secondo Ottocento Verga è il principale rappresentante del Verismo italiano. La poetica verghiana nega ogni possibilità di sviluppo sociale. Nessun individuo, indipendentemente dalla propria posizione sociale, può sperare nella felicità, perché essa appare una ver…
 
In una falda di Monte Bacchitta, sotto una corona di mostruose rocce granitiche che lo difendevano dai venti freddi del nord, c'era l'ovile di Sidru Addas, un pastore porcaro. Quest'ovile era composto della solita mandria di siepi, e della solita capanna a cono, di pietre e di rami. Un grande cane bianco, con una enorme testa, con gli occhi rossi, …
 
Le novelle di Giovanni Verga. Riconosciuto come il più grande novelliere italiano del secondo Ottocento Verga è il principale rappresentante del Verismo italiano. La poetica verghiana nega ogni possibilità di sviluppo sociale. Nessun individuo, indipendentemente dalla propria posizione sociale, può sperare nella felicità, perché essa appare una ver…
 
Le novelle di Giovanni Verga. Riconosciuto come il più grande novelliere italiano del secondo Ottocento Verga è il principale rappresentante del Verismo italiano. La poetica verghiana nega ogni possibilità di sviluppo sociale. Nessun individuo, indipendentemente dalla propria posizione sociale, può sperare nella felicità, perché essa appare una ver…
 
Le novelle di Giovanni Verga. Riconosciuto come il più grande novelliere italiano del secondo Ottocento Verga è il principale rappresentante del Verismo italiano. La poetica verghiana nega ogni possibilità di sviluppo sociale. Nessun individuo, indipendentemente dalla propria posizione sociale, può sperare nella felicità, perché essa appare una ver…
 
TERZA E ULTIMA PUNTATAI Peoni, la rivolta ionica. Traditori di Dario e tradimenti. Chiedere pane e acqua, sottomissione. Si può ingannare un popolo, meglio che un uomo solo. La attaglia di Maratona. Spartani e le mancate battaglie. Il re persiano Serse prosegue la volontà del padre Dario: conquistare la Grecia. Preparazione della spedizione militar…
 
SECONDA PUNTATA:Egitto, l’arte del desinare e della medicina. Le usanze funebri. L’arte dell’imbalsamazione, le sue tecniche e le differenti categorie sociali, precauzioni. Il defunto in pegno. Altri re egiziani: Sesostri e la fuga dal fuoco; Ferone il re cieco e il presagio d’una moglie infedele. La vera storia del rapimento di Elena. Altri re d’E…
 
Prima Puntata:Prologo, perché Greci e Persiani si fecero guerra - Lidi, Gige e il Re Candaule - Persiani e Assiri, usi e costumi, - L'incredibile leggenda del Re Ciro e di suo nonno Astiage. Alla scoperta delle meraviglie di Babilonia, usi e costumi. Il popolo dei massageti e la regina Tomiri. Il terribile destino di Ciro che non volle ascoltare i …
 
Grazia Deledda (Nuoro, 28 settembre 1871 – Roma, 15 agosto 1936) scrittrice, premio Nobel Letteratura. Una donna fuori dagli schemi, la cui unicità si ripercosse senza dubbio sui suoi scritti – cresciuti, maturati assieme a lei, fino a giungere ad opere inscindibili rispetto alla reale complessità umana della scrittrice.…
 
[…] Ed imparai, signori miei. Oh, s'impara quando si deve imparare; s'impara quando si vuol trovare una via d’uscita; s'impara disperatamente. Si sorveglia noi stessi con la verga; ci si strappa le carni ad ogni resistenza. La mia natura di scimmia uscì da me in fuga, tanto che il mio primo maestro divenne egli stesso quasi una scimmia. […]…
 
Le novelle di Giovanni Verga. Riconosciuto come il più grande novelliere italiano del secondo Ottocento Verga è il principale rappresentante del Verismo italiano. La poetica verghiana nega ogni possibilità di sviluppo sociale. Nessun individuo, indipendentemente dalla propria posizione sociale, può sperare nella felicità, perché essa appare una ver…
 
Nel popolo, che ha la sua nobiltà e la sua plebe, vi sono, come nelle classi elevate, famiglie decadute che cercano di risollevarsi facendo fare buoni matrimoni ai loro figliuoli, e giovani di bassa stirpe che credono di nobilitarsi imparentandosi con tali famiglie, e fanciulle che si sacrificano e parenti interessati che non mancano mai di pescare…
 
L'uomo era bello, - alto, agile, con un viso bruno e rapace di arabo adolescente, - e sembrava sincero quanto il suo passato era brutto e torbido. Ma a sentirle raccontare da lui le sue vicende avevano un sapore quasi romantico. Seduto sullo sgabello che la sua piccola padrona di casa s'era affrettata a metter fuori della porta appena la figura di …
 
Il Teatro Marconi di Roma ospita, lunedì 30 agosto alle 21, la prima della commedia Voci, in occasione dell’Open Day in vista del nuovo Anno Accademico della EDM, scuola e casa di produzione del regista e attore De Martino. Un omaggio al maestro De Filippo, col quale l’attore e regista Emiliano De Martino dirige gli allievi che quest’anno hanno fre…
 
Passavamo giorni e altri giorni ancora in quella vasca prosciugata, posta di sotto al palazzo della legge, a contemplare le geometrie sperse sui muri di cinta, o a sorvegliare in rigoroso silenzio il muovere frenetico del popolino della città che ci mostrava la sua indifferenza per proteggersi dal male, di cui noi eravamo indubbiamente portatori in…
 
“Si soffre ma si tace”. Luigi Frausin, Natale Kolarič: comunisti e resistenti Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell’Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia, Quaderni 45, Trieste 2019, pp. 221, ISBN: 9788898796236, euro: 20,00. Dopo decenni di stratificazioni interpretative e letture condizionate dalle esigenze della lotta pol…
 
Romanzo pubblicato dapprima in un periodico, l’edizione De Mohr qui digitalizzata risale al 1909. Come gran parte della produzione dell’Autrice, anche questo romanzo ha come scopo quello di ispirare nelle giovanette e nelle signore buoni e pii sentimenti. A differenza di altri romanzi, in cui l’eroina è un esemplare modello di ogni virtù, vittima d…
 
Lumìe di Sicilia è un dramma in un atto, scritto da Luigi Pirandello sulla base di una novella omonima del 1910. Appartiene al primo periodo, definito ‘del teatro siciliano’, della produzione drammatica dell’autore poco più che quarantenne. Fu il primo dramma di Pirandello ad esser rappresentato insieme con La morsa. Le due opere furono interpretat…
 
L’usignolo e il principe di Dostoevsky stanno dicendo, con linguaggi diversi, la stessa cosa? Ulisse e il leader telematico usano gli stessi moduli di seduzione? I bagnanti di una spiaggia affollata si comportano spesso come marmotte alpine, mentre i pavoni e i ragazzi in discoteca fanno insieme la ruota? E, infine, anche la gente comune persegue a…
 
Una straordinaria capacità della calotta cranica, in base agli studi eseguiti da Fabio Frassetto sulle sue ossa nel 1921 e il progetto di un film mai realizzato Nei 700 anni della morte di Dante Alighieri ricordiamo gli studi antropologici eseguiti nel 1921 tra Bologna e Ravenna, in occasione del precedente centenario. Un contributo importante che …
 
Grazia Deledda (Nuoro, 28 settembre 1871 – Roma, 15 agosto 1936) scrittrice, premio Nobel Letteratura. Una donna fuori dagli schemi, la cui unicità si ripercosse senza dubbio sui suoi scritti – cresciuti, maturati assieme a lei, fino a giungere ad opere inscindibili rispetto alla reale complessità umana della scrittrice.…
 
Questa edizione del romanzo, apparsa nel 1913, ha sicuramente raccolto lagrime e sospiri di una generazione di giovinette, cui la copiosa produzione di Anna Vertua Gentile era prevalentemente destinata. Numerose eroine dei romanzi di questa autrice all’inizio della storia sono state colpite da un rovescio di fortuna, passando dalla ricchezza a una …
 
Sebbene di origine boema, Karl Komzák ottenne i suoi maggiori successi soprattutto a Vienna e a Baden, città nelle quali svolse l’attività di capobanda e di compositore di musica da ballo. Fra il suo catalogo di composizioni, sono ancora oggi particolarmente celebri i valzer Bad’ner Mad’ln op. 257, Maienzauber op. 306 e la Erzherzog Albrecht-Marsch…
 
Una volta che un’azione è compiuta continuerà a seguirci, insieme a tutte le conseguenze che ha provocato, quelle che ci si poteva aspettare e quelle del tutto imprevedibili. Non si può sfuggire al proprio passato, ma si è sempre in tempo per scegliere una strada eticamente migliore. Il tema della responsabilità umana, che Hichens ha già messo al c…
 
Quando, nel 1843, Andrea Maffei, con la pubblicazione di Roberto, storia domestica contemporanea, consolidava le basi per l’uscita dal romanzo storico in gran voga in quella fase letteraria e per i primi incerti passi verso il romanzo contemporaneo, era già stato pubblicato da quattro anni l’Angiola Maria di Giulio Carcano. Con questi due romanzi s…
 
[…] Perciò si stava a sfamare la noia nel chiacchiericcio malo del paesello. Se di menzogna poi si trattasse poco importava, ancora qualche lisciatina tra l’invidia e il rancore fattosi disprezzo, e pure essa si sarebbe adeguata alla nuova inossidabile verità. Giusta cura era quella del popolo e ci stava tutto, s’intende. […]…
 
Dopo aver consumato l’ultimo mazzetto di fiori, procacciato dal sempre generoso e supremo comandante, si poteva ritenere conclusa con l’inno alla gioia, nello spirito e nella carne, la bianca notte di tutti noi. Eravamo qui, pieni anni settanta, nipoti dei fiori, irrequieti gitani della piazza, vasca a sinistra per chi guarda fronte al Palazzo dell…
 
[…] Ma quella vecchia aveva un covo di serpi in mezzo al cervello, sì, perché fece una cosa infame. Non voleva rumore intorno e a qualcuna di noi diceva che i suoi clienti non erano come i nostri porci. Che gli affari le stavano andando male per colpa nostra. Che i suoi compratori non si fermavano più perché prendevano spavento o si vergognavano. D…
 
Loading …

Guida rapida

Google login Twitter login Classic login