Matteo Castellucci pubblico
[search 0]
Altro

Scarica l'app!

show episodes
 
Una notizia compressa nel tempo di un caffè, di solito il mercoledì. Podcast artigianale d'attualità, frivolamente satirico, in (si spera) lingua italica. (Cover art photo provided by Nathan Dumlao on Unsplash: https://unsplash.com/@nate_dumlao)
 
Loading …
show series
 
[dal lat. tardo abnegatio -onis, der. di abnegare: v. abnegare]. «Spirito di sacrificio; dedizione assoluta e disinteressata al bene altrui o ai proprî doveri, spesso accompagnata da una consapevole rinuncia ai proprî interessi». Prima di morire a Londra, Luca Di Nicola – il 19enne che è la più giovane vittima italiana del coronavirus – aveva fatto…
 
Speciale sulle elezioni del Regno Unito. Le analisi lasciamole a chi è capace: in questo episodio, qualche commento facilone per mettere a fuoco le coordinate del voto e i possibili contraccolpi. Il trionfo dei Conservatori di Johnson spiana la strada a una Brexit ordinata, fine della soap. Con Corbyn al timone, il Labour viene sbaragliato e perde …
 
A quanto pare, a gettare nello scompiglio il Paese, almeno virtuale, è sufficiente un tweet di un discendente della casa sovrana del non rimpianto Regno d’Italia. Intanto Matteo Salvini e Giorgia Meloni tentano lo sbarco su TikTok, andando a sbattere contro le contestazioni dei giovanissimi, che preferirebbero – legittimamente – continuare a divert…
 
Quante volte nel resto dell’anno sentiamo parlare dell’Umbria? I media sembrano pesare l’effetto delle regionali di domenica scorsa sulle prossime presidenziali americane. Manco si trattasse dell’Ohio. La Lega ha conquistato e scolorito quella che per decenni era una roccaforte rossa. È una tendenza di lungo periodo: il centrodestra ha fatto incett…
 
Di recente, a Roma è stato in visita Pompeo. Con un nome così, sembra uscito da un triumvirato dell’età aurea latina, ma è il segretario di Stato americano. Ai bilaterali c’era un convitato di pietra. Le sanzioni. Tutto origina dalle baruffe legali fra due colossi che assemblano aerei: la statunitense Boeing e l’europea Airbus si rimpallano l’accus…
 
L’agenzia viaggi di massa Thomas Cook ha chiuso i battenti nel giro d’un weekend. Con la concorrenza di internet e compagnie low cost, il marchio plurisecolare era messo alle strette da quasi due miliardi di debiti. Sono rimasti a piedi 600 mila turisti, dalla sera alla mattina. Il problema, però, sono i 150 mila inglesi che su un volo erano già sa…
 
Nonostante le scenette sotto-cassa al Papeete, più che «balneare» il governo è «franabile»: nel senso che frana, mica fria. In una parola: sta crollando. Dietro lo smottamento c’è Matteo Salvini, che era pure uno dei contraenti del contratto di governo, con un accelerazione ferragostana e l’invito ai parlamentari affinché riportino il fondoschiena …
 
21 luglio 1969: mezzo secolo fa, un bipede appartenente alla nostra specie affondava uno scarpone nella polvere della superficie lunare. L’essere umano dell’impresa si chiamava Neil Armstrong. Lo seguiva Buzz Aldrin, ma la gente tende a dimenticarsi di lui – forse perché sprovvisto di frasi a effetto. Più probabilmente perché gli toccò di scendere …
 
La Germania ci restituisce una natura morta di Jan van Huysum dopo le pressioni, a mezzo social, del direttore degli Uffizi, il tedesco Eike Schmidt. La tela era stata trafugata dai soldati nazisti in ritirata, nel 1944, a Firenze. Non sempre c'è lieto fine: il Getty Museum, nonostante la confisca disposta dalla magistratura italiana, si rifiuta di…
 
In attesa che lo rilevi l'Istat, buona parte della lettura si concentra nelle corsie dei supermercati, dove compulsiamo avidamente le tabelle che registrano le calorie degli alimenti. Peccato non essere nutrizionisti, a differenza di quanto vorrebbe far credere il nostro profilo Instagram. Per di più, molto spesso, quei valori non sono perfetti. La…
 
Il trapasso di una stella, Grumpy Cat, una gattina che valeva 100 milioni di dollari: se i suoi colleghi spopolavano online suonando il piano o solo perché «pucciosi», lei deve la vitalità, e la fama, all'espressione perennemente corrucciata, causata da una forma di nanismo felino. Muore all'età di 7 anni, in lutto milioni di follower. Poi storie e…
 
I riflettori non si sono spenti per mesi sul Parlamento di Westminster, manco fosse in riva al Tamigi l'epicentro della nostra politica estera. Questa commedia dell'assurdo che chiamiamo Brexit s'è incartata in una serie lungherrima d'incartamenti, rinvii e rimpalli — e deve aver gonfiato l'egocentrismo anglosassone. Il famigerato 29 marzo, data de…
 
Ha intitolato il suo partito come la serie-tv di cui è protagonista, «Servitore del Popolo», e ha annunciato la sua candidatura la notte di Capodanno, durante il suo show di varietà. Il comico Volodymyr Zelensky è accreditato dai sondaggi come favorito per le elezioni presidenziali di questa domenica in Ucraina. Ormai, il confine fra circo mediatic…
 
Brexit è meglio di una serie-tv Netflix. Ormai conosciamo le scorse stagioni: referendum nel 2016, si innesca il famigerato «Articolo 50» nel 2017, nel 2018 si arriva a un compromesso con l'Unione Europea, rigettato per ben due volte – l'ultima settimana scorsa – dal Parlamento britannico. Ora lo psicodramma è a un plot twist. Westminster ha votato…
 
Si chiama James Stern ed è riuscito a impadronirsi, dall'interno, del partito nazista americano. Il pastore afroamericano ha convinto il presidente del National Socialist Movement (NSM) a cedergli la carica e, ora, si appresta a sciogliere l'organizzazione, convertendone il sito in un museo. L'impresa si è conquistata la sua dose di viralità e ha d…
 
È stata la vicenda planetaria della settimana, rimbalzata a ogni latitudine. A Bensheim, città in Assia di 43 mila anime gemellata con Riva del Garda, un topo rimane incastrato in un tombino. I passanti lo notano, un'associazione animalista accorre, per estrarre il roditore si mobilita una squadra dei pompieri. Un'impresa centrata con dovizia di fo…
 
Sembrava una «spy story» uscita da un filmetto, poi si è ridimensionata. Com'è andato l'«intrigo» del presunto rapimento della figlia 17enne dell'«ambasciatore» nordcoreano Jo Song-gil, fuggito dal regime? Secondo una ricostruzione di “Repubblica”, la defezione era pronta dall'autunno 2017 e con la ragazza la frattura sarebbe stata ideologica: accu…
 
La «lotta di latte» dei pastori sardi ha imbiancato, e a volte paralizzato, le strade dell'Isola. Il malcontento, dapprima circoscritto ai media locali, è stato registrato con crescente sollecitudine dalle tv nazionali, ma la polarizzazione - purtroppo - rischia di sgonfiarsi non appena i gesti, eclatanti, cesseranno d'essere notiziabili. Sono econ…
 
Mentre ancora fatichiamo a smaltire i veleni post-Sanremo, un retroscena di “Repubblica” ci riporta al pre-Festival. La RAI targata sovranista sarebbe stata messa in allarme dall'ultimo episodio di Montalbano, dove irrompe l'emergenza sbarchi. Per «neutralizzare» quella carica, la dirigenza avrebbe manovrato per spostare il programma di Fabio Fazio…
 
Siamo circondati dalle «fake news». Nel 2016, con due cataclismi come Brexit e Trump, l'Oxford dictionary scelse «post-verità» come parola dell'anno; per il 2018, è toccato a «toxic», perché siamo appestati — sì, anche dalle fake news. Puntata con inedite sonorità disco: partiamo da un articolo di “Repubblica” sulla crociera che stanno organizzando…
 
Sono passati esattamente tre anni dalla scomparsa di Giulio Regeni: il 25 gennaio 2016 il 28enne è «inghiottito dal buio» in una fermata della metro del Cairo, dove conduceva ricerca per una tesi di dottorato a Cambridge. Pochi giorni dopo, sulla superstrada verso Alessandria viene trovato il cadavere, martoriato dalle torture. A dicembre dell'anno…
 
Le circonvoluzioni sulla Brexit stanno arretrando nelle pagine dei quotidiani italiani: rileggiamo quelli della scorsa settimana, storica per l'Europa Unita, per evitare di «abbaiare sotto l'albero sbagliato», come direbbero gli ascoltatori inglesi (se solo esistessero). Fra scenari probabili e incognite, resta l'impressione di «un'isola alla deriv…
 
Chi è Steve Bannon e perché si è installato sugli Appennini? La popolazione locale ha marciato contro l’«accademia dell’internazionale sovranista» all’interno del monastero di Trisulti (in provincia di Frosinone), che una fondazione oltranzista si è aggiudicata. Sarà il «covo di un supercattivo»? L’ex stratega di Donald Trump intende investire, si …
 
Luigi Di Maio indossa, metaforicamente, il gilet giallo, con un endorsement all'ondata di proteste in Francia. Il corteggiamento ha creato un caso mediatico, dietro ci sarebbe — secondo gli analisti dei quotidiani italiani — il tentativo di «rompere l'isolamento continentale» del Movimento 5 Stelle in vista delle elezioni europee, di fronte all'att…
 
Non chiamateci «Mammoni». Una notizia da sottrarre al dimenticatoio: la denigrazione, gratuita e ciclica, dei giovani, perché l'Eurostat ha calcolato che il 66,4% degli italiani fra i 18 e i 34 d'anni d'età vive “ancora” con i genitori. Iniziamo il 2019 scrollandoci di dosso questa etichetta. La verità è meno scontata. Le categorie del passato sono…
 
Con le Feste, sperimentiamo due giorni senza i giornali. È un'occasione per riflettere sul ruolo dell'informazione, minacciata dalla scure governativa: un taglio di quasi 60 milioni di euro ai contributi alle testate medio-piccole. Dopo una rassegna stampa scherzosa di “Libero”, spesso contestato per i titoli, il caso di “Radio Radicale”. Evviva il…
 
È l'uomo politico degli ultimi mesi, eppure pubblica contenuti che rimprovereremmo a nostra zia. A Matteo Salvini tutto è concesso sui social, anzi, quella sequela di paste caserecce, dolci e primi piatti fa parlare di «disintermediazione» e «genialità comunicativa». Attraverso il menù, una riflessione sulla narrativa — efficace ma con la data di s…
 
Focus: ritagli di giornale. In quattro sabati di proteste, degenerate anche nei vandalismi, i «Gilet Jaunes» hanno incidentato la Francia, costringendo Macron a una retromarcia sul balzello al prezzo del carburante. Una rassegna della stampa italiani in questi giorni confusi: riusciranno i manifestanti a detronizzare Macron? Il palazzo reggerà al t…
 
Pamela Anderson è o meno l'eroina che meritiamo contro il sovranismo? Una serie di tweet dell'attrice riflette sull'Europa, dall'appoggio ai Gilet Gialli contro Macron in Francia alla preoccupazione per l'Italia di Salvini che le ricorda «gli Anni Trenta» e, quindi, il fascismo. Una breve rassegna del Pamela-pensiero, diventato virale.La “notizia”:…
 
[Episodio pilota] Cogliamo una ricorrenza — sono passati due anni dalla sconfitta al referendum costituzionale del 2016 — per commentare con frivolezza un paio di “tweet” calcistici di Matteo Renzi, l'allora premier. E capire che strada stia prendendo la comunicazione politica, fra i dolori del Pd verso il congresso. «Sic transit gloria mundi», dir…
 
Loading …

Guida rapida

Google login Twitter login Classic login