Marco Palagi pubblico
[search 0]
Altro

Scarica l'app!

show episodes
 
Loading …
show series
 
Se tu dovessi venire in autunno mi leverei di torno l’estate con un gesto stizzito e un sorrisetto, come fa la massaia con la mosca. Se entro un anno potessi rivederti, avvolgerei in gomitoli i mesi, per poi metterli in cassetti separati – per paura che i numeri si mescolino. Se mancassero ancora alcuni secoli, li conterei ad uno ad uno sulla mano …
 
Io non ho paura di quelle che il mondo chiama “belle donne”. Io ho paura delle altre. Ho paura di quelle che escono di casa con un filo di trucco. Di quelle che capisci subito se hanno passato una nottata in bianco dalle occhiaie che si portano dietro. Di quelle che si legano i capelli con una matita. Di quelle che si guardano allo specchio e sorri…
 
Un tempo ero un’inguaribile romantica. Lo sono tuttora. Un tempo credevo che l’amore fosse il valore più grande. Lo credo tuttora. Non mi aspetto di essere felice. Non credo che troverò l’amore, qualunque cosa voglia dire, o che, se lo troverò, mi renderà felice. Non penso che l’amore sia una risposta o una soluzione. Penso che l’amore sia una forz…
 
Se decidi di innamorarti di me, prendi i miei lati oscuri e riempili di luce. Se decidi di innamorarti di me, tieni sopra le tue spalle le mie lacrime. Io farò altrettanto. E peserà tutto di meno. Se decidi di innamorarti di me, prendi il coraggio a quattro mani e raccontami di te. Anche se ti sembra di non avere nulla da dire. Se decidi di innamor…
 
"Questa separazione ci fa tanto male perché le nostre anime sono legate l'una all'altra. Forse lo sono sempre state e lo saranno sempre. Forse abbiamo vissuto mille vite prima di questa e in ciascuna ci siamo incontrati. E forse, ogni volta siamo stati costretti a separarci per le stesse ragioni. Perciò questo è un addio che dura da diecimila anni …
 
alcuni cani quando dormono di notte forse sognano ossa e io mi ricordo delle tue ossa nella carne e ancor meglio sotto quell’abito verde scuro e quelle scarpe nere lucide con il tacco alto, Imprecavi sempre quando bevevi, i capelli ti ricadevano giù, tu che volevi esplodere da cio che ti tratteneva: ricordi marci di un passato marcio, e tu che alla…
 
Avrei bisogno anche io, a volte di un attimo di spalle coperte qualcuno che mi prenda da dietro e pratichi l'abbraccio a sorpresa un come stai, fatto come si deve intorno al fuoco di un'estate sensazionale un come stai, che dopo ti ascoltano la risposta e non c'è musica che possa distrarre l'apertura di un amico avrei bisogno anche io, a volte di u…
 
Dicono sia un mio difetto quello di dimenticare il male che mi è stato fatto. Che non è affatto un pregio quello di lasciar andare via dai miei ricordi i traumi subìti, le spinte ricevute, i dolori che gli altri avevano da regalarmi, le loro maleducazioni. Mi dicono che se dimentico i danni subìti poi tendo ad accoglierli nuovamente, ad affogare ne…
 
Vi auguro sogni a non finire e la voglia furiosa di realizzarne qualcuno vi auguro di amare ciò che si deve amare e di dimenticare ciò che si deve dimenticare vi auguro passioni vi auguro silenzi vi auguro il canto degli uccelli al risveglio e le risate dei bambini. Vi auguro di rispettare le differenze degli altri perché il merito e il valore di o…
 
Estratto dal romanzo "Chiamami papà" di Marco Palagi uscito l'11/11/2020 per Giovane Holden Edizioni. Lettura di Francesco Grassi Niccolai. https://bit.ly/3meQisu Sinossi: Lorenzo, alle soglie dei quarant’anni, si trasferisce a New York lasciandosi alle spalle un matrimonio fallito e una professione, quella di necroforo, quantomeno inusuale. Gli St…
 
“Io vorrei stare sopra le tue labbra” di Federico García Lorca Io vorrei stare sopra le tue labbra per spegnermi alla neve dei tuoi denti. Io vorrei stare dentro il tuo petto per sciogliermi al tuo sangue. Fra i tuoi capelli d’oro vorrei eternamente sognare. E che diventasse il tuo cuore la tomba al mio che duole. Che la tua carne fosse la mia carn…
 
Di salmastro e di terra è il tuo sguardo. Un giorno hai stillato di mare. Ci sono state piante al tuo fianco, calde, sanno ancora di te. L'agave e l'oleandro. Tutto chiudi negli occhi. Di salmastro e di terra hai le vene, il fiato. Bava di vento caldo, ombre di solleone tutto chiudi in te. Sei la voce roca della campagna, il grido della quaglia nas…
 
A pochi giorni dalla festa della mamma ho riletto uno dei libri più belli di Oriana Fallaci: "Lettera a un bambino mai nato". Per tutte le donne, per tutti gli uomini, per chi vuole diventare genitore e per chi reclama il diritto di non esserlo. Qui primo capitolo...Di Marco Palagi
 
Fammi essere ancora figlio. Solo una volta. Una volta sola. Poi ti lascio andare. Ma per una volta, ancora, fammi sentire sicuro. Proteggimi dal mondo. Fammi dormire nel sedile dietro il tuo. Guida tu. Che io sono triste e stanco. Ho voglia che sia tu a guidarmi, papà. Metti la musica che ti piace. Che sarà quella che una volta cresciuto piacerà a …
 
Più dei tramonti, più del volo di un uccello, la cosa meravigliosa in assoluto è una donna in rinascita. Quando si rimette in piedi dopo la catastrofe, dopo la caduta. Che uno dice: è finita. No, non è mai finita per una donna. Una donna si rialza sempre, anche quando non ci crede, anche se non vuole. Parlo di te, che questo periodo non finisce più…
 
"Ecco cosa univa gli uomini e le donne: non l'incontro delle loro menti e delle loro anime, non la congiunzione dei corpi nell'oscura follia della copula. Niente di tutto ciò. Era il bisogno sottile di creare un vincolo, un legame più fragile del merletto più delicato. Era per questo che lottavamo incessantemente - e sempre, in fondo, da soli; era …
 
Estratto da "Occhi di marrone" di Iacopo Maccioni Giovane Holden Edizioni - www.giovaneholden.it "Tutti in fila. Molti col capo chinato in avanti. Tutti in fila, senza colori. Processione di morti, sequenza d’individui privati di voce. Hanno la bocca ma non parlano, orecchie e non odono, narici ma non odorano, mani e non palpano. Piedi. Piedi che n…
 
Estratto dal romanzo "Chiamami papà" di Marco Palagi uscito l'11/11/2020 per Giovane Holden Edizioni. Lettura dell'autore. https://bit.ly/3meQisu Sinossi: Lorenzo, alle soglie dei quarant’anni, si trasferisce a New York lasciandosi alle spalle un matrimonio fallito e una professione, quella di necroforo, quantomeno inusuale. Gli Stati Uniti, patria…
 
“Il pianeta degli alberi di Natale” di Gianni Rodari Lettura di Marco Palagi Dove sono i bambini che non hanno l'albero di Natale con la neve d'argento, i lumini e i frutti di cioccolata? presto, presto adunata, si va sul Pianeta degli alberi di natale, io so dove sta. Che strano, beato Pianeta… Qui è Natale ogni giorno. Ma guardatevi attorno: gli …
 
Estratto dal romanzo "Chiamami papà" di Marco Palagi uscito l'11/11/2020 per Giovane Holden Edizioni. Lettura dell'autore. https://bit.ly/3meQisu Sinossi: Lorenzo, alle soglie dei quarant’anni, si trasferisce a New York lasciandosi alle spalle un matrimonio fallito e una professione, quella di necroforo, quantomeno inusuale. Gli Stati Uniti, patria…
 
“A tutti i giovani raccomando” di Alda Merini Lettura di Marco Palagi A tutti i giovani raccomando: aprite i libri con religione, non guardateli superficialmente, perché in essi è racchiuso il coraggio dei nostri padri. E richiudeteli con dignità quando dovete occuparvi di altre cose. Ma soprattutto amate i poeti. Essi hanno vangato per voi la terr…
 
“Adesso sono cresciuto” di Jacques Prévert Traduzione di Francesco Bruno Lettura di Marco Palagi Da bambino mi sono proprio divertito tanto ridere tanto ridere per niente e subito dopo una tristezza opprimente e talvolta tutt’e due contemporaneamente. Allora mi credevo disperato. Invece mi mancava solo la speranza non avevo nient’altro che esser vi…
 
Illustrato da Shawn Harris Lettura di Marco Palagi Mondadori Pochi sanno che il piede destro della Statua della Libertà è sollevato dal piedistallo. Come se la Statua volesse andare da qualche parte. Ma dove? Dave Eggers risponde a questa domanda raccontando la storia del simbolo americano per eccellenza e trasmettendoci il suo attualissimo messagg…
 
“La speranza” di Richard Bandler Lettura di Marco Palagi Prima della libertà e dell’amore c’è la speranza. L’idea che le cose possano migliorare. Che tutto possa andare bene. Il potere della speranza ci libera dalle catene della disperazione e della sofferenza. Come una mano che ci guida sulla via, ci fa sollevare il mento e ci indica qualcosa che …
 
"L’Innamorato" di Rébecca Dautremer Traduzione di Clarissa Britannici Lettura di Marco Palagi […] La piccola Noa aveva sentito parlare di colpo di fulmine. “Uno che è innamorato ha come un fuoco dentro.” “E brucia?” “Come un lampo!” “Insomma, è un temporale.” “Allora poi piove?” Salomè pensò che è meglio avere un ombrello a portata di mano per esse…
 
“Il fiume e l’oceano” di Khalil Gibran Lettura di Marco Palagi Dicono che prima di entrare in mare Il fiume trema di paura. A guardare indietro tutto il cammino che ha percorso, i vertici, le montagne, il lungo e tortuoso cammino che ha aperto attraverso giungle e villaggi. E vede di fronte a sé un oceano così grande che a entrare in lui può solo s…
 
“Confessioni” di Charles Bukowski Tratto dal libro “Sull’amore”, Guanda Traduzione di Simona Viciani Lettura di Marco Palagi aspettando la morte come un gatto che piomba sul letto mi dispiace così tanto per mia moglie lei vedrà questo rigido corpo bianco lo scuoterà una volta, poi forse un’altra: «Hank!» Hank non risponderà. non è la mia morte a pr…
 
“Scoglio secolare” di Joan Didion Traduzione di Delfina Vezzoli Tratto dal libro "Verso Betlemme" Lettura di Marco Palagi Pick Up a Convict on Alcatraz di Chris Zabriskie è un brano autorizzato da Creative Commons Attribution (https://creativecommons.org/licenses/by/4.0/) Fonte: http://chriszabriskie.com/stuntisland/ Artista: http://chriszabriskie.…
 
“Questo amore” di Jacques Prévert Lettura di Marco Palagi Questo amore Così violento Così fragile Così tenero Così disperato Questo amore Bello come il giorno E cattivo come il tempo Quando il tempo è cattivo Questo amore così vero Questo amore così bello Così felice Così gaio E così beffardo Tremante di paura come un bambino al buio E così sicuro …
 
Loading …

Guida rapida

Google login Twitter login Classic login