WUDRome 2016 - For us by us: community-led innovation - Roberta Tassi

24:54
 
Condividi
 

Manage episode 291440028 series 2610646
Creato da NOIS3, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.

ABSTRACT

Droni, sensori, IoT e altre tecnologie a basso costo hanno l’enorme potenziale di portare servizi essenziali in contesti in cui l’accesso a piattaforme di telecomunicazione e infrastrutture in genere è ancora limitato, migliorando la qualità della vita di intere popolazioni finora sottoservite. La progettazione di soluzioni efficaci basati sull’applicazione di queste tecnologie richiede tuttavia l’adozione di un approccio sistemico, che tenga in considerazione la molteplicità di ruoli esistenti nel contesto in cui l’innovazione si inserisce, e tutte le relazioni potenzialmente coinvolte nella distribuzione di quel prodotto o servizio. Per questo tipo di interventi sistemici, il coinvolgimento delle comunità locali (oltre che dei singoli individui) è una componente fondamentale e deve attraversare tutti gli aspetti di sviluppo della soluzione, dalla definizione della value proposition alla messa a punto del modello di distribuzione. “For us by us” è un approccio progettuale fondato sulla progettazione partecipata che combina strumenti di design ethnography e business thinking al fine di costruire un continuo dialogo con le comunità di cui la tecnologia si mette al servizio, lavorando con loro nel definire una soluzione valida, sostenibile e scalabile, e generando contemporaneamente consapevolezza e predisposizione ad utilizzarla. La presentazione illustrerà l’approccio portando come esempio una specifica soluzione IoT sviluppata all’interno del progetto Fire Sensors for Safer Urban Communities in collaborazione con American Red Cross e le comunità di Khayelitsha (Cape Town) e Mukuru (Nairobi). L’esempio aiuterà a descrivere nel dettaglio le tecniche e a tracciare alcune regole per un coinvolgimento sano delle comunità, condizione necessaria per costruire una relazione efficace e duratura. Partendo dall’esperienza in Kenya e Sudafrica, “For us by us” apre la discussione verso la possibilità di portare percorsi sostenibili di innovazione tecnologica e sistemica all’interno del nostro contesto socio-economico.

BIO

Roberta Tassi (1983) è ricercatrice e service designer, esperta nel combinare metodi di design ethnography, participatory design e visualizzazione di informazioni per lavorare a complesse sfide progettuali. Roberta si è occupata di comunicazione visiva applicata a co-progettazione e analisi sistemica a partire dalla sua tesi di laurea nel 2008, parzialmente pubblicata nel sito Service Design Tools (www.servicedesigntools.org). Dal 2010 ad oggi ha lavorato a programmi di ricerca applicata e service design in Africa, Asia, Europa, Nord-America e Australia. Professore di Interaction Design all’Università Politecnico di Milano e lecturer per Domus Academy, IED, SUPSI, Scuola Politecnica di Design, TAG, Poli.Design e Università Bocconi.

--- Send in a voice message: https://anchor.fm/nois3/message

60 episodi