×
categoria pubblica
[subscription 832]
×
I migliori podcast di Bedtime Stories (aggiornato Gennaio 2020)
I migliori podcast di Bedtime Stories
Aggiornato Gennaio 2020
Unisciti ora ai milioni di utenti di Player FM per ricevere notizie ed idee quando preferisci, perfino quando sei offline. Ascolta podcast in maniera più intelligente con l'app di podcast gratuita che rifiuta i compromessi. Ascoltiamo qualcosa!
Entra nella migliore app di podcast al mondo per gestire online i tuo programmi preferiti e riprodurli offline sulle tue app Android e iOS. È gratuito e facile!
More
show episodes
 
Fiabe per tutti, fiabe per bambini, per le famiglie, e per chi ha voglia ancora di sognare. Un mondo di avventure dove il tempo non ha tempo e se ne sta tutto in quel c'era una volta. Storie adattate e messe in voce, da ascoltare liberamente e scaricare gratuitamente. Sostienici con una libera donazione.
 
Fiabe e favole narrate, di autori famosi e non. Fairy tales and stories narrated in italian. Sul mio sito www.audiofiabe.it trovate anche i testi e altre informazioni. Le audiofiabe sono messe a disposizione gratuitamente, vi sarò grato per un vostro commento sul guestbook www.audiofiabe.it/guestbook.
 
Loading …
show series
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino C’era una volta una madre che aveva una bambina piccola e doveva ancora portarla in braccio. Un giorno la bambina era inquieta; la mamma poteva dire ciò che voleva, ma lei non si chetava mai. Allora la donna si spazientì e, poiché‚ c’erano dei corvi che volavano intorno alla casa, aprì la finestra e dis…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino Una fiaba adottata dal Comune di Oniferi (NU) Proprio in quel tempo ci fu un principe gentile che divenne vittima di un incantesimo; anche se, diciamolo, non era il solo ad aver subito un tale nefasto destino. Sì, bisogna ammettere che proprio allora di principi stregati e di principesse mute e senza ma…
 
Scritta e messa in voce da Gaetano Marino *dai 10 anni in su C’era una volta, tanto tanto tempo fa, che sembra ancora ieri, e forse ancora oggi e di quasi certo pure domani, un re piccino piccino; tanto piccino quanto crudele, spietato, e ingordo. Il suo nome era re Adim Molente, e il suo regno si chiamava Terra d’Orecchie del Burricco. Adim Molent…
 
Scritta e messa in voce da Gaetano marino Tanto tanto tempo fa, nell’isola di Sardegna, quando il tempo non era ancora il tempo che oggi conosciamo, dalle parti della Gola di Gorroppu, non lontano da Orgosolo, viveva una Jana, cioè una fata di Sardegna. Era una Jana meravigliosamente bella, piccina piccina e dai vestiti di porpora dorata. S’era cos…
 
Scritta e messa in voce da Gaetano Marino C’era una volta una donna che si chiamava Adelaide, e aveva un figlio di nome Crisponzio. La povera donna era debole e malaticcia, e il ragazzo, come un buon figlio, si prese cura di lei. Un giorno Crisponzio andò alla capanna delle provviste a prendere la farina, che serviva per impastare un po’ di pane. D…
 
Un’orfanella sedeva presso al muro di cinta e filava, quando vide una serpe sbucare da una fessura ai piedi del muro. Stese subito accanto a sé il suo scialletto di seta azzurra; piace tanto alle serpi e non vanno che su quello. Appena la serpe lo vide, tornò indietro, ricomparve, portò una piccola coroncina d’oro, la mise sullo scialletto e se ne …
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino Un uomo aveva sette figli maschi e neanche una bimba, per quanto la desiderasse. Finalmente la moglie si trovò ad essere di nuovo incinta e diede alla luce proprio una femminuccia. Era una bimbetta molto bella, ma, ahimé, troppo piccola e fragile, tanto che dovettero battezzarla subito. Il padre inviò d…
 
Adattamento di Gaetano Marino Messa in voce di Franco Mura Tanto tanto tempo fa, nel mezzo di un’alta montagna, viveva una coppia di vecchierelli. I due stavano in pace, pur avendo due caratteri profondamente diversi: il vecchio era sempre stato un uomo onesto e buono, mentre la moglie era irascibile e attaccabrighe. Un giorno il vecchio stava sedu…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino Udite udite udite. Ci fu un tempo in cui un topo e un gatto divennero compari e amici, così tanto che decisero di convivere sotto lo stesso tetto, e di aiutarsi reciprocamente. Roba da non credere, lo so, ma così fu. Intanto l’autunno oramai era passato e tutti attendevano il freddo inverno. Una mattina…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino C’era una volta un re potente e saggio che ogni giorno, dopo aver pranzato, quando la tavola era sparecchiata, attendeva d’essere solo per farsi portare da uno dei suoi servi più fedeli, un piatto coperto. Il re mangiava un poco di quel che il piatto contenesse, poi lo richiudeva, e lo faceva portare vi…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino C’era una volta un principe di nome Crisponzio che aveva una fidanzata di nome principessa Gertrude, e l’amava tanto. Un triste giorno giunse al principe la notizia che il padre re stava in fin di vita, e per questo voleva vedere il proprio figliuolo prima di morire. Subito il principe Crisponzio ordinò…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino Mastro Punteruolo era un ometto magro magro, e seppure magro aveva una grande forza e vitalità. La sua faccina, da cui si vedeva uscire solo il naso rivolto all’insù, era tutta butterata, piena di buchi cavernicoli e bianca pallida, i capelli grigi e arruffati; gli occhi erano piccoli piccoli, quasi non…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino Una volta ci fu un re, che se ne andava a caccia in una foresta grande. Mentre braccava una volpe, d’improvviso, s’accorse d’essersi perso nel bosco. D’improvviso vide avvicinarsi una vecchina, curva e con la testa che tremava: era una perfida strega. Al suo fianco camminava una bella ragazza. Il re le …
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino […] Un giorno arrivarono due sarti impostori: si fecero passare per tessitori e sostennero di saper tessere e cucire la stoffa più sottile, più resistente e bella che mai si potesse immaginare. Non solo i colori e il disegno erano straordinariamente belli, ma i vestiti che si facevano con quella stoffa …
 
Scritto e messo in voce da Gaetano Marino […] Le Janas apparivano solo nella notte, e mai di giorno, perché la luce del sole poteva rovinare la loro pelle delicatissima. Potevi scorgerle dalla luce che il loro corpo emanava, tanto luminescente quanto la luce d’ambra. Si diceva che non amassero stare tra la gente comune, probabilmente perché assai p…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino Un giorno, un contadino prese il suo grosso bastone di ginepro, chiamò la moglie e le disse: — Moglie, io me ne vado a fare un giro per le campagne, tornerò fra tre giorni. Se nel frattempo passasse da noi il mercante di bestiame e volesse comprare le nostre tre mucche, gliele potrai dare, ma soltanto p…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino Una volpe dal pelo rosso si appostò in agguato dietro un cespuglio. Aveva sentito un leggero movimento sottoterra. Qualcosa scricchiolava di sotto le sue zampe. Ma dopo qualche istante quel subbuglio smise all’improvviso. Forse la sua preda doveva avere sentito qualcosa, e per prudenza rimase ferma e im…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino In un villaggio abitava una povera vecchia che aveva raccolto un piatto di fagioli e voleva cuocerli. Preparò il fuoco nel camino, e perché bruciasse più in fretta l’accese con una manciata di paglia. Mentre versava i fagiuoli nella pentola, gliene sfuggì distrattamente uno, che cadde a terra accanto a …
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino Doveva dirgli: -Cuoci la pappa, pentolino!- e il pentolino cuoceva una buona pappa dolce di miglio; e quando diceva: -Fermati, pentolino!- il pentolino smetteva di cuocere. La fanciulla lo portò a casa a sua madre: la loro miseria e la loro fame erano ormai finite, ed esse mangiavano pappa dolce ogni vo…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino Una donna aveva tre figlie, una si chiamava Occhiolina perché era nata con un sol occhio in mezzo alla fronte, la seconda Biocchiolina, perché aveva due occhi come tutti e la terza Triocchiolina, perche aveva tre occhi. Con il passare del tempo le due sorelline, Biocchiolina e Triocchiolina cominciarono…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino Un re, che si chiamava Crisponzio, ed era sovrano di un regno immenso, aveva tre figli. Era felice e li amava tutti allo stesso modo. Ma non sapeva a chi dover lasciare il regno. Molti ministri e consiglieri gli suggerirono di trovare subito un successore, così da assicurare la continuità del regno senz…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino Là, in mezzo al mare, nelle profondità proibite all’uomo, abita gente del mare sconosciuta al mondo. Nel punto più lontano del fondo si trova il castello del re del mare. Le mura sono di corallo e le grandi finestre sono fatte con ambra chiarissima, il tetto è formato da conchiglie ricche di perle gigan…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino […] Era già sorta la luna, quando i due arrivarono ad una collina, sulla quale videro una folla di piccoli uomini e piccole donne che danzavano allegramente in un girotondo, tenendosi per mano. Era una tribù di gnomi, che cantava con una voce soave e melodiosa. Stava nel mezzo del girotondo un vecchio …
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino Nella camera di un poeta, guardando il suo calamaio sul tavolino, qualcuno disse: «È strano quante cose possono uscire da questo calamaio! Che cosa ne uscirà la prossima volta? Sì, è proprio strano!». «È vero» commentò il calamaio «è incomprensibile. Proprio quello che dico sempre!» e aggiunse rivolto a…
 
La tua donazione ci aiuterà a raccontare nuove storie, nuove avventure, che potranno restare libere e gratuite. adattamento e messa in voce di Gaetano Marino «È una storia incredibile!» esclamò una gallina. «Uno spaventoso scandalo in un pollaio! Non riuscirò a dormire questa notte, me lo sento. Per fortuna siamo in tante sulla pertica.» E la galli…
 
Messa in voce di Gaetano Marino Ascolta la versione in Limba Seddorese messa in voce da Mariana Fiore Una volta c’erano due comari, stavano accanto, si volevano molto bene, e uscivano sempre insieme. Un giorno uscirono a passeggio, e son passate presso un orto; una di queste aveva visto un fungo, e siccome era incinta, disse alla comare: — «Entriam…
 
Messa in voce di Mariana Fiore Ascolta la versione in Lingua Italiana messa in voce da Gaetano Marino Una borta ci fiat duas gomais, biviant accanta, si boliant mera beni, e bessiant sempri impari. Una dì funti bessias a passillai, e funti passaras accanta de un ortu; una de cussas iat bistu unu cardulinu, e sicomenti fiat gravida, narat a sa gomai…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetan Marino Un mercante povero si mise in viaggio e diede tutta la sua mercanzia di ferro in custodia a un mercante ricco. Quando tornò, si recò dal mercante ricco e gli chiese la restituzione delle sue ferramenta. Il mercante aveva venduto tutto e, per cavarsela in qualche modo, disse: – Al tuo ferro è accaduta …
 
Messa in voce di Gaetano Marino Ascolta la versione in Limba Seddorese (Sanluri) messa in voce da Mariana Fiore Una volta c’era un re, che teneva! un bellissimo canarino, e lo stimava molto, e aveva appositamente incaricato un servo di dargli da mangiare e badargli in tutto, affinché non fuggisse. Ma un bel giorno, in un momento che il servo aveva …
 
Messa in voce in Limba Seddoresa (Sanluri) di Mariana Fiore Ascolta la versione in Lingua Italiana messa in voce da Gaetano Marino Una borta ci fiat unu rei chi teniat unu bellissimu canarieddu, e du stimat mera, e iat incarrigau apposta unu serbidori po di donai a pappai e po du attendiri in totu, po chi no si nci fuessit. Ma una bella dì, in d’un…
 
Messa in voce di Tonino Mesina Ascolta la versione in Lingua Italiana a cura di Tonino Mesina B’aiat una borta una bella mariposa bianca chi si nabat Lalia. Li piachiat a bolare in artu in s’aghera, semper prus in artu, cando imbezzes sas cumpanzas si cuntentaban de bolare supra sos frores de su zardinu. Una die, appustis de una temporada, Lalia an…
 
Traduzione dalla Limba nuorese in Lingua italiana e messa in voce da Tonino Mesina Ascolta la versione in lingua nuorese messa in voce da Tonino Mesina C’era una volta una bella farfalla bianca, che si chiamava Lalia. Le piaceva volare in alto nell’aria, sempre più in alto, mentre le altre compagne farfalle si accontentavano di volare sui fiori del…
 
Traduzione in lingua italiana e messa in voce di Tonino Mesina Ascolta la versione in Limba Nuorese messa in voce da Tonino Mesina C’era una volta una donna che si chiamava Nanghela. Non era vecchia, ma era sempre triste, perchè era sola al mondo. Teneva sempre la porta di casa chiusa, perché non voleva vedere né parlare con nessuno. Passava il tem…
 
Messa in voce in Limba Nuorese di Tonino Mesina. Ascolta la versione in Lingua Italiana a cura di Tonino Mesina. B’aiat una borta una femina chi si nabat Nanghela. Non fit bezza; ma fit semper trista, ca fit sola in custu mundu. Manteniat sa domo semper serrada e no aperiat mai sa janna, ca non cheriat biere a nemmos nen faveddare chin nemmos. Cola…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino Centinaia e centinaia d’anni prima della venuta al mondo di Gesù Cristo, viveva in un villaggio povero una madre che aveva dodici figli. Ella era così povera e misera che non sapeva proprio come sfamarli e mantenerli in vita. Pregava il Signore Iddio ogni giorno di concederle che tutti i suoi figli vive…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino Nel bosco in cima alla collina, verso la spiaggia aperta, si trovava una vecchissima quercia che aveva proprio trecentosessantacinque anni, ma questo lungo periodo di tempo corrisponde per la quercia a non più di altrettanti giorni per noi uomini; noi ci svegliamo al mattino, dormiamo di notte e facciam…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino Nel mezzo della sala grande, dove sedeva l’Imperatore, avevano sistemato un trespolo d’oro, sopra il quale stava l’usignolo. Tutta la Corte era presente e guardava l’uccellino grigio, che l’Imperatore aveva salutato con un cenno del capo. E l’usignolo cantò. Cantò così meravigliosamente bene, che all’Im…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Maarino […] C’era una volta un fratellino e una sorellina che si volevano molto bene. Ma la loro mamma era morta ed essi avevano una matrigna che li odiava e faceva loro, di nascosto, tutto il male che poteva. Un giorno essi giocavano con altri bambini su di un prato davanti a casa, e accanto al prato c’era un…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino Dopo aver trascorso la giovinezza in piena allegria e spensieratezza modesta, per il principe giunse il tempo di fare il grande passo: prendere moglie. Un momento assai importante per un erede al trono, come per tutti, d’altronde. Ma, se nella vita di tutti i sudditi e comuni mortali, la scelta di una m…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino Due principi se ne andarono in cerca di avventure e finirono col trascorrere una vita dissoluta, tanto che non fecero più ritorno a casa. Avevano un fratello piccolo che loro chiamavano il Grullo. Questi se ne andò alla ricerca dei fratelli e quando li trovò, essi lo presero in giro. Si misero in cammin…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino […] C’era un freddo terribile, nevicava e cominciava a diventare buio; e era la sera dell’ultimo dell’anno. Nel buio e nel freddo una povera bambina, scalza e a capo scoperto, camminava per la strada; aveva le ciabatte quando era uscita da casa, ma a che cosa le sarebbero servite? erano troppo grandi pe…
 
Scritta e messa in voce da Gaetano Marino Una fiaba donata da Nonna Concetta e Nonno Bastiano alla piccola Laura Tanto tempo fa, quando il tempo non aveva ancora tempo, nel mezzo di un grande e chiarissimo mare, stava un’isola di nome Sandalia. Sandalia, che poi si chiamerà Sardegna, aveva una foresta rigogliosa, piena di animali fantastici e terra…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino C’era una volta una cuoca di nome Ghita che aveva un paio di scarpe con i tacchi rossi; e, quando se le metteva, si voltava di qua e di là, tutta contenta, e pensava: – Ghita, sei proprio una bella ragazza!.” E, quando tornava a casa, per la gioia beveva un sorsetto di dolce vinello, e dato che il vino …
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino […] Il figlio e la nuora erano disgustati, così gli costruirono un seggiolone e insieme al seggiolone pure una mangiatoia. Misero dentro il vecchierello e lo fecero mangiare in un angolo, dietro la porta. Poi, dato che non riusciva a tenere in mano la scodella, gliene fecero una di legno. Così il povero…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino Una fiaba donata a Federico da Raluca Ebenezer Scrooge era un vecchio banchiere che viveva a Londra. Egli era un uomo ricco, avido, ed egoista. Il natale per lui era sempre stato una perdita di tempo. Scrooge rimproverava persino Dio per il riposo domenicale, perché esso era un danno serio per il commer…
 
Scritto e messo in voce da Gaetano Marino […] Proprio quella notte, in un paese d’oriente, c’erano tre uomini saggi, i Magi. Si chiamavano Gaspare, Baldassarre e Melchiorre. Essi erano sacerdoti provenienti dalla Persia, ed erano astrologi, cioè studiavano le stelle. Esaminavano carte, libri e documenti antichi, finché furono certi che ciò che avev…
 
Scritto e messo in voce da Gaetano Marino […] Un giorno Maria stava pregando nella sua stanza. Quando d’improvviso apparve una grande luce, di una luce che non s’era mai vista. Maria guardò quella luce e capì subito che si trattava di un angelo, che le disse: Non devi aver paura, Maria. Io sono l’arcangelo Gabriele, e sono stato mandato da Dio, che…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino Ho visto due polli in arrosto di mare volare e crepitare nel sale di fuoco, volavano rapidi e svelti come le dune con le pance rivolte dal cielo futuro spargevano ali sulle schiene che guardano giù son montagne che sanno di mare; […]Di parole di storie
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino C’erano una volta tre piccoli porcellini che se ne andavano in giro per il mondo soli e soletti a cercar fortuna e una casa dove poter dormire. Il primo porcellino trovò un contadino che trascinava una grande balla di paglia. “Per favore contadino. Per favore contadino… contadino per favore… oh, contadi…
 
Google login Twitter login Classic login