Artwork

Contenuto fornito da J-TACTICS. Tutti i contenuti dei podcast, inclusi episodi, grafica e descrizioni dei podcast, vengono caricati e forniti direttamente da J-TACTICS o dal partner della piattaforma podcast. Se ritieni che qualcuno stia utilizzando la tua opera protetta da copyright senza la tua autorizzazione, puoi seguire la procedura descritta qui https://it.player.fm/legal.
Player FM - App Podcast
Vai offline con l'app Player FM !

J-TACTICS (S06 E12)

1:55:29
 
Condividi
 

Manage episode 389551603 series 2939582
Contenuto fornito da J-TACTICS. Tutti i contenuti dei podcast, inclusi episodi, grafica e descrizioni dei podcast, vengono caricati e forniti direttamente da J-TACTICS o dal partner della piattaforma podcast. Se ritieni che qualcuno stia utilizzando la tua opera protetta da copyright senza la tua autorizzazione, puoi seguire la procedura descritta qui https://it.player.fm/legal.
Dodicesima puntata della sesta stagione di J-TACTICS, la rubrica di radiomegliodiniente.com, dedicata alla vecchia signora bianconera.
Focus sulla sfida dell'Allianz Stadium nella quale gli uomini di Allegri erano opposti ai campioni d’Italia del Napoli.
Ancora decisivo Gatti, il difensore con il vizio del gol castiga anche il Napoli e come accaduto nelle ultime settimane i bianconeri si portano almeno per una notte in testa alla classifica.
La Juventus, come detto, batte il Napoli 1-0, tiene il passo dell'Inter e si candida ancor di più come la principale antagonista per la vittoria finale, della squadra nerazzurra.
La classica vittoria della Juve che nel primo tempo soffre un po', studia l'avversario e viene graziata da Kvaratskhelia che si mangia una colossale occasione da gol ma nella ripresa affonda cinicamente il colpo al momento giusto e conquista altri tre preziosi punti grazie ancora una volta a Gatti.
Per il Napoli è forse il canto del cigno sulle residue speranze di bissare il tricolore dell'anno scorso.
La squadra di Mazzarri parte fortissimo e nei primi minuti si rende pericolosa.
Capitan Danilo rischia l'autogol dopo un minuto, il brasiliano, al rientro svetta su una punizione di Politano e per poco non beffa Szczesny.
Poco dopo ha un'occasione anche Anguissa ma soprattutto il portiere polacco trema quando Di Lorenzo con un cross basso quasi lo beffa riuscendo comunque a salvare sulla linea di porta.
La Juve da segni di vita e punge due volte in un'unica azione.
Prima Chiesa scappa e serve Vlahovic, il serbo tira a botta sicura, sembra fatta ma Natan evita il peggio.
Poi il pallone vaga in area, McKennie ci prova in rovesciata, ma Meret esce e respinge.
Poco dopo una serpentina di Chiesa semina il panico tra i giocatori azzurri.
Il numero 7 bianconero apre letteralmente le acque come Mosè lasciando sul posto gli avversari, ma la Juve spreca.
L'occasione più grossa nella prima frazione di gioco tuttavia è nei piedi del georgiano Kvaratskhelia che si divora un gol praticamente fatto non riuscendo a finalizzare una ripartenza perfetta del Napoli, innescata da un assist al bacio di Osimhen. Mazzarri si dispera, Allegri invece tira un sospiro di sollievo.
Sul finire del primo tempo altra occasione colossale per i partenopei e altra parata mostruosa di Szczesny che salva la Juve su un tiro a botta sicura di Di Lorenzo.
Dopo i primi '45 è 0-0 tra le due contendenti.
Nella ripresa è invece la Juve a partire forte colpendo un palo con Vlahovic.
Al 51′ la vecchia signora capitalizza lo sforzo iniziale e arriva l'1-0, lo firma ancora Federico Gatti.
Il difensore segna il secondo gol consecutivo dopo quello altrettanto decisivo con il Monza e lo fa con un colpo di testa preciso che finalizza uno splendido assist di Cambiaso non lasciando scampo al portiere avversario.
Per un Napoli fino a quel momento spavaldo è un colpo da KO.
I campioni d'Italia accusano il colpo, provano a far qualcosa ma una Juve ancora una volta solidissima in difesa vanifica ogni velleità partenopea.
Come accaduto spesso in queste ultime settimane, la Juve soffre, attende, gestisce e quando l'avversario preso per sfinimento sembra aver esaurito il furore agonistico cinicamente lo colpisce.
La partita prosegue ma il Napoli sembra essere oramai narcotizzato dalla Juve e non accade quasi più nulla.
Appunto quasi, perché il Napoli riesce anche a pareggiare, ma la gioia dura poco.
Szczesny in versione fantozziana sbaglia il rinvio, Lobotka cattura il pallone serve Osimhen che segna.
Tutto inutile però perché era in posizione irregolare. Fuorigioco netto, e la Juve resta con il cd. "musetto davanti".
Mazzarri le prova tutte.
Il Napoli spinge, ma la Juve è come al solito solidissima e lucida nel gestire i finali di gara.
Il risultato non cambia, la Juve batte il Napoli 1-0.
Gatti regala altri tre punti ai bianconeri che salgono a quota 36, a soli due punti dalla capolista Inter poi vittoriosa nei confronti dell’Udinese.
È sempre più lotta a due tra nerazzurri e bianconeri che scavano un solco difficilmente colmabile dalle inseguitrici.
Il Napoli resta a quota 24 e probabilmente abdica definitivamente per il tricolore.
Non mancherà poi uno sguardo ai verdetti dei gironi di Champions League, con i pronostici fatti all'inizio della competizione dai membri della redazione.
Anche questa settimana infine riproporremo la rubrica: "La redazione risponde".
Di questo ed altro parleremo in questa puntata!
Diteci la vostra, interagiremo con voi in chat live!
Ecco i link dei nostri social:
CANALE TELEGRAM:
https://t.me/+TYOn7FZAQwet7MAt
INSTAGRAM:
https://instagram.com/jtactics_?igshid=YmMyMTA2M2Y=
TWITTER:
https://twitter.com/RadioMDN?t=woKQltSFRUTw9qibbRZaJA&s=09
  continue reading

441 episodi

Artwork
iconCondividi
 
Manage episode 389551603 series 2939582
Contenuto fornito da J-TACTICS. Tutti i contenuti dei podcast, inclusi episodi, grafica e descrizioni dei podcast, vengono caricati e forniti direttamente da J-TACTICS o dal partner della piattaforma podcast. Se ritieni che qualcuno stia utilizzando la tua opera protetta da copyright senza la tua autorizzazione, puoi seguire la procedura descritta qui https://it.player.fm/legal.
Dodicesima puntata della sesta stagione di J-TACTICS, la rubrica di radiomegliodiniente.com, dedicata alla vecchia signora bianconera.
Focus sulla sfida dell'Allianz Stadium nella quale gli uomini di Allegri erano opposti ai campioni d’Italia del Napoli.
Ancora decisivo Gatti, il difensore con il vizio del gol castiga anche il Napoli e come accaduto nelle ultime settimane i bianconeri si portano almeno per una notte in testa alla classifica.
La Juventus, come detto, batte il Napoli 1-0, tiene il passo dell'Inter e si candida ancor di più come la principale antagonista per la vittoria finale, della squadra nerazzurra.
La classica vittoria della Juve che nel primo tempo soffre un po', studia l'avversario e viene graziata da Kvaratskhelia che si mangia una colossale occasione da gol ma nella ripresa affonda cinicamente il colpo al momento giusto e conquista altri tre preziosi punti grazie ancora una volta a Gatti.
Per il Napoli è forse il canto del cigno sulle residue speranze di bissare il tricolore dell'anno scorso.
La squadra di Mazzarri parte fortissimo e nei primi minuti si rende pericolosa.
Capitan Danilo rischia l'autogol dopo un minuto, il brasiliano, al rientro svetta su una punizione di Politano e per poco non beffa Szczesny.
Poco dopo ha un'occasione anche Anguissa ma soprattutto il portiere polacco trema quando Di Lorenzo con un cross basso quasi lo beffa riuscendo comunque a salvare sulla linea di porta.
La Juve da segni di vita e punge due volte in un'unica azione.
Prima Chiesa scappa e serve Vlahovic, il serbo tira a botta sicura, sembra fatta ma Natan evita il peggio.
Poi il pallone vaga in area, McKennie ci prova in rovesciata, ma Meret esce e respinge.
Poco dopo una serpentina di Chiesa semina il panico tra i giocatori azzurri.
Il numero 7 bianconero apre letteralmente le acque come Mosè lasciando sul posto gli avversari, ma la Juve spreca.
L'occasione più grossa nella prima frazione di gioco tuttavia è nei piedi del georgiano Kvaratskhelia che si divora un gol praticamente fatto non riuscendo a finalizzare una ripartenza perfetta del Napoli, innescata da un assist al bacio di Osimhen. Mazzarri si dispera, Allegri invece tira un sospiro di sollievo.
Sul finire del primo tempo altra occasione colossale per i partenopei e altra parata mostruosa di Szczesny che salva la Juve su un tiro a botta sicura di Di Lorenzo.
Dopo i primi '45 è 0-0 tra le due contendenti.
Nella ripresa è invece la Juve a partire forte colpendo un palo con Vlahovic.
Al 51′ la vecchia signora capitalizza lo sforzo iniziale e arriva l'1-0, lo firma ancora Federico Gatti.
Il difensore segna il secondo gol consecutivo dopo quello altrettanto decisivo con il Monza e lo fa con un colpo di testa preciso che finalizza uno splendido assist di Cambiaso non lasciando scampo al portiere avversario.
Per un Napoli fino a quel momento spavaldo è un colpo da KO.
I campioni d'Italia accusano il colpo, provano a far qualcosa ma una Juve ancora una volta solidissima in difesa vanifica ogni velleità partenopea.
Come accaduto spesso in queste ultime settimane, la Juve soffre, attende, gestisce e quando l'avversario preso per sfinimento sembra aver esaurito il furore agonistico cinicamente lo colpisce.
La partita prosegue ma il Napoli sembra essere oramai narcotizzato dalla Juve e non accade quasi più nulla.
Appunto quasi, perché il Napoli riesce anche a pareggiare, ma la gioia dura poco.
Szczesny in versione fantozziana sbaglia il rinvio, Lobotka cattura il pallone serve Osimhen che segna.
Tutto inutile però perché era in posizione irregolare. Fuorigioco netto, e la Juve resta con il cd. "musetto davanti".
Mazzarri le prova tutte.
Il Napoli spinge, ma la Juve è come al solito solidissima e lucida nel gestire i finali di gara.
Il risultato non cambia, la Juve batte il Napoli 1-0.
Gatti regala altri tre punti ai bianconeri che salgono a quota 36, a soli due punti dalla capolista Inter poi vittoriosa nei confronti dell’Udinese.
È sempre più lotta a due tra nerazzurri e bianconeri che scavano un solco difficilmente colmabile dalle inseguitrici.
Il Napoli resta a quota 24 e probabilmente abdica definitivamente per il tricolore.
Non mancherà poi uno sguardo ai verdetti dei gironi di Champions League, con i pronostici fatti all'inizio della competizione dai membri della redazione.
Anche questa settimana infine riproporremo la rubrica: "La redazione risponde".
Di questo ed altro parleremo in questa puntata!
Diteci la vostra, interagiremo con voi in chat live!
Ecco i link dei nostri social:
CANALE TELEGRAM:
https://t.me/+TYOn7FZAQwet7MAt
INSTAGRAM:
https://instagram.com/jtactics_?igshid=YmMyMTA2M2Y=
TWITTER:
https://twitter.com/RadioMDN?t=woKQltSFRUTw9qibbRZaJA&s=09
  continue reading

441 episodi

すべてのエピソード

×
 
Loading …

Benvenuto su Player FM!

Player FM ricerca sul web podcast di alta qualità che tu possa goderti adesso. È la migliore app di podcast e funziona su Android, iPhone e web. Registrati per sincronizzare le iscrizioni su tutti i tuoi dispositivi.

 

Guida rapida