247 - La Santa Messa è il più efficace Sacrificio di impetrazione - Parte I

4:41
 
Condividi
 

Manage episode 330022219 series 2449012
Creato da radioromalibera.org, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
Dio, sotto la legge mosaica, non aveva ordinato ai giudei di offrirgli soltanto olocausti
per glorificarlo, ma anche sacrifici di pace, il cui fine era di ottenere beni temporali
e di allontanare i mali.
Quando Dio colpì il popolo d’Israele con la peste, David offrì
un sacrificio di pace e il flagello scomparve. Nella Sacra Scrittura troviamo molti
esempi di preghiere esaudite in virtù dei sacrifici. Ora, se Dio ha dato ai
giudei, gente dal cuore duro, un mezzo così potente, come dubitare che i cristiani
non ne abbiano ricevuto uno ancora più potente, per ottenere i beni materiali
e spirituali e per sfuggire alle calamità temporali ed eterne? Questo mezzo
è la santa Messa. Dio che si è mostrato così generoso verso
coloro che gli offrivano un agnello, potrà rifiutarci qualche cosa quando
gli offriamo sull’altare l’Agnello celeste, vittima senza macchia, immolata per noi?
Il Concilio di Trento, rigettando una delle tante erese di Martin Lutero, ci insegna che si
può offrire la santa Messa
con differenti intenzioni: “Se qualcuno dice che il Sacrificio della Messa è
solo un sacrificio di lode o di ringraziamento, o una semplice rappresentazione del
Sacrificio compiuto sulla Croce e non Sacrificio di propiziazione, o se dice che
non serve ad altri che a colui che si comunica e non può essere offerto per
i vivi e per i morti, per la soddisfazione dei peccati, per la remissione delle pene
e per le altre necessità, sia anatema!”.

262 episodi