categoria pubblica
[subscription 26590279]
×
I migliori podcast di Mythology (aggiornato Luglio 2020)
I migliori podcast di Mythology
Aggiornato Luglio 2020
Unisciti ora ai milioni di utenti di Player FM per ricevere notizie ed idee quando preferisci, perfino quando sei offline. Ascolta podcast in maniera più intelligente con l'app di podcast gratuita che rifiuta i compromessi. Ascoltiamo qualcosa!
Entra nella migliore app di podcast al mondo per gestire online i tuo programmi preferiti e riprodurli offline sulle tue app Android e iOS. È gratuito e facile!
More
show episodes
 
Si naviga ad alta voce e pieni di storie fantastiche. Un viaggio di meraviglia in quel "c'era una volta", fuori dal tempo, tra fiabe, favole e leggende. Dalla letteratura classica, moderna e contemporanea, con uno sguardo particolare rivolto alla mitologia dei popoli. Sempre, come un di più, per amore della leggerezza.
 
Loading …
show series
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino […] Ma il fato, ahimé, volle che in quel luogo di bosco, dove Re Pico s’addentrava per cacciare il cinghiale, nello stesso giorno e alla stessa ora, la dea Circe, figlia del Sole, detta la Maga, s’aggirasse nei sentieri stretti. Ella andava in cerca di bacche ed erbe magiche per confezionare i suoi intr…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino […] Ma il fato, ahimé, volle che in quel luogo di bosco, dove Re Pico s’addentrava per cacciare il cinghiale, nello stesso giorno e alla stessa ora, la dea Circe, figlia del Sole, detta la Maga, s’aggirasse nei sentieri stretti. Ella andava in cerca di bacche ed erbe magiche per confezionare i suoi intr…
 
Scritta e messa in voce da Gaetano Marino C’era una volta un uomo di nome Crisponzio, che stava tornando all’isola di dove non si sa, dopo aver fatto un lungo viaggio in un luogo sconosciuto. In quel tempo i grandi viaggiatori, per andare al posto di dove sapevano, e lo sapevano solo loro, sia chiaro, erano costretti a passare per non si sa dove, e…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino In seguito ad un’ingiusta accusa, l’eroe greco Bellerofonte deve affrontare una serie di pericolose imprese, la più nota delle quali è l’uccisione della Chimera. Da tutte esce vittorioso. Poi insuperbisce e tenta di salire al cielo sul cavallo alato Pegaso, ma Zeus lo punisce facendolo precipitare e ren…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino In seguito ad un’ingiusta accusa, l’eroe greco Bellerofonte deve affrontare una serie di pericolose imprese, la più nota delle quali è l’uccisione della Chimera. Da tutte esce vittorioso. Poi insuperbisce e tenta di salire al cielo sul cavallo alato Pegaso, ma Zeus lo punisce facendolo precipitare e ren…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino La Luna percorreva il cielo di notte, su un carro bianco trainato da candidi buoi, o su un cocchio trainato da candidi cavalli. E pare che non potesse stare senza amore. Forse è per questo che tutti gli innamorati hanno un debole per lei! Tra le sue tante storie d’amore, famosissima è quella con Endimio…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino La Luna percorreva il cielo di notte, su un carro bianco trainato da candidi buoi, o su un cocchio trainato da candidi cavalli. E pare che non potesse stare senza amore. Forse è per questo che tutti gli innamorati hanno un debole per lei! Tra le sue tante storie d’amore, famosissima è quella con Endimio…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Maino Tutto ebbe inizio con una missione terribile che il tiranno Polidette affidò all’eroe Perseo, figlio della principessa Danae. Danae era bellissima e il re Polidette intendeva sposarla. Ma la bella principessa rifiutò, mostrando il suo interesse solo per il proprio figliuolo, Perseo. Fu allora che Polidet…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Maino Tutto ebbe inizio con una missione terribile che il tiranno Polidette affidò all’eroe Perseo, figlio della principessa Danae. Danae era bellissima e il re Polidette intendeva sposarla. Ma la bella principessa rifiutò, mostrando il suo interesse solo per il proprio figliuolo, Perseo. Fu allora che Polidet…
 
Messa in voce di Gaetnao Marino Efesto il dio del fuoco, il fabbro delle opere di ingegno. Colui che forgiava armi nella sua grande officina dentro il vulcano Etna. Era così forte che per assistenti aveva i Ciclopi, giganti forzuti con un solo occhio, e per schiavi progettò e costruì un’armata di automi d’acciaio, una specie di robot. Efesto, grand…
 
Messa in voce di Gaetnao Marino Efesto il dio del fuoco, il fabbro delle opere di ingegno. Colui che forgiava armi nella sua grande officina dentro il vulcano Etna. Era così forte che per assistenti aveva i Ciclopi, giganti forzuti con un solo occhio, e per schiavi progettò e costruì un’armata di automi d’acciaio, una specie di robot. Efesto, grand…
 
Messa in voce di Gaetano Marino Un topolino dei fumetti, stanco di abitare tra le pagine di un giornale e desideroso di cambiare il sapore della carta con quello del formaggio, spiccò un bel salto e si trovò nel mondo dei topi di carne e d’ossa. – Squash! – esclamò subito, sentendo odor di gatto. – Come ha detto? – bisbigliarono gli altri topi, mes…
 
Messa in voce di Gaetano Marino Una mattina il filobus numero 75, in partenza da Monteverde Vecchio per Piazza Fiume, invece di scendere verso Trastevere, prese per il Gianicolo, svoltò giù per l’Aurelia Antica e dopo pochi minuti correva tra i prati fuori Roma come una lepre in vacanza. I viaggiatori, a quell’ora, erano quasi tutti impiegati, e le…
 
Messa in voce di Gaetano Marino GIUDICE Imputato, alzatevi! Come vi chiamate? IMPUTATO Rossi Alberto, nipote di Rossi Pio. GIUDICE Conosco il signor Rossi Pio: ottima persona sotto tutti i punti di vista. Di che cosa siete accusato? PUBBLICO MINISTERO Per l’appunto, signor Giudice, l’imputato è accusato di avere gravemente offeso suo zio. Si figuri…
 
Scritta e messa in voce da Gaetano Marino Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya […] Tra queste janas vi fu una famiglia che viveva nell’antico villaggio di Ruinas, che poi prenderà il nome di Orosei. In questa famiglia di janas c’era una fata che si chiamava Mariedda. Accanto al villaggio di Ruinas vivevano i Giganti di Roccia Viva: c…
 
Scritta e messa in voce da Gaetano Marino Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya Nell’antico villaggio di Manai, nell’isola di Sardegna, c’era una bella fanciulla, che si chiamava Austina. Orfana di madre e unica figlia, Austina fu sin dall’infanzia, diciamo, diversa dalle altre compagne. Viveva come se i pensieri stessero sempre da un…
 
Scritta e messa in voce da Gaetano Marino Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya Povera piccola Elène, con le lacrime che le bagnavano il viso, e con la brocca in testa, andava scalza alla fonte. La zia Vincenza l’aveva mandata a prendere acqua in una notte di luna splendente. Elène aveva perso il padre e la madre quando ancora era in …
 
Scritta e messa in voce da Gaetano Marino Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya C’era una volta, al tempo delle Janas, le piccole fate di Sardegna, una strega che abitava in un vecchio nuraghe, vicino al villaggio di Honne. Lo avevano costruito, pietra su pietra, i Giganti di Roccia Viva, ridotti in schiavitù da un malefico. Il nuragh…
 
Messa in voce di Gaetano Marino Una volta Alice Cascherina andò al mare, se ne innamorò e non voleva mai uscire dall’acqua. Alice, esci dall’acqua, – la chiamava la mamma. Subito, eccomi, – rispondeva Alice. Invece pensava: – Starò in acqua fin che mi cresceranno le pinne e diventerò un pesce. Di sera, prima di andare a letto, si guardava le spalle…
 
Scritto e messo in voce da Gaetano Marino Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya In quel villaggio di pastori viveva un fanciullo rimasto orfano sin dalla nascita. La madre, che si chiamava Angiolina, era cagionevole di salute a causa della malaria. Eppure, nonostante quel male uccidesse migliaia di uomini e animali, Angiolina desiderò…
 
Messa in voce di Gaetano Marino Il re Mida era un grande spendaccione, tutte le sere dava feste e balli, fin che si trovò senza un centesimo. Andò dal mago Apollo, gli raccontò i suoi guai e Apollo gli fece questo incantesimo: – Tutto quello che le tue mani toccano deve diventare oro. Il re Mida fece un salto per la contentezza e tornò di corsa all…
 
Scritto e messa in voce da Gaetano Marino Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya Tra le piccole fate di Sardegna, chiamate janas, viveva, vicino ad un villaggio di pastori della Barbagia, una fatina di nome Ines. Ines viveva sola nella sua grotta, tra le tante domus de janas di quei luoghi scavate dagli elfi scalpellini, fra le rocce r…
 
Scritto e messo in voce da Gaetano Marino Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya Le Janas si sa, erano un popolo di piccole fate che viveva in Sardegna. Fatine tanto minute e fragili, che potevi tenerle sul palmo di una mano, sempre se fossi riuscito a prenderne qualcuna. Sgattaiolavano in ogni dove, fuori dalle domus de janas, le loro…
 
Scritto e messo in voce da Gaetano Marino Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya […] Le Janas apparivano solo nella notte, e mai di giorno, perché la luce del sole poteva rovinare la loro pelle delicatissima. Potevi scorgerle dalla luce che il loro corpo emanava, tanto luminescente quanto la luce d’ambra. Si diceva che non amassero sta…
 
Scritta e messa in voce da Gaetano Marino Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya Una volta c’erano, in un antico paese della Sardegna, tre sorelle Janas, conosciute come le piccole fate. Erano donne, infatti, piccine piccine, e tutt’e tre bellissime; ma, dato che con le loro arti magiche potevano bruciare vivo chiunque, la gente le tem…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino C’era una volta un piccolo pesce sgombro, che aveva milleottocento fratelli. Quei piccoli sgombri nuotavano tutti insieme, vicini tra loro, ma un giorno, mentre stavano tranquilli, cadde dall’alto una cosa lunga e pesante. Quella cosa si allungò sempre di più e ogni piccolo sgombro che gli capitava sott…
 
Scritta e messa in voce da Gaetano Marino Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya Io di tanto in tanto correvo come una agnellino selvatico nei dintorni, finché capitavo in quel posto magico, dove restavo incantato: erano le rocce scavate, che già conoscevo per averci giocato con i miei compagni, le Domus de Janas, le case delle fate di…
 
Traduzione e messa in voce di Carla Orrù Un tempo c’era un sarto, che aveva tre figli e un’unica capra. E poiché la capra li nutriva tutti con il suo latte, doveva avere buon foraggio ed essere condotta al pascolo ogni giorno. I figli lo facevano a turno. Un giorno il maggiore la portò al cimitero, dove c’era l’erba più buona, e la lasciò pascolare…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino C’erano una volta due fratelli, uno ricco e l’altro povero. Ma il ricco non dava niente al povero così che il povero doveva sopravvivere con fatica, quasi che non aveva pane per sua moglie e i suoi bambini. Un giorno, mentre il povero stava attraversando il bosco con il suo carro, vide da un lato una gr…
 
Messa in voce di Gaetano Marino Questa è la storia di Alice Cascherina, che cascava sempre e dappertutto. Il nonno la cercava per portarla ai giardini: – Alice! Dove sei, Alice? Sono qui, nonno. – Dove, qui? Nella sveglia. Sì, aveva aperto lo sportello della sveglia per curiosare un po’, ed era finita tra gli ingranaggi e le molle, ed ora le toccav…
 
Messa in voce di Gaetano Marino Una volta Giovannino Perdigiorno decise di andare a Roma a toccare il naso del re. I suoi amici lo sconsigliavano dicendo: – Guarda che è una cosa pericolosa. Se il re si arrabbia ci perdi il tuo naso con tutta la testa. Ma Giovannino era cocciuto. Mentre preparava la valigia, per fare un po’ di allenamento andò a tr…
 
Messa in voce di Gaetano Marino Inventiamo dei numeri? Inventiamoli, comincio io. Quasi uno, quasi due, quasi tre, quasi quattro, quasi cinque, quasi sei. E troppo poco. Senti questi: uno stramilione di biliardoni, un ottone di millantoni, un meravigliardo e un meraviglione. Io allora inventerò una tabellina: tre per uno Trento e Belluno tre per du…
 
Messa in voce di Gaetano Marino – Prendi il fucile, Giuseppe, prendi il fucile e vai a caccia, – disse una mattina al suo figliolo quella donna. – Domani tua sorella si sposa e vuol mangiare polenta e lepre. Giuseppe prese il fucile e andò a caccia. Vide subito una lepre che balzava da una siepe e correva in un campo. Puntò il fucile, prese la mira…
 
Messa in voce di Gaetano Marino Giovannino Perdigiorno era un grande viaggiatore. Viaggia e viaggia, una volta capitò in un paese dove gli spigoli delle case erano rotondi, e i tetti non finivano a punta ma con una gobba dolcissima. Lungo la strada correva una siepe di rose e a Giovannino venne lì per lì l’idea di infilarsene una all’occhiello. […]…
 
Traduzione e messa in voce di Tonino Mesina Ascolta la versione originale il limba nuorese messa in voce da Tonino Mesina Giuliano era venuto da Oristano a Nuoro per passare l’estate con i nonni, perchè era stato male e ora aveva bisogno di aria buona.La mamma le disse ”mio piccolo fiore, tua nonna avrà molto riguardo e farà in modo che tu mangi di…
 
Messa in voce di Tonino Mesina Ascolta la versione in lingua italiana tradotta e messa in voce da Tonino Mesina Zulianu fit benniu dae Aristanis a Nugoro a colare s’istiu chin sos jajos: fit istau maladiu e aiat bisonzu de aghera bona. Sa mama l’aiat nau: “Froricheddu meu, jaja tua t’at a dare cara pro chi maniches de prus e jaju tuo t’at a juchere…
 
Scritta e messa in voce da Gaetano Marino Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya […] Ma Adelasia, che non s’era mai arresa, si ricordò della nonna Jàja, che le aveva raccontato di una guaritrice della Luna piena, un’anziana Jana. Esperta guaritrice dei mali con erbe e filtri magici. Si chiamava Jana Maista, e nel tempo remoto della sua…
 
Dalla raccolta Come un arcobaleno di sogni nella notte – Edizioni Aracne. Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino Nel castello di MelaGodo, nel lontano Regno di Echissene, un tempo viveva un giovane principe: ricco, crudele e molto annoiato. Passava le sue giornate a mangiare ogni prelibatezza e a divertirsi con gli spettacoli di giullari ed …
 
Messa in voce di Gaetano Marino Un vecchio topo di biblioteca andò a trovare i suoi cugini, che abitavano in solaio e conoscevano poco il mondo. – Voi conoscete poco il mondo, – egli diceva ai suoi timidi parenti, – e probabilmente non sapete nemmeno leggere. – Eh, tu la sai lunga, – sospiravano quelli. – Per esempio, avete mai mangiato un gatto? –…
 
Scritta e messa in voce da Gaetano Marino Illustrazione di Sara Bachmann – Le amiche di Freya Tanto tanto tempo fa, quando ancora il tempo era senza tempo, nelle valli, nei boschi e nelle colline della Sardegna, una grande isola, che sta al centro del mar Mediterraneo, vivevano le Janas, conosciute come le fate di Sardegna. Erano creature misterios…
 
Messa in voce di Franca Carta Pioveva forte, ma l’acqua, se pure intensa, pareva gentile; insistente ma gentile. Sui vetri riluccicavano le goccioline e parevano brillanti. Di fronte … di lontano, si vedevano danzare gli alberi per via del vento che giocava con loro. Tutti gli arbusti della bordura gli uni a fianco degli altri, gioivano accogliendo…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino Due o trecento anni fa, quando le persone erano ben lontane dall’essere così furbe e scaltre come sono ora, un evento straordinario ebbe luogo in una città del nord. Per qualche disgrazia uno dei grandi gufi, chiamati gufi cornuti, venne dai boschi vicini nel granaio di una delle case della città di not…
 
Adattamento e messa in voce di Gaetano Marino C’era una volta un uomo che aveva tre figli e non possedeva altri beni che la casa in cui abitava. Ognuno dei figli avrebbe voluto avere la casa alla sua morte, ma egli li amava tutti allo stesso modo e non sapeva come fare per non fare torto a nessuno; venderla non voleva perché‚ era la casa dei suoi p…
 
Loading …

Guida rapida

Google login Twitter login Classic login