show episodes
 
Il calcio non è un giuoco, è una scienza. Diagonali, simmetrie, calcoli matematici ed intelligenza artificiale: il calcio del terzo millennio vive di equilibri sottilissimi, che vengono studiati in allenamento e replicati in partita. Un approccio analitico, che grazie all’esperienza e alla competenza di Adriano Bacconi e di Massimo Caputi, si trasforma in un momento di scoperta delle dinamiche calcistiche più tecniche, per capire cosa ci sia dietro le prestazioni in campo e i risultati della ...
 
R
Radio List

1
Radio List

Mario Sechi

Unsubscribe
Unsubscribe
Ogni mese
 
List è una boutique editoriale che non ha pubblicità, non è alla ricerca di clic per vendere banner, non è a caccia di junk news per catturare utenti. Abbiamo fatto una scelta precisa di indipendenza e qualità: dare ai lettori notizie e analisi di valore, spesso controcorrente, sempre davanti e dietro le quinte della contemporaneità. List mostra la parte sommersa dell’iceberg, quella invisibile. In poche parole, buon giornalismo. List raccoglie informazioni di prima mano, analizza in profond ...
 
Loading …
show series
 
Se mai dovesse capitarvi di passeggiare per le strade di Southampton alla ricerca di quello che fu il vecchio stadio dei Saints, non trovereste altro che un centro residenziale. È il prezzo da pagare per la modernità: il St Mary’s sorge a pochi metri dalle rive del fiume Itchen mentre il The Dell era uno di quegli impianti squisitamente britannici,…
 
Quale modo migliore di parlare di calcio inglese se non con una persona che nel calcio inglese ci è nato e cresciuto e tutt'ora continua a lavorarci? Abbiamo raggiunto telefonicamente Alessandro Barcherini, Head of Goalkeeping del Sunderland, con un passato nel Leeds di Bielsa (con il quale ha vissuto la promozione in Premier) e nelle academy di St…
 
“Odio dirlo, ma ora sono così ossessionato dal calcio che sto iniziando a odiarlo” (Ryan Reynolds) Se siete appassionati di cinema, il nome di Ryan Reynolds sicuramente vi suona familiare. Potrebbe risultarvi un po’ più oscuro(.) quello di Rob McElhenney, ma se nel corso degli anni avete amato la serie It’s Always Sunny in Philadelphia, allora non …
 
San Siro: siete per abbatterlo o restaurarlo? E' normale che un allenatore molli la squadra dall'oggi al domani? Quali strategie sta portando avanti la Juventus intorno a Vlahovic? E infine, il caso Pogba (ma non solo) insegna: se i calciatori si scelgono le compagnie sbagliate, sono dolori.
 
Giunti all’11esima giornata del Campionato di Serie A, Massimo e Adriano fissano il loro obiettivo sulla condizione particolare di tre singole squadre e lo fanno a partire da un gioco: trovare una parola che provi a definirle. Continuità, crescita e resilienza sono i titoli delle tre diverse istantanee e come ogni istantanea hanno un particolare va…
 
Il primo indizio su chi vincerà la finale di Champions League 1996 Juventus-Ajax compare sullo schermo quando l'arbitro Diaz Vega ha fischiato l'inizio da meno di dieci secondi. Davids appoggia a Frank De Boer che allarga a sinistra per Winston Bogarde, un metro e 95, il più alto dei colossi olandesi. A naso, un frontale con Bogarde non sembra il m…
 
Proviamo a fare un piccolo esperimento. Chiudete gli occhi. Se vi dico: «Pensate alla prima immagine di Ronaldo con la maglia dell’Inter nella sua prima stagione», cosa vi viene in mente? Il gol a Parigi contro la Lazio, quella danza che stende Marchegiani e consegna definitivamente la Coppa Uefa all’Inter dopo le firme di Zamorano e Zanetti? Oppur…
 
Chi è stato in campo in una finale Mondiale, finale di Champions, finale olimpica, in Real Madrid-Barcellona, Argentina-Inghilterra, Germania-Inghilterra, Inter-Juve, Milan-Juve, derby di Milano, derby di Roma, Torino, Genova? Nessuno. Anzi, uno sì. Il più bravo di tutti: Pierluigi Collina. C'era lui quando Ronaldo il Fenomeno segnò tre gol a Old T…
 
La prima puntata della nuova stagione del podcast che “rende visibile ciò che nel calcio è invisibile” parte con una domanda chiave: qual è il motivo del cambio di gerarchie tra i top team di Serie A? Quali sono i pilastri dell’armata del Napoli di Spalletti, ancora una volta protagonista di una grande partenza? Cosa succede a Inter e Juventus? A c…
 
Quando Claudio Ibrahim Vaz Leal Branco accarezza con le mani il pallone al minuto 43 del secondo tempo di Genoa-Liverpool, ispezionandolo per cercare il punto esatto in cui calciarlo, è come se tutti i quarantamila sugli spalti respirassero con gli stessi polmoni. Anzi, non respirassero affatto, perché è un momento che impone di trattenere il fiato…
 
A che punto è la questione Superlega? Cosa ci ha insegnato l’ultimo calciomercato nel rapporto tra Premier League e altre leghe? Davvero lo scouting “alla Giuntoli” è l’unica speranza di salvezza per le italiane? E soprattutto: perché nessuno vuole più Cristiano Ronaldo?
 
Tre generazioni di tifosi del Torino hanno vissuto il giorno più importante della loro vita da tifosi nella prima metà di maggio. Il 4 maggio 1949, Superga, la scoperta che il destino ce l'ha con te. Il 16 maggio 1976, l'ultimo scudetto. Una gioia imprevista, incredibile, rabbiosa come nei pugni stretti di Gigi Radice coi pantaloni a zampa d'elefan…
 
L'Avvocato Gianni Agnelli e la Francia hanno sempre avuto un rapporto privilegiato. Dalle parti di Casa Agnelli affiora ogni tanto una battuta che, come tutte le battute, possiede sempre un fondo di convinzione in chi la pronuncia: “Il Piemonte non è una regione della Francia, è la Francia che è una regione del Piemonte”. Tanto addirittura da sposa…
 
17 novembre 1993Tutto in una notte, l'ultima notte europea di un vecchio calcio, di un vecchio sistema. Prima che l'Unione Sovietica e la Jugoslavia si dividessero in mille frammenti, l'ultima notte della Cecoslovacchia, l'ultima notte di qualificazione a un Mondiale a 24 squadre, con molti meno posti disponibili. La notte che cambierà la vita di a…
 
Questa rubrica si chiama “Una stagione da Dio” e quindi per definizione dovrebbe raccontare i momenti brevi ma intensissimi in cui squadre medio-piccole, per un anno intero, hanno vissuto la vertigine dell'alta classifica, di una finale di Coppa, eccetera eccetera. Ma sappiamo bene che ci sono tante altre squadre che non sono riuscite a raggiungere…
 
Prendete la vostra serie tv preferita. Breaking Bad, Stranger Things, La Casa di Carta, Lost, quella che volete. Ci troverete mistero, pathos, colpi di scena, anche qualche elemento surreale, forse soprannaturale. Bene: qualunque sia il momento più alto della più geniale delle serie tv, sappiate che in Italia l'abbiamo già scritto meglio. Quello ch…
 
Questa è la storia di un no. Di una serie di no. Missing (1982) di Costa Gavras, con Jack Lemmon e Sissy Spacek – nel cuore della notte di una Santiago desertificata dal coprifuoco, vediamo correre un cavallo bianco inseguito da una camionetta di soldati, una scena assurda e poetica insieme, una specie di quel realismo magico sudamericano, un'atmos…
 
“Dottore, come devo allenare Maradona?” “Tu hai mai visto allenarsi un gatto? Gli basta nutrirsi e riposare per essere il migliore” Le vie del Mondiale sono praticamente infinite. C’è quasi sempre una seconda chance per le grandi squadre che steccano al primo tentativo. Ma se in Europa siamo abituati a risolvere la contesa all’interno dei confini c…
 
Novembre 1943, primo mattino: qualcuno bussa alla porta della villa romana di Ottorino Barassi, segretario della Federcalcio. “Gestapo”. Hanno saputo che da qualche parte, a Roma, si nasconde la Coppa del Mondo: la prima versione, quella con la Vittoria Alata, che l'Italia detiene per averla vinta nel 1934 e nel 1938. Barassi non cade dalle nuvole,…
 
“E la chiamano estate/questa estate/senza te”. Bruno Martino, 1965 – materiale da boomer qui su Youtube. Una colonna sonora malinconica, struggente, che avrete sentito forse in qualche spot pubblicitario, o nel Divo di Paolo Sorrentino. L'ideale per raccontare questa storia che non è solo una storia di calcio, di calciomercato; ma è anche uno stato…
 
Si dice che non bisogna mai tornare nei posti dove si è stati felici. Per un allenatore è ancora più vero. Prendete Sacchi e Capello, che a metà anni Novanta hanno commesso l'errore di farsi prendere dalla nostalgia e sono andati a schiantarsi uno dopo l'altro contro un Milan senza capo né coda. Carlo Ancelotti li conosce bene. Eppure è proprio que…
 
Alzo la testa e vedo che sulla lavagnetta luminosa c’è il numero 2. Il mio numero. «De Sciglio, esce De Sciglio», sento gridare. Non ho molto tempo per realizzare, perché in quel preciso istante 70mila persone iniziano a fischiare. Fortissimo. Non capisco: sono stato dato in pasto ai leoni. «Perché cazzo mi sta cambiando?», non riesco a chiedermi a…
 
Se avete visto Pogmentary, la serie dedicata a Paul Pogba, non vi sarà sfuggita la caustica affermazione di Mino Raiola sul gran numero di notizie che puntualmente a ogni sessione affollano il calciomercato. Ma è davvero così? E come mai nonostante tutto il calciomercato tiene incollati agli smartphone la gran parte degli appassionati di calcio?…
 
Si è da poco conclusa l’ultima della Champions League e se oggi siamo qui a commentare lo spettacolo di una delle competizioni più spettacolari al mondo, lo dobbiamo a due fattori: un’amichevole e un articolo di giornale. Oggi vi spieghiamo tutto, partendo dall’inizio. Il 13 marzo del 1954, in una sfida al Molineux di Wolverhampton, i padroni di ca…
 
Dopo sei anni, Paul Pogba sta per ritornare alla Juventus. Ma che giocatore ritroveranno i bianconeri dopo l’esperienza a Manchester? Quanto sono fondati i timori della “minestra riscaldata” e quanto invece il francese può ritrovare le care vecchie vibrazioni dello Stadium?
 
La puntata che conclude la seconda stagione del podcast di Massimo e Adriano parte con una domanda provocatoria: il calendario della prossima annata, incredibilmente denso di partite, farà del bene allo spettacolo o abbasserà il livello complessivo del calcio europeo? Mai come la prossima stagione, gli impegni delle migliori squadre del vecchio con…
 
Non ci riprenderemo mai dal secondo Mondiale di fila visto alla TV: l’importante è che si riprenda in fretta la Nazionale italiana. Parliamo allora di sei giovani da cui potrebbe passare la rinascita azzurra e non solo: Fabio Miretti (4.20), Destiny Udogie (12.50), Simone Pafundi (19.30), Willy Gnonto (27.30), Luigi Fagioli (35.15), Giorgio Scalvin…
 
Cinque maggio del 2002. Una data fin troppo facile da associare a una giornata di campionato: il tracollo dell’Inter all’Olimpico, la Juventus che non stecca a Udine e vince il titolo in volata, con i nerazzurri che in un pomeriggio da incubo si ritrovano da primi a terzi, scavalcati anche dalla Roma. Ma questa è la storia dell’altro cinque maggio,…
 
Nella puntata conclusiva della seconda stagione di “Il Calcio non è un Giuoco”, Massimo e Adriano tirano le somme dando i voti ai migliori giocatori del campionato, giunto ormai oltre la sua bandiera a scacchi. I due host del podcast “che rende visibile ciò che nel calcio è invisibile” stilano la Top11 dei migliori uomini del campionato basandosi s…
 
Nella puntata che segue l’epilogo del campionato con il Milan laureatosi campione d’Italia, Massimo e Adriano analizzano in maniera statistica l’incidenza che la profondità della panchina della squadra di Pioli ha avuto durante il percorso che ha portato la squadra milanese a sollevare il diciannovesimo scudetto della sua storia. Undici anni dopo l…
 
Quando mancano 180 minuti alla bandiera a scacchi del campionato, “Il Calcio non è un Giuoco” cerca di quantificare la forza di volontà di tutte le squadre in corsa per raggiungere i propri obiettivi. Massimo e Adriano partono analizzando la tenuta mentale di Milan e Inter, le due milanesi prime della classe. Entrambe hanno avuto la meglio sui prop…
 
Nell’episodio che dà il via al rush finale della seconda stagione di Il Calcio non è un Giuoco, Massimo e Adriano analizzano e comparano le situazioni di volata al titolo e le differenze tra Premier League e Serie A. In Inghilterra la corsa a due è tra Manchester City e Liverpool, mentre in Italia le prime della classe sono Milan e Inter. Quanto ga…
 
Nella nuova puntata del podcast che prova a rendere visibile ciò che nel calcio è invisibile, Adriano e Massimo partono da un quesito direttamente collegato alla più recente giornata di campionato, in cui Roma e Lazio hanno perso rispettivamente contro Inter e Milan. Cos’è mancato alle romane per evitare di uscire sconfitti contro le due milanesi i…
 
Nel nuovo episodio di “Il Calcio non è un Giuoco”, Massimo e Adriano partono con una previsione del futuro di Juventus e Napoli, che a fine stagione saluteranno rispettivamente due loro pilastri: Dybala e Insigne. Motivi diversi quelli legati agli addii dei due attaccanti, che però non sono ancora sul viale del tramonto della loro carriera. La doma…
 
Il processo FIGC sul caso plusvalenze ha riportato in auge un tema ricorrente: esiste un modo per calcolare il valore oggettivo di un calciatore? Come si fa a stabilire un “giusto prezzo” basandosi solo su freddi parametri? E soprattutto: perché non spostare il vero focus sul ridare sostenibilità al sistema calcio?…
 
Adriano e Massimo impostano la loro analisi della nuova puntata di “Il Calcio non è un Giuoco” su un focus e confronto tra calciatori di Serie A e di Premier League, campionato ritenuto “l’NBA del calcio”. Si parte da due calciatori dallo stesso ruolo ma dal palmares diverso: De Bruyne e Zielinski. Il belga è un “tuttocampista” che ha permesso l’ev…
 
L’identificazione con i grandi campioni, il senso di comunità che riesce a creare, o semplicemente il fatto di dare sapore alle nostre vite: prendendo spunto dal libro di Federico Casotti (Meltemi editore), una chiacchierata sui motivi per cui il calcio è diventata “la più importante delle cose meno importanti”.…
 
A Fray Bentos la carne è un culto. È come Diego Armando Maradona per gli argentini, è come il Rinascimento qui a Firenze. La storia della mia città è nata proprio lì, tra gli stabilimenti e le fabbriche. Pensate che le hanno nominate ‘Patrimonio dell’Umanità’. Questa industria ha dato da mangiare a tanti uruguaiani. E anche alla mia famiglia. Ci pa…
 
Il nuovo episodio di “Il Calcio non è un Giuoco” parte con una domanda divisiva: correre più dell’avversario è garanzia di successo? Il calcio attuale spicca subito per la fisicità dei calciatori, maggiorata rispetto anche solo a 10 anni fa. Ma che impatto sui risultati finali ha il saper macinare più chilometri degli altri? Adriano e Massimo parto…
 
Attorno alla stagione 1982 83 dell'Udinese c'è una curiosa leggenda metropolitana. Ne ha scritto Sportweek nel 2019, l'hanno riportata in tanti: quell'anno l'Udinese non riusciva mai a vincere in casa e spesso era successo che i tiri dalla distanza si foss ero stampati sulla traversa. A segnalare la cosa era stato soprattutto Ivica Surjak, attaccan…
 
Lo stop, il tiro, quell’attimo di sospensione che segue. Come ogni volta, per cercare di immaginare dove andrà il pallone. È una routine che qualsiasi attaccante ha imparato a fare sua sin dalle prime partite giocate con gli amici, un istante che si dilata all’infinito, tra l’impatto e l’epilogo. Può finire bene, può finire male. Ma c’è anche un ca…
 
La mancata partecipazione dell'Italia alla fase finale dei Mondiali, per la seconda volta di fila, ci mette davanti alla realtà di un calcio italiano che si scopre di nuovo periferia, dopo l'effimera gioia di Euro 2020. I fattori sono molteplici e profondi, e tutto sommato la Nazionale maggiore ne è solo il prodotto finale.…
 
Dopo 7 anni, 5 scudetti, 4 Coppe Italia, una finale di Champions League e oltre 100 gol segnati, Paulo Dybala si prepara a lasciare la Juventus. Una "scelta tecnica" per il club bianconero, che rimanda ad altri divorzi clamorosi del passato e che apre una riflessione più ampia sulla traccia lasciata dalla "Joya" nella storia del club.…
 
Il nuovo episodio di “Il Calcio non è un Giuoco” parte con un paio di riflessioni incentrate sul patrimonio più prezioso della nostra Serie A: tre centravanti diversi tra loro, ma tutti fortissimi e determinanti. Osimhen, Vlahovic e Abraham, infatti, hanno caratteristiche differenti ma pesi specifici determinanti per l’economia di gioco delle propr…
 
Il Chelsea è finito suo malgrado al centro della cronaca (extra)sportiva perchè toccato direttamente dalle sanzioni internazionali anti-Russia: in che cosa consistono, che conseguenze porteranno al club nel breve e nel medio termine, e come stanno influenzando l'imminente vendita del club.
 
Loading …

Guida rapida

Google login Twitter login Classic login