Border Nights, puntata 335 (Paolo Mainardi, Claudio Lastore con Carpeoro 21-01-2020)

4:55:28
 
Condividi
 

Manage episode 251121269 series 97282
Creato da Border Nights - Wrn, autore scoperto da Player FM e dalla nostra community - Il copyright è detenuto dall'editore, non da Player FM, e l'audio viene riprodotto direttamente dal suo server. Clicca sul pulsante Iscriviti per rimanere aggiornato su Player FM, o incolla l'URL del feed in un altra app per i podcast.
Diciassettesima puntata della stagione 2019-2020 di Border Nights – La notte ai confini in diretta dalle 22 su Web Radio Network e poi in podcast su Spreaker, YouTube, Spotify, Itunes. Ospiti della puntata Paolo Mainardi per parlare dell’asse cervello-intestino, Claudio Lastore con Carpeoro, per andare alla scoperta dei segreti del Tai Chi. Ad aprire la puntata la consueta copertina di Pietro Ratto.
L’ASSE CERVELLO-INTESTINO: PAOLO MAINARDI
Primo ospite della puntata sarà Paolo Mainardi. E’ convinto del ruolo centrale dell’infiammazione che può colpire maggiormente l’intestino, essendo una elevata interfaccia con il mondo esterno, ma che, cronicizzandosi, può spostarsi su altri organi come quelli sessuali o il cervello, producendo sintomi diversi sulla base delle differenti vulnerabilità individuali. “Il dott. Paolo Mainardi si laurea in chimica nel 1981. L’indirizzo principale è la chimico-fisica, svolge una tesi sperimentale in spettroscopia molecolare su un modello meccanico quantistico del legame idrogeno, con una importante parte di calcolo. Prima della laurea ha un incarico di consulente informatico presso il centro dell’epilessia dell’Università di Genova e rimane attratto da questo gruppo di ricerca, diretto allora dal prof. Loeb, dove l’oggetto della ricerca risulta tangibile dalle non rare crisi epilettiche dei pazienti. Appena laureato, accetta di farne parte. Negli anni ‘90 partecipa ad uno studio clinico sul ruolo anticomiziale dei farmaci antidepressivi SSRIs, che mette in evidenza il ruolo anticonvulsivo della serotonina cerebrale. Risultato controcorrente, in quanto allora la serotonina era considerata essere pro-convulsiva. Cerca allora un metodo alternativo agli SSRIs per confermarne l’azione della serotonina cerebrale nell’epilessia. Identifica nell’alfa-lattoalbumina, la sieroproteina in grado di aumentare la sintesi cerebrale di serotonina. Nel 2005 notifica al Ministero della Salute un integratore alimentare di alfa-lattoalbumina (Serplus; www.Serplus.eu) e i risultati clinici del primo studio clinico pilota, presentati al congresso europeo dell’ILAE a Helsinki nel 2006, sembrano confermare la sua azione anticomiziale. Coinvolge nel progetto il prof. Emilio Perucca, allora VP dell’ILAE, oggi è il presidente, che lo mette in contatto con il prof. De Sarro, ultimo allievo di Meldrum, “padre” della farmacologia sperimentale dell’epilessia, che la testerà su animali. I risultati ottenuti permettono all’alfa-lattoalbumina di entrare nei programmi di screening nuovi farmaci dell’NIH (USA). Nel 2008 è stato invitato a tenere una lezione al MINCEP, Minneapolis, diretto da Leppik, allora presidente dell’ILAE. Nel 2008 Choi e Fenstrom confermano che assunzioni orali di alfa-lattoalbumina sono effettivamente in grado di aumentare la sintesi cerebrale di serotonina, ma nel frattempo si convince che l’azione di questa proteina è a livello intestinale: ne riduce l’infiammazione aumentando così la soglia convulsiva, ma non solo, in quanto anche altre patologie neurologiche e autoimmuni sono legate a processi infiammatori. L’arrivo del dott. Pasquale Striano all’ospedale pediatrico Gaslini di Genova segna l’inizio di una salda amicizia e proficua collaborazione. Attualmente il dott. Striano dirige uno studio clinico controllato su questa proteina finanziato dalla regione Liguria, dopo aver acquisito una notevole esperienza personale e ad aver effettuato il primo studio clinico controllato, pubblicato su Movement Disorder nel 2012. Il dott. Striano ha una profonda conoscenza scientifica dell’epilessia, testimoniata dal premio per la maggiore produzione scientifica a livello europeo assegnatoli al Congresso Europeo dell’ILAE a Londra nel 2012. Nel 2013 la LICE costituisce un gruppo di studio nazionale sulle diete nell’epilessia, diretto dal prof. Veggiotti, che invita il dott. Mainardi a farne parte. Il dott. Mainardi è invitato a parlare a diversi corsi di aggiornamento per medici e personale sanitario del ruolo dell’intestino dall’infertilità, alla gravidanza, all’allattamento, allo sviluppo neo natale, alle patologie neurologiche e autoimmuni”.
I SEGRETI DEL TAI CHI: CLAUDIO LASTORE (con CARPEORO)
Nella seconda parte sarà con noi Claudio Lastore che insieme a Carpeoro ci spiegherà i segreti, anche inattesi, del Tai Chi. Tai Chi Chuan è una antica arte marziale cinese che negli ultimi secoli si è trasformata in tecnica di longevità e benessere;svolge una azione importante sul mantenimento del benessere fisico e in modo particolare sulla postura e sul bilanciamento dei canali energetici presenti nel corpo. . Coordinazione e memoria, equilibrio nel corpo e nella mente sono i primi benefici che ottieni dalla pratica costante di questa attività. . Le sensazioni di leggerezza e forza che inoltre percepisci praticando gli esercizi di Tai Chi e Qi Gong sono dovute alla riattivata circolazione della nostra energia chiamata Qi dalla Medicina Tradizionale Cinese. . Esercitare questa disciplina orientale permette anche di armonizzare la respirazione e riconoscere le posture scorrette che nascono a causa di esigenze antalgiche che il corpo assume durante la giornata e che provocano contratture dolorose e stanchezza fisica. Claudio è insegnante Tai Chi Chuan, tecnico istruttore Qi Gong Salutistico, istruttore Shiatsu, operatore Shiatsu, operatore olistico, agente viaggi olistici. L’amore per i viaggi lo ha portato a visitare diversi luoghi nel Mondo e in particolare l’Estremo Oriente dove ho scoperto il suo interesse verso le discipline orientali. Nel 1998 mi sono avvicinato alla Medicina Tradizionale Cinese e alla pratica del Tai Chi Chuan e Qi Gong. Nel 2005 ho avviato insieme a Sabrina Zinoni l’attività del Centro Olistico “Il velo di Maya” di Via Tito Livio 23 a Milano e nel 2007 ho contribuito all’apertura della seconda sede“Il velo di Maya” di Via Pomezia 3 sempre a Milano.
LE RUBRICHE DI BORDER NIGHTS
Torneranno anche le nostre rubriche: la ruota libera con Paolo Franceschetti (dedicata ai Merovingi ed alla discendenza di Maria Maddalena), La Campana dello zio Tom con Tom Bosco, la biblioteca di Barbara Marchand.

433 episodi